AstraDoc - Viaggio nel cinema del reale

  • Quando:   18/02/2022 - 31/05/2022
  • evento concluso

Cinema

AstraDoc - Viaggio nel cinema del reale

Ritorna, dopo due anni di dolorosa assenza, AstraDoc - Viaggio nel cinema del reale, la rassegna cinematografica ospitata nel Cinema Academy Astra, storica sala del centro storico di Napoli. Venerdì 18 febbraio 2022 prende il via la dodicesima edizione che propone al pubblico napoletano documentari d'autore e di creazione, nazionali e internazionali, che declinano i temi dell’attualità. Le proiezioni saranno spesso accompagnate dalla presenza del regista e di altri componenti del cast con cui il pubblico ha la possibilità di dialogare.

Tante serate fino a maggio inoltrato. Si parte venerdì 18 febbraio alle 20:30 con ‘Naviganti’, il film di Daniele De Michele, aka Donpasta, che descrive il ruolo dell'arte e della cultura in tempo di pandemia. L’opera, prodotta da Apulia Film Commission e Fondazione CON IL SUD, è stata presentata alla 78° Mostra del Cinema di Venezia e in altri importanti festival in giro per l’Italia. Il film vede protagonisti artisti disperati e squattrinati, avvolti da un forte senso di inutilità. 

AstraDoc continua il 25 febbraio alle 20:30 con ‘Il tempo rimasto’ di Daniele Gaglianone che sarà a Napoli per raccontare il suo toccante sguardo sulla terza età presentato come evento speciale al Torino Film Festival. Doppio appuntamento per il 4 marzo: alle ore 19 si proietta ‘Il ragazzo più bello del mondo’ di Kristina Lindström e Kristian Petri, un biopic sulla dolorosa storia di Bjorn Andersen, il protagonista di ‘Morte a Venezia’ di Visconti, direttamente dal prestigioso Sundance Film Festival. Alle 21 c’è l’ultima fatica del grande Werner Herzog che con ‘Nomad – In cammino con Bruce Chatwin’ ripercorre la vita e l’amicizia con il grande esploratore e scrittore inglese, prematuramente scomparso a causa dell’Aids. Si prosegue l’11 marzo alle 20:30 con ‘Radiograph of a Family’ di Firouzeh Khosrovani, una grande esclusiva napoletana con il film che ripercorre la storia dell’Iran attraverso le vicende di una famiglia divisa tra laicità e religione e che ha trionfato all’IDFA di Amsterdam, il più importante festival al mondo dedicato al cinema documentario. Il 14 marzo, alle 19 e 21, si proietta in anteprima italiana ‘Lievito’ di Cyop&Kaf, in selezione al Torino Film Festival, ultimo lavoro degli street writers napoletani che tornano a parlare dei giovani della nostra città nella relazione allievi-maestri.

La seconda parte della rassegna si apre il 18 marzo con la presenza della regista ligure Federica Di Giacomo

Venerdì 18 marzo alle 20:30 Federica Di Giacomo arriva a Napoli per presentare, al Cinema Academy Astra di via Mezzocannone, il documentario ‘Il palazzo’ (Italia/Repubblica Ceca, 2021 - 97’). La proiezione, in anteprima in città, è organizzata nell’ambito della XII edizione di “AstraDoc – Viaggio nel cinema del reale”.
Con questo appuntamento comincia la seconda parte della rassegna che prevede un programma di opere fino a Pasqua: tra queste ben 4 film candidati al David di Donatello di quest’anno che arriveranno in esclusiva napoletana al Cinema Astra, tutti accompagnati dagli autori. Oltre a ‘Il Palazzo’, anche ‘Onde Radicali’ di Gianfranco Pannone (25 marzo), ‘La macchina delle immagini di Alfredo C.’ di Roland Sejko (1 aprile con la partecipazione anche dell’attore protagonista Pietro De Silva) e ‘Dal pianeta degli umani’ di Giovanni Cioni (8 aprile). La seconda tranche di AstraDoc si chiuderà mercoledì 13 aprile con un doppio appuntamento insieme ‘Overseas’ di Sung-A Yoon (in collaborazione con il Carbonia Film Festival) e ‘Spin Time – Che fatica la democrazia!’ di Sabina Guzzanti (nell’ambito della rassegna “L’Italia che non si vede” di UCCA) .

Il palazzo’ è stato presentato all’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia ed è nella shortlist di dieci documentari che si contenderanno a breve il David di Donatello di quest’anno. L’opera nasce in un periodo delicato per la regista, reduce da un durissimo lutto, che lavora al vastissimo girato donatole da una persona conosciuta durante la permanenza a Roma. Nel cuore della Capitale, con vista San Pietro, si erge un Palazzo. Il proprietario, come un mecenate rinascimentale, negli anni offre asilo a una eclettica comunità di amici che trasforma ogni angolo in un set cinematografico permanente. Mauro, il più carismatico del gruppo, dirige i condomini in un film visionario, isolandosi progressivamente dal mondo esterno fino a non uscire più dal Palazzo. Nel momento della sua morte prematura, il gruppo di amici si ritrova e riceve in eredità le migliaia di ore filmate del capolavoro incompiuto a cui tutti hanno preso parte. Un lascito che scuote lo spirito assopito del gruppo e mette ciascuno a confronto con i propri sogni giovanili in un tragicomico romanzo di formazione fuori tempo massimo.

Federica Di Giacomo, nata a La Spezia, si è laurea in antropologia a Firenze dove ha lavorato per alcuni anni nel teatro-danza. L’esordio della regista è nel 2000 con il documentario ‘Los colores de la trance’. È produttrice, autrice e regista de ‘Il lato grottesco della vita’ (2006) premiato al Torino film festival, all'Etno Film Fest e selezionato da numerosi festival fra cui il Premio ‘Libero Bizzarri’ e San Paulo Film Festival. È autrice e regista di ‘Housing’ (2009) selezionato al Locarno Film Festival, al Torino Film festival, ad HotDocs Toronto a tanti altri eventi internazionali. Con Andrea Zvetkov Sanguigni vince il premio ‘Solinas’ 2014, per la scrittura di ‘Liberaci dal male’ e nel 2016, da quel soggetto, realizza ‘Liberami’ presentato alla 73ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia vincendo il Premio come Miglior film nella prestigiosa sezione ‘Orizzonti’.
“Attraverso una storia privata ho voluto anche raccontare una marginalità non immediatamente visibile ma non meno dolente, quella di una delle prime generazioni che ha investito nell’istruzione e nella cultura per poi ritrovarsi in una precarietà endemica, un boicottaggio a livello sociale ed economico che si traduce spesso in auto-boicottaggio. Un disagio che resta sottopelle, forse anche una difesa della propria unicità, declinata in modo autoironico e non consolatorio.” (Federica Di Giacomo)

La rassegna cinematografica, nata nel 2009, è curata da Arci Movie Napoli con Parallelo 41 Produzioni, Università degli Studi di Napoli Federico II e Coinor, con il patrocinio del Comune di Napoli. Per l’ingresso in sala è necessario il Green pass rafforzato. Il biglietto costa 4 euro

Titolo: AstraDoc - Viaggio nel cinema del reale

Apertura: 18/02/2022

Conclusione: 31/05/2022

Organizzazione: Arci Movie Napoli

Luogo: Cinema Academy Astra - Napoli

Indirizzo: Via Mezzocannone, 109, 80134 - Napoli (NA)

Per info e prenotazioni è possibile contattare lo 0815967493, scrivere a info@arcimovie.it oppure visitare il sito web

Sito web per approfondire: http://www.arcimovie.it/

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso