Cesare Zavattini

Cesare Zavattini (Luzzara, 20 settembre 1902 – Roma, 13 ottobre 1989) Sceneggiatore, regista, scrittore, si forma tra Bergamo, Roma, Alatri e Parma. Pubblica il suo primo racconto, Parliamo tanto di me, nel 1931, seguito da altri, numerosi successi: I poveri sono matti (1937), Io sono il diavolo (1941), Totò il buono (1943), Straparole (1967), Non libro più disco (1970) – caratterizzato da un avanguardistico sperimentalismo – La notte che ho dato uno schiaffo a Mussolini (1976). Negli anni Trenta intraprende un’intensa attività editoriale, dapprima per Rizzoli e Mondadori, poi per riviste quali «Le Grandi Firme», «Il Milione», «Il Settebello». Scrive per numerose testate giornalistiche, come la «Gazzetta di Parma», «L’Illustrazione», «Solaria», «Il Tevere». Contestualmente all’attività di scrittura, si dedica alla stesura di importanti sceneggiature cinematografiche, entrate ormai nella storia: Sciuscià (1946), Ladri di biciclette (1948), Umberto D. (1952), candidate tutte agli Oscar – i primi due vincono il Premio al Miglior film straniero. Nel 1982 realizza il suo primo e unico film, La Veritàaaa, firmandone la regia e la sceneggiatura e ricoprendone anche il ruolo da protagonista. In precedenza, si dedica, inoltre, alla poesia e alla pittura: Stricarm’ in d’na parola (1973) ottiene un enorme successo, mentre Toni Ligabue (1967) testimonia il suo impegno per l’arte naïf, sfociato nell’istituzione a Luzzara del primo e unico Museo Nazionale delle Arti Naïves. Collezionista di ritratti, si cimenta egli stesso nella pittura, in particolare nel tema dell’autoritratto – scriveranno di lui Enrico Crispolti e Renato Barilli. Oltre al Premio mondiale per la Pace, vinto nel 1955, si segnalano il Premio Flaiano per la sceneggiatura (1980) e il Writers Guild of America Medaillon (1977), premio dell’Associazione Scrittori di cinema americani vinto in precedenza soltanto da Charlie Chaplin.

Ultimo aggiornamento: 20/11/2021

Mostre ed eventi pubblicati su Itinerarinellarte.it

Cesare Zavattini / Marcello Tedesco. A VRÉS

Arte contemporanea‎

Cesare Zavattini / Marcello Tedesco. A VRÉS

KAPPA-NöUN propone il progetto espositivo A VRÉS, mostra che pone in dialogo il maestro del Neorealismo Cesare Zavattini (Luzzara, 1902 – Roma, 1989) e l’artista Marcello Tedesco (Bologna, 1979).

evento concluso
20/11/2021 - 20/12/2021

Emilia Romagna

Bologna

Zavattini oltre i confini

Arte moderna Pittura del '900

Zavattini oltre i confini

Dal 14 dicembre 2019 al 1 marzo 2020 Palazzo Da Mosto a Reggio Emilia ospita la mostra dedicata a Cesare Zavattini, protagonista della cultura internazionale. In mostra materiali documentari e iconografici, suoi inseparabili...

evento concluso
14/12/2019 - 01/03/2020

Emilia Romagna

Reggio Emilia

Tutto quadra - Pittura dal 900 a oggi nelle collezioni dei Musei

Arte moderna Arte contemporanea‎

Tutto quadra - Pittura dal 900 a oggi nelle collezioni dei Musei

Esposizione di 500 opere di 146 artisti, che rappresenta la prima tappa del progetto Prove generali di Museo, che accompagnerà la definizione di nuovi contenuti, riallestimenti e restauro del Palazzo dei Musei, fino al...

evento concluso
04/12/2016 - 31/08/2017

Emilia Romagna

Reggio Emilia

Ingresso libero
La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso