AIPAI. Photo Exhibition 23|24

  • Quando:   19/09/2024 - 04/10/2024

FotografiaMostre a MilanoMilano


AIPAI. Photo Exhibition 23|24
Nicola Bertellotti, Cementera

AIPAI Photo Exhibition 23|24 è la rassegna fotografica promossa e organizzata dall'Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale, in collaborazione con: Associazione Archivio storico Olivetti (Ivrea), DICEA - Università Sapienza di Roma, Do.co.mo.mo Italia, Fondazione AEM (Milano), Fondazione ISEC (Sesto San Giovanni), Fondazione Maire (Roma), Fondazione MUSIL (Brescia), RoMe Museum Exhibition, Rete Fotografia e TICCIH Italia, Comitato Internazionale per la Conservazione del Patrimonio Industriale.

La mostra, esposta precedentemente Villetta Casana di Ivrea, sede dell'Associazione Archivio Storico Olivetti di Ivrea, proseguirà dal 19 settembre al 4 ottobre in una nuova location, quella della Fondazione AEM di Milano.

In mostra si potranno ammirare gli scatti vincitori, menzionati e selezionati della seconda edizione dell'AIPAI PHOTO CONTEST, il concorso fotografico ideato dall'Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale per sensibilizzare e promuovere la cultura dell'industria, la memoria del lavoro, il patrimonio architettonico, tecnologico e paesaggistico dell'archeologia industriale.

Fotografi professionisti e amatoriali sono stati invitati a riflettere attraverso la presentazione di un progetto fotografico che potesse riguardare: macchine e cicli produttivi storici del patrimonio industriale; città e territori dell'industria; paesaggi della produzione; infrastrutture e patrimonio urbano; la costruzione per l'industria. Innovazione tecnologica e sperimentazione di materiali, tecniche e procedimenti; memoria dell'industria e del lavoro; storia e cultura del lavoro; restauro, conservazione e recupero; riuso e pratiche di rigenerazione; immagine e comunicazione dell'industria; turismo industriale; esperienze di fruizione e di mobilità.

La novità di questa seconda edizione che AIPAI ha voluto riservare a fotografi under 35 è il Premio Mecenati di Giovani Talenti sostenuto per quest'anno dalla Fondazione Maire, che ha previsto la sottoscrizione di un contrato d'opera per la realizzazione di un progetto fotografico.... leggi il resto dell'articolo»

Il percorso espositivo si avvia con l'opera vincitrice "Soft Machine" di Nicola Bertellotti, l'architetto Peter Davey definì Soft Machine quelle costruzioni che, pur essendo basate sopra la più avanzata high-tech, presentano delle caratteristiche soft, ossia qualità non solo materialmente meccaniche, ma culturalmente ed esteticamente espressive. L'autore ha cercato di dare una rappresentazione visiva di questo concetto fotografando architetture in cui si è verificato un equilibrio tra invenzione e progettazione, tra serialità e unicità. Forse soltanto nei relitti di archeologia industriale sarà possibile ritrovare il fascino d'un "immaginario architettonico", ossia di quella qualità mitopoietica che fu presente in tante grandi costruzioni dell'antichità.

La ricerca dell'equilibrio per un fotografo – si legge nella motivazione della giuria – così come per un architetto, è una delle virtù più ricercate per la progettazione dell'immagine. Evadendo dalla poetica "ruinista" contemporanea, Bertellotti utilizza con padronanza tecnica e inventiva la serialità tipica di molte architetture industriali in abbandono come pretesto per la creazione di un nuovo immaginario post-industriale che sembra trovare le proprie origini e giustificazioni da epoche arcaiche, in un tempo diventato ormai circolare e infinito, non senza un lieve velo d'inquietudine tipico del passo in bilico sulla soglia del precipizio.

La rassegna prosegue con il progetto "Lo scrigno" della giovane Claudia Mencarelli vincitrice del Premio Mecenati di Giovani Talenti Under 35, dedicato alla distilleria Ex Alc.Este di Ferrara, questa fotografa– dichiara la giuria– ci offre uno sguardo da artista sulle architetture industriali e ci restituisce una visione profonda sulla possibile tutela di questo patrimonio dove nei dettagli la natura affiora. E tutto è avvolto dal colore tenue e caldo in questo "scrigno" visivo della memoria e dell'inosservato. L'attenzione precisa, chiara e poetica delle fotografie di questi spazi di una ex distilleria di Ferrara, testimoni di un'epoca passata, conferiscono un forte valore alla narrazione all'intero progetto fotografico.

Si potranno, inoltre, ammirare i progetti fotografici insigniti di una speciale menzione: "(Re)FineArt" di Carlo D'Orta, dove la ricerca metafisica definita dai particolari, dai tagli dei primi piani e l'attenzione a proporre un'immagine fortemente estetica, e "Il futuro non fa breccia in questo muro. Cinta, cancelli, ruderi, visioni" di Luigi d'Aponte, l'autore propone una lettura originale del lascito dell'industria dell'ex ILVA-Italsider Bagnoli, nascosto da alte mura che lasciano intuire la realtà di uno spazio sospeso e non risolto tra ciò che non è più e un presente che non riesce a farsi futuro.

Il percorso espositivo prosegue con le opere menzionate: "L'ex Tabacchificio Salvati: un monumento al lavoro" di Andrea Martino, che trasfigura la rovina industriale di Eboli in una "struttura venerabile" fatta di pronunciati verticalismi e poderose membrature murarie, e "Canal de Castilla" di Nicola Cavallera, un progetto che cogliere con solenne nettezza la vita industriale del Canal de Castilla, facendo emergere un paesaggio unico per ricchezza di testimonianze da un passato piuttosto comune.
In mostra anche gli scatti selezionati di Chiara Cevales, Roberto Ciocchetti, Paolo Felletti Spadazzi, Fabrizio Fiscaletti, Milvia Morocutti, Giovanni Peressotti, Francesca Pompei, Alvise Raimondo, Roberta Vassallo, Claudio Zanirato.

L'accurata selezione dei progetti è stata operata dalla giuria composta da: Edoardo Currà, Presidente di AIPAI, Emma Tagliacollo, Segretario Docomomo Italia, Fabrizio Trisoglio, Responsabile scientifico Fondazione AEM, Presidente Rete Fotografia e Presidente di giuria, Francesca Rinaldo, Heritage Coordinator Fondazione Maire, René Capovin, Direttore Fondazione MUSIL, Giorgio Bigatti, Direttore Fondazione ISEC, Giampietro Agostini, fotografo, Palmina Trabocchi, curatrice e delegato AIPAI PHOTO CONTEST.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: AIPAI. Photo Exhibition 23|24

Milano - Fondazione AEM

Apertura: 19/09/2024

Conclusione: 04/10/2024

Organizzazione: Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale

Indirizzo: Piazza Po 3 - 20144 Milano

Finissage: giovedì 3 ottobre 2024

Orari: lunedì-giovedì 9.00-12.30 e 14.00-17.30; venerdì 9.00-13.00

Ingresso gratuito su prenotazione

Informazioni: info@patrimonioindustriale.it - mail: fondazioneaem@a2a.it

Sito web per approfondire: https://fondazioneaem.it



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporaneamostre Milano

Jean Marie Barotte

Milano Fabbrica del Vapore dedica un'importante retrospettiva all'artista italo-francese Jean-Marie Barotte, dal 4 al 31 ottobre 2024. leggi»

04/10/2024 - 31/10/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Laurence Leenaert. Under Nine Moons

Dal 24 settembre al 19 ottobre 2024 Cadogan Gallery presenta "Under Nine Moons", prima mostra dell'artista belga Laurence Leenaert, che presenterà una serie di nuove opere. leggi»

24/09/2024 - 19/10/2024

Lombardia

Milano

Arte del costumemostre Milano

25 anni di costumi MTS - MusicalL! The school

"25 anni di costumi MTS - MusicalL! The school", dal 20 al 22 settembre 2024 a Milano presso IMBONATI11 Art Hub. leggi»

20/09/2024 - 22/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Armin Linke. La terra vista dalla luna

Prosegue fino al 14 settembre, 2024 la mostra personale di Armin Linke dal titolo "La terra vista dalla luna" presso la galleria Vistamare di Milano. leggi»

19/06/2024 - 14/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Richard Hearns. The Living Mountain

Dal 14 maggio al 27 luglio 2024, Cadogan Gallery presenta "Richard Hearns. The Living Mountain", un corpus di nuove tele che riflette sulla poesia del paesaggio tra Libano e Irlanda. leggi»

14/05/2024 - 27/07/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

L'essenza del gioco

Dal 4 luglio, presso lo spazio espositivo Corals, la mostra dal titolo "L'essenza del gioco" con gli artisti Luca Balottin, Federico Pisciotta, Salvatore Petrucino e RivaGLDF. leggi»

05/07/2024 - 31/07/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito

Arte contemporaneamostre Milano

Michela Milani. Escaped

Prosegue fino al 17 ottobre 2024 "Escaped", personale di Michela Milani presso la sede di Crescenzi & Co.a Milano. leggi»

18/06/2024 - 17/10/2024

Lombardia

Milano

Arte modernamostre Milano

Alberto Martini. La Danza Macabra

In occasione delle celebrazioni per il 70° anniversario dalla morte di Alberto Martini, Milano gli dedica la mostra "Alberto Martini. La danza macabra", al Castello Sforzesco. leggi»

02/10/2024 - 19/01/2025

Lombardia

Milano

Arte contemporaneaDesignmostre Milano

What? A homage to Alessandro Mendini by Philippe Starck

Triennale Milano ospita nell'Impluvium, dal 16 aprile al 1° settembre 2024, un'installazione ideata da Philippe Starck. leggi»

16/04/2024 - 01/09/2024

Lombardia

Milano