Alessandro Pongan. TOTEM

  • Quando:   14/09/2023 - 21/10/2023
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a Milano


Alessandro Pongan. TOTEM
Alessandro Pongan, Brain Drain, 2018, nylon, metallizzazione, stampa 3D, 30 x 30 x 28h cm

Dal 14 settembre al 21 ottobre 2023, BUILDING TERZO PIANO presenta Alessandro Pongan. TOTEM a cura di Serena Tabacchi, un'esposizione che affronta il passaggio tra la magia e il divino attraverso una selezione di sculture, arazzi e opere native digitali in cui il dialogo tra la simbologia del corpo e l'evoluzione della società contemporanea tentano di riscoprire il valore del sacro.

Le opere presentate sono il frutto della ricerca di Alessandro Pongan (1963, La Spezia) il quale attraverso un attento studio dedicato alla ricerca artistica e del design, interpreta la sacralità degli oggetti e delle forme partendo da una riflessione personale e storica sul culto della divinità. TOTEM affonda le sue radici nell'intimità dell'individuo, cercando di descrivere attraverso simboli e forme ricorrenti l'umano desiderio di conoscenza dell'infinito. Nel saggio Il ramo d'oro, testo cardine della ricerca dell'antropologo James Frazer, si racconta come la magia, un tempo vicina alle pratiche quotidiane dell'uomo, venga meno con il graduale riconoscimento degli dèi e della natura come forze soprannaturali e quindi superiori alla propria influenza esoterica. Se la natura e gli eventi della vita ci hanno portato a credere che esista una forza superiore alla nostra volontà, nel momento in cui l'uomo realizza che la somiglianza con il suo dio non equivale alla democratizzazione della natura ma piuttosto all'affermarsi di un'entità esterna, ancora indefinita, che regola il corso del creato, a questa visione Pongan oppone una nuova teoria che racchiude nel totem il passaggio tra la pratica votiva e l'incarnazione della sacralità del corpo e della mente che lo governa.

Le opere ospitate presso BUILDING TERZO PIANO raccontano, ognuna con il proprio medium, il passaggio dalla consapevolezza dell'invisibile equilibrio delle forze naturali all'interiorizzazione della stessa come forma di religione. Pongan realizza due serie dai motivi iconici e ricorrenti, il ciclo del Prono e quello del Brain Drain. Le sculture della serie dei Proni vengono realizzate con metalli e resine, dopo essere state concepite digitalmente, attraverso un sistema di stampa 3D capace di cristallizzare le più complesse sfumature che l'artista realizza su monitor. La posizione a carponi richiama alla memoria i primi passi dell'infante, una forma di conoscenza del mondo primordiale che accomuna l'animale e l'uomo. Con la crescita, essa rappresenta resilienza, forza e meditazione. Appartengono allo stesso ciclo le opere Human Fabric e Spectrum: la prima è una composizione bidimensionale di forme in stile vaso di Rubin, in cui il susseguirsi del Prono crea una trama monocromatica di tessuto umano. Dai toni brillanti e dalla colorazione in continua evoluzione è invece l'opera digitale Spectrum, con la quale l'artista esplora le possibili emozioni e connessioni scaturite tra lo sfondo e i blocchi in primo piano, dando tridimensionalità al prono questa volta attraverso un gioco di luci e ombre. P. Block 67-68 viene concepita in un momento di isolamento in cui il prono diventa casa, come a volerci chiudere in noi stessi in un atto di protezione, restando vicini nonostante il cemento delle abitazioni popolari.

L'encefalo stilizzato appare sotto forma di proiezione e scultura fluttuante, come a creare un dialogo tra l'io interiore e la materia che lo incapsula. Le quattro incisioni a parete, Brain Drain Tales vengono realizzate su un supporto di legno e successivamente riempite con intonaco per poi essere nuovamente incise a mano. Ogni tale (racconto) rappresenta una proiezione fotografica della scatola cranica, come a voler dare forma al nostro sentire.

L'arazzo tessuto a mano dall'Arazzeria Scassa e l'arazzo jacquard sono fermi immagine di un pattern in divenire. Il pensiero, il colore e la materia si realizzano in queste opere, regalando una qualità tattile alla serie.... leggi il resto dell'articolo»

Le tre opere native digitali Brain Drain Digital formano un trittico, creando una sinergia tra il design del testo, che lascia intendere il titolo dell'opera e i colori plastici scelti per ognuna delle prospettive del Brain proposte dall'artista. Per questa serie Pongan sceglie di affidarsi ad una tecnologia innovativa e brevettata a livello internazionale che salvaguardia e tutela il file dell'opera in forma unica e quindi non riproducibile: il DAW® (Digital Art Work). Attraverso un sistema di crittografia elaborato dall'azienda italiana Cinello, le opere sono da paragonarsi a tele digitali uniche, grazie alle quali l'artista sottolinea la sua attenzione e sensibilità rispetto al tema della paternità dell'opera digitale e alla sua diffusione come opera collezionabile in formato unico, protetto e certificato.

Cenni biografici

Alessandro Pongan nasce a La Spezia nel 1963 e cresce tra Spagna, Italia e Brasile seguendo gli spostamenti della famiglia. Tornato in Italia si stabilisce a Milano dove si forma in visual design alla Scuola Politecnica di Design di Milano dopo gli studi scientifici. Sempre a Milano fonda il proprio studio professionale, Officina Design, un laboratorio di ricerca multidisciplinare tuttora attivo che lo porta a sperimentare le più svariate tecniche e linguaggi, dalla grafica alla motion graphics e animazione 3D (allora ai primordi) e animazione stop motion; dalla progettazione scenografica alla regia e produzione video, fino al TV design. Innumerevoli i progetti che ha concepito per importanti brand utilizzando le varie discipline o come direttore creativo nei campi della comunicazione, eventi speciali, Expo internazionali, TV. Nel 2017 inizia a dedicarsi sempre di più alla pratica artistica muovendosi in un territorio tra ambiente digitale e stato fisico. Totem project è espressione in-progress di questa ricerca e tessitura di un racconto poetico dove le opere nascono digitali per raggiungere quasi sempre lo stato fisico in forma di scultura, graffito, installazione, videoproiezione, opera monumentale. Opere che rimangono sospese in una dimensione di mezzo. Inizia a creare un mondo, un proprio alfabeto immaginario iconografico religioso, dove si susseguono e si integrano figure simboliche e potenti archetipi. È il caso del ciclo del Prono, un character capace di essere declinato in numerose vesti senza mai perdere la sua forza narrativa, o il ciclo degli Ex Voto. Le tecniche variano come i materiali di cui sono composte le opere. Un cortocircuito di discipline antichissime e contemporanee insieme in un processo quasi alchemico. Quindi opere digitali, anche riprodotte in stampa fine-art su vari materiali, fusione a cera persa del bronzo, sabbia concretizzata, stampa 3D in nylon, stratificazioni di gesso pigmentato, graffiti su intonaco e MDF, arazzi, carpenteria metallica, fino ad opere monumentali dove l'elemento naturale vivo si impossessa del manufatto.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Alessandro Pongan. TOTEM

Milano - BUILDING

Apertura: 14/09/2023

Conclusione: 21/10/2023

Organizzazione: BUILDING TERZO PIANO

Curatore: Serena Tabacchi

Indirizzo: via Monte di Pietà, 23 - 20121 Milano

Orari: martedì - sabato, 10 - 19

Info: Tel. +39 02 89094995 - info@building-gallery.com

Sito web per approfondire: https://www.building-gallery.com/

Facebook: building.gallery



Altre mostre a Milano e provincia

DesignFotografiamostre Milano

Ballo&Ballo. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

Dal 14 giugno al 3 novembre 2024 il Castello Sforzesco ospita una grande mostra sullo Studio Ballo+Ballo, centro della spinta culturale che portò il design italiano sulla scena internazionale. leggi»

14/06/2024 - 03/11/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Valerio Adami. Pittore di Idee

Palazzo Reale celebra i sessantacinque anni di carriera di Valerio Adami, tra i maggiori artisti italiani del Dopoguerra, con un'antologica, dal 17 luglio al 22 settembre 2024 a Milano. leggi»

17/07/2024 - 22/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Aldo Sergio. Guardare negli occhi un coniglio

"Guardare negli occhi un coniglio" è la prima mostra personale di Aldo Sergio, presso la galleria Tommaso Calabro a Milano dal 27 giugno al 14 settembre 2024. leggi»

28/06/2024 - 14/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Carlos Alvarez Las Heras. Echi della foresta: Serenità selvaggia

Wizard Gallery presenta la personale di Carlos Alvarez Las Heras "Echi della foresta: serenità selvaggia", a Milano dal 20 giugno al 20 luglio 2024. leggi»

20/06/2024 - 20/07/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

I Feel Good

Studio Gariboldi ha il piacere di presentare I Feel Good, una mostra pensata per raccontare come le icone della cultura pop siano entrate nelle opere di una ventina di grandi artisti. leggi»

09/05/2024 - 26/07/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Dove il grottesco regna sovrano: l'arte di Ksenia Pasyura

Dal 14 giugno al 12 luglio 2024 presso la Fondazione Mudima a Milano: le caricature, la satira, i corpi sfrontati di Ksenia Pasyura. leggi»

14/06/2024 - 12/07/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Into the blue

Lo spazio espositivo Corals ospita la mostra dal titolo "Into the blue" con gli artisti Luciana Bencivenga, Emanuele Giorgi e Elisa Nepote, a cura di Greta Zuccali. leggi»

05/06/2024 - 28/06/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito

Mostre tematichemostre Milano

T O Y S T E L L E R S Forever Young

T O Y S T E L L E R S Forever Young, la mostra di Federico Ghiso che ritrae i giocattoli resi bambini grazie all'intelligenza artificiale, arriva finalmente a Milano. leggi»

07/06/2024 - 08/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Francesco Tabusso. Paesaggio con fiabe

Ersel ospita negli spazi espositivi di Milano la mostra Francesco Tabusso. Paesaggio con fiabe a cura di Marco Sobrero e Archivio Francesco Tabusso con il testo critico di Elena Pontiggia. leggi»

07/06/2024 - 05/07/2024

Lombardia

Milano