Giuseppe Civitelli. Revealing

  • Quando:   17/05/2022 - 29/07/2022
  • evento concluso

Scultura Arte della Ceramica

Giuseppe Civitelli. Revealing
Giuseppe Civitelli, Giuseppe Capogrossi

Montrasio Arte presenta la mostra: Giuseppe Civitelli. Revealing. A cura di Lorenzo Fiorucci e Ruggero Montrasio, l’esposizione indaga la vicenda artistica di Giuseppe Civitelli (Aiello Calabro 1907 • Roma 1990), focalizzando la propria attenzione temporale al periodo 1946 • 1966. Sono ordinate le straordinarie composizioni plastiche e le preziose opere pittoriche, che trovano la loro sintesi, nell’unicità della composizione formale, sia essa espressa tridimensionalmente che bidimensionalmente. L’unicità grafica e l’originalità segnica nell’opera di Civitelli rivelano una figura poco nota al grande pubblico ma il cui spessore artistico è di stupefacente qualità ed attualità.

L’operato di questo artista è magistralmente illustrato nelle parole di Lorenzo Fiorucci: “quella di Giuseppe Civitelli è una ceramica che non teme di confrontarsi con la decorazione, né tantomeno con la forma, è anzi approfondendo la sua ricerca, dalla metà degli anni Cinquanta, su queste due direttrici che inizia a ricevere l’apprezzamento in contesti espositivi di tutto prestigio. Ai riconoscimenti del premio Faenza, proprio sulla decorazione, e a quelli ministeriali seguono le prime importanti mostre in gallerie come il Cavallino di Venezia o la Marguttiana di Roma, presentato da colleghi come Marino Mazzacurati o da poeti come Libero De Libero, già talent scout di un giovanissimo Leoncillo ai tempi della Cometa. Caratteristica delle ceramiche di Civitelli sono dunque forme e decori, le prime leggere e organiche tanto da cogliere la lezione di Picasso, costruite in un soffio di fiato con estro e originalità. I secondi intensi e decisi, capaci di dialogare con i linguaggi astratti europei, da Klee a Mirò passando per arabeggianti orientalismi e primitivi segni. Caratteristiche che fecero apprezzare le sue ceramiche nell’immediato, anche oltre i confini nazionali approdando oltre oceano, in particolare a New York, dove incontrarono il gusto di sofisticati collezionisti oltre che quello di un’epoca di vitalità e rinnovamento”.

La figura del Maestro romano viene contestualizzata nella mostra attraverso dialoghi con artisti a lui coevi, fra cui Giuseppe Capogrossi (Roma 1900 • 1972), Fausto Melotti (Rovereto 1901 • Milano 1986), Giulio Turcato (Mantova 1912 • Roma 1995) e Franco Bemporad (Firenze 1926 • Marciano della Chiana 1989) e artisti contemporanei come Fumitaka Kudo (Niigata 1981). L’esposizione è accompagnata da una pubblicazione, la prima monografia dedicata all’artista, per i tipi di Silvana Editoriale con saggi di Daniela Collu, Lorenzo Fiorucci e Laura Canella.

Giuseppe Civitelli è nato il 26 agosto del 1907 ad Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, figlio di Adolfo Civitelli e Vittoria Giannuzzi. Nel 1926 consegue il diploma di abilitazione all’insegnamento elementare e diventa insegnante di una scuola primaria a Cosenza e dal 1932 ricopre anche incarichi direttivi in scuole italiane all’estero di diverse città europee, fra le quali: Berna, Barcellona, Budapest, Metz, Galatz, Auch, Belgrado, Hayingen, Monaco di Baviera e Tirana. Il 18 settembre 1938 sposa Angela Panciera nella chiesa di Sant’Andrea al Quirinale a Roma. Insieme hanno avuto tre figli: Marcella, Giacomo e Maria Vittoria. Nel 1943 gli eventi bellici lo costringono a rientrare ad Aiello, non potendo per gli stessi risiedere a Roma. Nel 1945 poi ristabilisce a Roma. Nel 1946 è nominato Preside della Scuola Elementare Statale Umberto Cerboni a Roma, all’interno della quale organizza un laboratorio di ceramica, sotto la guida di Alvaro Ciancamerla. Nel corso della sua carriera artistica Civitelli ha partecipato a diverse edizioni di concorsi per l’arte della ceramica, quali il Concorso Nazionale della Ceramica al Museo Internazionale delle Ceramiche a Faenza (dal 1953 al 1960), la Mostra Mercato Nazionale dell’Artigianato nella Fortezza da Basso di Firenze (1954-1955) e la Mostra Nazionale della Ceramica a Vicenza (1954), vincendo importanti premi. Inoltre fra le esposizioni più significative dei suoi lavori ricordiamo la partecipazione alla X Triennale di Milano (1954); alla fiera-mostra dei 100 Pittori a Via Margutta a Roma (1955); alla mostra Omaggio a Modigliani di dodici ceramisti alla Galleria del Vantaggio a Roma (1955); alla XXVIII Esposizione Biennale Internazionale D’Arte a Venezia (1956); alla V Mostra D’Arte di Via Margutta a Roma (1956); alla mostra collettiva alla Discothèque di Milano (1958); al VIII Maggio di Bari. Mostra Nazionale di Pittura Contemporanea (1958). Inoltre organizza delle mostre personali alla Galleria San Marco a Roma (1955); alla Galleria il Cavallino a Venezia (1957); alla Galleria La Chiocciola di Padova (1958); alla Galleria d’Arte Il Torcoliere a Roma (1959); alla Galleria Don Chisciotte a Roma (1966); alla Galleria San Marco in occasione della Marguttiana a Roma (1973), in occasione della quale espone dipinti e grafiche 1952-1972. Civitelli diventa anche socio della Federazione Nazionale degli Artisti a Roma, luogo privilegiato d’incontri fra intellettuali e artisti, dove stringe legami di amicizia con importanti personaggi della scena culturale dell’epoca, fra i quali Carlo Levi e Marino Mazzacurati. Nel 1966 si congeda dall’insegnamento e comincia a dedicarsi soprattutto alla grafica. Il 30 novembre 1990 muore a Roma.

Titolo: Giuseppe Civitelli. Revealing

Apertura: 17/05/2022

Conclusione: 29/07/2022

Organizzazione: Montrasio Arte

Curatore: Lorenzo Fiorucci e Ruggero Montrasio

Luogo: Montrasio Arte Milano

Indirizzo: via di Porta Tenaglia 1 - 20121 Milano

Orari: mar • ven 11.00 • 18.00

Info: T 02.878448 • 02 878522 - milano@montrasioarte.com

Sito web per approfondire: https://www.montrasioarte.it/

Facebook: montrasio.arte

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Accetto l'informativa sulla privacy e di ricevere le newsletter

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso