estero

L'Olanda affida a Van Gogh e a un cartone animato il rilancio della propria immagine

Con un Cartone animato di grandissima qualità, l’Olanda rilancerà nei prossimi mesi la propria immagine attraverso l’arte del figlio più famoso al mondo, Vincent van Gogh. Nel tentativo di uscire fuori da una iconografia tuistica banale, Il prossimo autunno, il film di animazione Loving Vincent uscirà nei cinema di tutto il mondo e per l'Olanda, il paese natale di van Gogh, questa occasione segna l'inizio di una serie di eventi e mostre incentrati sul film, sull'opera e sulla vita del famoso pittore.

 Loving Vincent è il primo film di animazione dipinto, basato sui quadri di Van Gogh. Le pennellate di oltre 125 artisti riportano in vita l'artista, utilizzando una tecnica pittorica simile a quella del grande maestro. Tutti i fotogrammi sono dipinti a mano, ogni secondo del film contiene almeno dodici tele. Gli autori Hugh Welchman e Dorota Kobiela di Breakthru Productions hanno impiegato quattro anni per la realizzazione dell’opera.

 L'eccezionale talento di Vincent van Gogh ha origine nella provincia del Brabante settentrionale, la sua terra natale. Qui sviluppò il suo amore per la natura e per le persone autentiche, temi che ricorrono in tutta la sua opera. In questa zona, il ricordo dell'artista è ancora vivo anche a 150 anni dalla sua nascita grazie ai monumenti a lui dedicati, ai siti del patrimonio culturale e ai paesaggi in luoghi come Nuenen, Etten-Leur e Zundert, dove i visitatori hanno la possibilità di avvicinarsi al personaggio di Van Gogh e alle sue fonti di ispirazione.

 Così dal 14 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018, presso il museo Het Noordbrabants Museum di Den Bosch verrà allestita la mostra Loving Vincent che offre uno sguardo unico sulla realizzazione di questo impressionante film di animazione. Per l'occasione, la città, che si trova a circa 80 chilometri a sud di Amsterdam, ospiterà i 70 quadri più belli dipinti per il film. Queste eccezionali opere verranno accompagnate da filmati e presentazioni che illustreranno il metodo di realizzazione dei quadri.

Durante la prima del film presso il festival cinematografico di Annecy, gli autori Hugh Welchman e Sean Bobitt indosseranno esclusive scarpe Van Gogh. Il primo contatto tra il calzaturificio e la coppia di autori è avvenuto a Nuenen, il comune in cui nel 1885 Van Gogh dipinse il suo primo capolavoro 'I mangiatori di patate'. I due realizzatori sono rimasti subito entusiasti della collaborazione unica tra il designer Tomas Snels, il calzaturificio Van Drunen Schoenfabriek e i siti del patrimonio Van Gogh Brabant che hanno partecipato all'iniziativa. Una parte del ricavato della vendita delle scarpe, che avrà inizio nell'autunno, verrà destinata alla conservazione del patrimonio della provincia.

Nella provincia del Gelderland, a circa 70 chilometri ad est di Amsterdam, la première di Loving Vincent avrà luogo il 19 ottobre. Presso il Cinemec Ede, nei pressi dell'eccezionale Kröller-Müller Museum nel Parco nazionale De Hoge Veluwe, verrà presentata una piccola selezione delle 1400 opere realizzate appositamente per il film. Questo museo immerso nella natura ospita la seconda più grande collezione di opere di Van Gogh al mondo. Qui vengono esposti anche alcuni dei famosi quadri che prendono vita nel film Loving Vincent, come ad esempio 'Terrazza del caffè la sera, Place du Forum, Arles', 'Seminatore al tramonto', 'Il ponte di Langlois' e 'Il postino Joseph Roulin', uno dei personaggi principali del film di animazione.

 Anche il Museo Van Gogh di Amsterdam festeggerà in grande l'uscita del film: la prima del film presso questo museo famoso in tutto il mondo sarà un evento da tappeto rosso. Proprio come nel Museo Kröller-Müller, in questo museo sono esposte opere che hanno ispirato gli autori per la realizzazione del film.

 


Itinerarinellarte.it