Arte contemporaneaMostre a Milano

Aldo Pallanza. Profumo di donna

  • Quando:   08/03/2024 - 24/03/2024
  • evento concluso
Aldo Pallanza. Profumo di donna
Aldo Pallanza - Azione, 1998

Lo Spazio Big Santa Marta a Milano, piccolo gioiello incastonato in un ex convento del 1200 ospita, dall'8 al 24 marzo, con la curatela di Fortunato D'Amico, la personale milanese dell'artista e designer della calzatura Aldo Pallanza dal titolo "Profumo di donna".

Fin dai primi anni di attività, già agli inizi del dopoguerra, Pallanza dimostra le sue ampie capacità espressive e di rappresentazione mettendo a disposizione dell'industria calzaturiera la sua inventiva, la sua abilità tecnica, la sua continua ricerca di soluzioni originali che hanno portato un grande contributo alla promozione del prodotto Made in Italy nel mondo.

Una straordinaria carriera dedicata alla comprensione del mondo femminile, con un impegno costante nella creazione di calzature esclusive che per oltre mezzo secolo hanno vestito i piedi di milioni di donne - e tra queste l'icona della bellezza italiana, Sophia Loren - contribuendo ad esaltare la personalità unica di ciascuna di loro.

Profumo di donna è il fil rouge della mostra scelto dal curatore per raccontare le opere di un vero maestro delle arti che con i suoi lavori ha esplorato, a partire dagli anni Novanta, l'anima dello sfaccettato mondo femminile calandosi nel labirinto infinito dei suoi intrecci. La figura femminile rappresentata da Pallanza è la donna elegante e sfuggente per la quale inventa raffinate calzature: un essere delicato, misterioso e inarrivabile, simbolo della sua personale ricerca della bellezza e dell'armonia.

Le opere in mostra celebrano l'essenza e la complessità dell'universo femminile: dalla determinazione alla passione, dalla bellezza interiore alla seduzione, dalla grazia alla fine sensibilità. Ogni figura femminile rappresentata riflette sull'unicità di ogni donna e sulla sua capacità di lasciare un'impronta duratura nelle vite di coloro che incontra. Le sue rappresentazioni ritrattistiche femminili sono al passo con i cambiamenti culturali in atto nel mondo contemporaneo, sensibili ad una lettura sulla condizione della donna e del suo ruolo nella società moderna.... leggi il resto dell'articolo»

Una emancipazione femminile lenta, graduale ma significativa, che ha contribuito a creare una nuova consapevolezza sia maschile che femminile e che ha portato a radicali trasformazioni in molti settori della vita comunitaria. Il ruolo della moda, come dimostra il lavoro di Aldo Pallanza, ha anch'esso contribuito a suggerire proposte di cambiamento e rivendicazioni sociali oltre che a dare un volto ad alcune dinamiche di riforma.

L'abilità di Aldo Pallanza nel disegno e nella realizzazione di prodotti calzaturieri si riflette nella sua arte, in cui le tecniche utilizzate per la produzione dei quadri – nello specifico astrattismo geometrico e materico - sono eccentriche e riprendono quelle impiegate per la creazione delle calzature. Un dispositivo di comunicazione in bilico tra figurativismo e astrattismo e in equilibrio armonico tra la componente decorativa e il significato più profondo legato alla condizione femminile. L'uso di materiali insoliti rispetto a quelli tipicamente associati ai quadri, conferisce alle opere un'aura unica e originale.

La visione artistica di Aldo Pallanza, ben rappresentata nell'esposizione milanese, riflette un'interpretazione ampia del ruolo dell'arte nella trasformazione della società, nonché il suo impatto nei cambiamenti sociali e nell'evoluzione culturale della figura femminile.

A corollario della mostra e nei giorni di esposizione lo spazio Big Santa Marta ospita un ciclo di conferenze aperte al pubblico sul tema della femminilità e dell'eros nell'arte.

lunedì 11 marzo alle ore 18.00: Paola Greggio, professionista nel mondo della comunicazione, editrice ed anche artista, presenta "La tela si anima di vibrazioni materiche". Con lei in dialogo l'imprenditrice marchigiana nel settore calzaturiero Elisabetta Pieragostini, premiata da "Gamma Donna" fra le 50 imprenditrici italiane più innovative del 2023.

martedì 12 marzo alle ore 18.00: Pina Inferrera artista che ha focalizzato il suo interesse sull'arte fotografica con l'intento di indagare l'uomo e il suo habitat in dialogo con Fortunato D'Amico. La sua ricerca e le sue immagini si muovono fra reale e surreale, in una natura incontaminata in cui l'uso particolare della luce suggerisce uno spazio spirituale.

mercoledì 13 marzo alle ore 18.00: presentazione del libro d'arte "Visuale Cosmica" di Oronzo Russo. La costruzione intorno al tema della Visuale Cosmica di una serie di opere che scandiscono il perpetuarsi della vita in una rappresentazione non prospettica divenendo un metodo di analisi del mondo che ci circonda.

Note biografiche

Aldo Pallanza nasce nel 1922 a Vigevano, dove frequenta la Scuola di Disegno e Decorazione presso l'Istituto Roncalli con Luigi Barni. Designer calzaturiero di successo, affianca al lavoro la grande passione per la pittura, per lungo tempo figurativa e in seguito, dalla seconda metà degli anni Ottanta fino alle ultime produzioni del 2014, a carattere astratto-figurativo. Il graduale allontanamento dall'attività professionale coincide con un rinnovato impegno nel settore artistico. Non esita a rivisitare le opere del passato, di vari periodi, per dare loro nuova originalità con slancio creativo. Nel 1989 la partecipazione al primo concorso, a Vigevano, cui seguono numerose mostre collettive. Tra le personali si ricordano, a metà anni Novanta, quelle alla Galleria Sincron di Brescia, l'antologica di Palazzo Roncalli a Vigevano nel 1996 e altre ad Abbiategrasso, Mortara, Corbetta, Milano. Nel 2006, la personale ospitata nella Sala dell'Affresco del Castello di Vigevano. Sue opere sono esposte allo Sharjah Art Museum (Emirati Arabi), al MoMa di New York e alla Galleria Graphica di Caracas. E la più recente personale a fine 2022 negli spazi SuperStudioPiù a Milano.

Pallanza muore a Tromello nel 2017.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Aldo Pallanza. Profumo di donna

Milano, Spazio Big Santa Marta

Apertura: 08/03/2024

Conclusione: 24/03/2024

Curatore: Fortunato D'Amico

Indirizzo: Via Santa Marta 10 - Milano

Inaugurazione: giovedì 7 marzo ore 18.00

Ingresso libero

Sito web per approfondire: https://aldopallanza.com/



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporaneamostre Milano

Giuseppe Veneziano. Art Design

La galleria Fabbrica Eos ospita, nel suo spazio di Viale Pasubio 8/a, dal 5 aprile all'11 maggio 2024 la mostra personale di Giuseppe Veneziano dal titolo ART DESIGN. leggi»

05/04/2024 - 11/05/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea Designmostre Milano

What? A homage to Alessandro Mendini by Philippe Starck

Triennale Milano ospita nell'Impluvium, dal 16 aprile al 16 giugno 2024, un'installazione ideata da Philippe Starck. leggi»

16/04/2024 - 16/06/2024

Lombardia

Milano

Designmostre Milano

Design Beyond East and West

Dal 16 aprile al 5 maggio 2024, Milano celebra il140° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Corea e Italia con la mostra "Design Beyond East and West". leggi»

16/04/2024 - 05/05/2024

Lombardia

Milano

Fotografiamostre Milano

Robin Lopvet. Living Certosa

Dal 16 aprile a fine giugno 2024 arrivano al Milano Certosa District i grandi collage fotografici open air dell'artista Robin Lopvet, con la mostra diffusa "Living Certosa" a cura del collettivo Kublaiklan. leggi»

16/04/2024 - 30/06/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Haris Epaminonda vol. XXXI: Futurism Drama

Dal 10 aprile al 12 maggio 2024 presso il Museo del Novecento di Milano inaugura "VOL. XXXI: Futurism Drama", intervento site-specific dell'artista cipriota Haris Epaminonda. leggi»

10/04/2024 - 12/05/2024

Lombardia

Milano

Designmostre Milano

Iconic Women. Solo show by Domenico Pellegrino

"Iconic Women" dell'artista siciliano Domenico Pellegrino: dieci icone pop per dieci racconti, per dieci voci femminili che regalano un'anima alle installazioni luminose. leggi»

15/04/2024 - 26/04/2024

Lombardia

Milano

Designmostre Milano

KUO DUO. WORD PLAY: OBJECTS

In occasione della Milano Design Week 2024, Lapalma presenta la mostra "WORD PLAY: OBJECTS", prima personale a Milano dei KUO DUO. leggi»

15/04/2024 - 21/04/2024

Lombardia

Milano

Designmostre Milano

ALL IS WELL- GUESS WHO I AM?

Per il Fuorisalone 2024 in occasione della Milano Design Week nel Tortona Design District, lo Spazio Model+Studio di Via Novi ospiterà l'ambizioso evento espositivo ALL IS WELL- GUESS WHO I AM? leggi»

16/04/2024 - 21/04/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Italia 70. I nuovi mostri

70 artisti invadono le strade di Milano con "Italia 70. I nuovi mostri", il progetto di Fondazione Nicola Trussardi in concomitanza con miart, l'Art Week e la Design Week. leggi»

08/04/2024 - 22/04/2024

Lombardia

Milano