La nuova stagione espositiva al CRAC

  • Quando:   12/02/2023 - 28/01/2024
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a ModenaCastelnuovo Rangone


La nuova stagione espositiva al CRAC
Mauro Pipani, Salis.jpg

Sarà la personale di Mauro Pipani ad inaugurare la sesta stagione di CRAC, lo spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea sotto le mura medievali di Castelnuovo Rangone, curata da Giorgia Cantelli, Massimiliano Piccini e Alessandro Mescoli.

Sono molto orgoglioso di poter ospitare anche quest’anno grandi artisti a CRAC, che è diventato ormai uno spazio consolidato per l’arte visiva – afferma Stefano Solignani, Assessore alla Cultura del Comune di Castelnuovo Rangone –. Le opere esposte, grazie anche alle tantissime interazioni sui social, hanno una visibilità che van ben oltre il nostro paese. Il CRAC, assieme ai tantissimi eventi culturali diffusi per tutto il nostro territorio, mostra come per il nostro comune l’arte e la cultura siano indispensabili per la crescita della comunità”.
La nuova rassegna della vetrina artistica fruibile da chiunque 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno inaugura domenica 12 febbraio con la mostra “Sospiro” del romagnolo Pipani, a cura di Alessandro Mescoli, che ha composto anche la nota testuale: “Frammenti, carte, resine, e infine disegni e pigmenti, compongono le opere di Pipani, che spesso si presentano come piccoli volumi aggettanti nello spazio – scrive Mescoli –. Di questi, poi, ogni piano (o quinta) che ospita una situazione pittorica o segnica, risulta visibile agli altri, pur mantenendo verso il successivo un contributo autonomo nella lettura complessiva dell’opera; proprio come all’interno di una radiografia del visibile, dove la repertazione di ogni singolo elemento attinge più all’impressione ed al ricordo (non in senso nostalgico), che ad un mero riconoscimento analitico”.

Dopo l’opera di Pipani, visibile fino a domenica 26 marzo, sarà la collettiva di Paula Flores, Bojana Fuzinato-Stamenkovic, Jelena Micic, Vera Klimentyeva, Hubert Hasler e Gabriele Luciani ad abitare lo spazio di via della Conciliazione. Nel titolo “Trauma” la sintesi dei lavori delle artiste e degli artisti, al centro di una mostra curata da Denise Parizek, insieme alla co-curatrice Laura Rambelli, allestita da sabato 1° aprile e fino a domenica 14 maggio.

Lo scultore e ceramista Luca Freschi esporrà le sue opere a partire da domenica 21 maggio nella mostra “Sulla soglia del tempo”, a cura di Alessandro Mescoli. Nel suo lavoro “Freschi sviluppa degli inaspettati e sorprendenti complessi scultorei, i quali nella fase più recente del suo lavoro, manifestano tanto l’elemento antropologico, quanto una rilettura del passato di stampo colto e citazionista” racconta Mescoli nella curatela. L’allestimento durerà fino al 18 giugno, per lasciare poi spazio a Francesco Ciabatti e al suo “Il Volo – Fotogrammi”, che inaugura domenica 25 giugno e rimarrà allestito fino al 30 luglio.

Da lunedì 7 agosto CRAC ospita Richard Blackstar, artista visivo – ma anche musicista e tattoo artist – che porterà a Castelnuovo la mostra “My demon’s cage”. L’arte di Blackstar, al secolo Riccardo Franceschini, “è inevitabile, quanto superflua – spiega la curatrice Silvia Mazzilli nel testo di accompagnamento –; per l’artista, infatti, lo scopo dell’arte è ingabbiare temporaneamente delle ossessioni, i suoi personalissimi mostri. Gli dà una forma, li osserva e poi li mette da parte, perché diventino altro, negli occhi e nei petti degli osservatori. È l’arte per l’arte, il proiettare quei segni immediati sulla tela e sulla carta, e il proiettarsi dell’artista, naturalmente, in un linguaggio destinato a decomporsi e destrutturarsi nell’astrazione”.... leggi il resto dell'articolo»

Dalla pittura urbana di Blackstar, allestita fino al 24 settembre, alla ricerca visiva di Jacopo Valentini dal titolo “Superlunare”, in mostra da domenica 8 ottobre e fino al 26 novembre. La personale, curata da Chiara Ascari, prende forma nei mesi di marzo e aprile 2020, a ridosso della superluna, fenomeno astronomico che produce l’effetto di un aumento delle dimensioni apparenti della Luna vista dalla Terra. Questo lavoro, la prima ricerca con uno scopo principale di carattere personale dell’autore, vuole riflettere sul fattore Tempo, non solo in una dimensione concettuale, ma anche tecnica.

Due settimane dopo il finissage del 26 novembre, l’ultima mostra in rassegna è quella di Ester Grossi, che inaugura il 10 dicembre e resterà allestita fino a domenica 28 gennaio 2024. “Il ritratto, in quanto modalità di rappresentazione – scrive la curatrice della mostra Maria Chiara Wang nel testo di accompagnamento – induce una riflessione sul rapporto tra essere e apparenza, sulla coerenza tra forma e contenuto e sui temi, ad essi correlati, della maschera e del travestimento come esteriorità adottate per sentirsi o mostrarsi con un’identità differente da quella innata. I dipinti di Ester Grossi strappano il velo delle apparenze sopracitate per rivelare l’essenza delle persone raffigurate”.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: La nuova stagione espositiva al CRAC

Apertura: 12/02/2023

Conclusione: 28/01/2024

Organizzazione: CRAC

Curatore: Giorgia Cantelli, Massimiliano Piccini e Alessandro Mescoli

Indirizzo: via della Conciliazione - Castelnuovo Rangone (MO)

Inaugurazione: domenica 12 febbraio



Altre mostre a Modena e provincia

Arte contemporaneamostre Modena

Stefano Dania. Introspezioni Visive. Un viaggio in solitaria dalla realtà alla tela

Le tele di Stefano Dania nell'estate di CRAC, a partire dall'inaugurazione di domenica 9 giugno alle 11.30 e fino al 4 agosto. leggi»

09/06/2024 - 04/08/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte contemporaneamostre Modena

Pier Paolo Calzolari. La terre est bleue comme une orange

Pier Paolo Calzolari. La terre est bleue comme une orange è la terza mostra dell'artista presso Galleria Mazzoli dopo le esposizioni del 1979 e del 1981. leggi»

22/06/2024 - 01/08/2024

Emilia Romagna

Modena

Fotografiamostre Modena

Marina Caneve. A terra tra gli animali

Dal 7 giugno al 6 ottobre 2024 FMAV di Modena ospita la mostra "A terra tra gli animali", Marina Caneve esplora le ambiguità insite nel ruolo di dominio che l’uomo esercita sulla natura. leggi»

07/06/2024 - 06/10/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero

Fotografiamostre Modena

Facce da Biennale

Dal 7 giugno al 15 settembre 2024 FMAV presenta la mostra fotografica "Facce da Biennale", immagini che raccontano i visitatori alla manifestazione compresi numerosi artisti. leggi»

07/06/2024 - 15/09/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso gratuito

Illustrazionemostre Modena

Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto

"Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto. Silver, 50 anni da lupo", fino al 25 agosto 2024 a Modena una mostra per scoprire tutto, ma proprio tutto, sul lupo azzurro più adorabile e simpatico che esista. leggi»

08/03/2024 - 25/08/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte contemporaneamostre Modena

CRAC. VII stagione

A Castelnuovo Rangone al via la settima stagione di CRAC, nuova edizione della rassegna dedicata all'arte contemporanea
con sei mostre in programma dal 4 febbraio 2024 al 26 gennaio 2026. leggi»

04/02/2024 - 26/01/2025

Emilia Romagna

Modena

fruizione libera e gratuita