Arte contemporaneaMostre a Milano

scelta da noi

Andrea Tonellotto. This Must Be the Place

  • Quando:   13/01/2023 - 25/03/2023
  • evento concluso
Andrea Tonellotto. This Must Be the Place
Andrea Tonellotto, London Pride, 2019, Composizione di 12 Polaroid, cm 31,5 x 36, Pezzo unico, ©Andrea Tonellotto / Courtesy Glenda Cinquegrana Art Consulting.

Glenda Cinquegrana Art Consulting è lieta di presentare la mostra personale dedicata al fotografo italiano Andrea Tonellotto (Padova, 1974). Intitolata This Must be the Place ed accompagnata dal testo critico di Rebecca Delmenico, l’esposizione attraverso la raccolta di più di quaranta lavori fra polaroid singole e mosaici riunisce la produzione più recente dell’artista italiano dedicata al tema urbano.

Come spiega il testo di Rebecca Delmenico “davanti alle fotografie di Andrea Tonellotto cessa qualsiasi pretesa di incasellare in una logica il metodo dell’artista, il quale segue nient’altro che il proprio sentire, restituendo tramite queste immagini una narrazione atmosferica che lo vede tornare più volte, in tempi diversi, in luoghi verso cui nutre una fascinazione per ritrovare e cristallizzare quei sapori e quelle suggestioni che permangono immutati, una continuità che persiste oltre il cambiamento nell’inevitabile scorrere dei giorni”. La critica sottolinea la modalità di ricerca dell’artista padovano, che per costruire i suoi mosaici di Polaroid si reca più volte sugli stessi luoghi allo scopo di ritrovarvi suggestioni atmosferiche, realtà emozionali e prospettive di volta in volta differenti, capaci di racchiudere una visione su un luogo, che è la dilatazione di un momento poetico. Come sottolinea Delmenico, la forma mosaico, in cui le singole immagini compongono una forma più ampia, per Tonellotto è lo strumento linguistico fondamentale: Tonellotto coglie connessioni tra luoghi e sentimenti e le polaroid, singole e in composizione, ne sono la prova: esse sono in grado di rievocare sinfonie emozionali perché è in quella dimensione, in cui un istante si dilata e il tempo come categoria cessa di esistere, che abita l’anima dei luoghi in assonanza con quella dello stesso artista”. Alla base del suo lavoro c’è un’ispirazione emozionale molto forte, cui segue una fase costruttiva di natura razionale: prosegue Delmenico, Tonellotto, nel perlustrare questi spazi urbani a distanza di giorni, mesi o addirittura anni, riconosce istantaneamente quei segnali che balzano al suo occhio, come un colore, un motivo, un gioco di luce, e subito li immortala, ma sarà solo al termine del lungo processo di raccolta delle immagini che all’artista si palesano quelle connessioni che danno vita a composizioni in cui l’artista ritrova per primo sé stesso.

In mostra troviamo una rassegna completa della ricerca dell’artista suddivisa in nuclei tematici, come la serie London, dedicata alla metropoli inglese, ricca di suggestioni pop e colori brillanti; Tresigallo, dichiarazione d’amore per il razionalismo architettonico; infine, Silent Movie, che, sviluppando il tema classico della natura morta, è un omaggio alla Metafisica dechirichiana. La mostra, dunque, racconto lo stile di Tonellotto, che è assolutamente riconoscibile anche nelle suggestioni pittoriche delle immagini, esito non facile da raggiungere e frutto della grande padronanza nell’uso delle polaroid, pellicole molto delicate se si pensa all’alta sensibilità alla luce o alle condizioni metereologiche e, passando il tempo, le pellicole stesse cambiano, eppure d’impatto paradossalmente potrebbero sembrare foto fatte tutte nello stesso momento mentre possono passare addirittura anni tra i vari scatti.

Biografia dell’artista

Nato vicino a Padova nel 1974, attualmente vive a Piazzola sul Brenta, in provincia di Padova. Le sue fotografie sono state pubblicate a livello internazionale ed esposte in Italia e all'estero in vari festival europei, come Roma Film Festival, Fotoleggendo, Roma, Leica Gallery, Praga, MIA Photo Fair, Milano, Polaroid Fine Art, Milano, Espace (s) a Parigi, Photo London, Londra (UK), Photographie Italienne Contemporaine, Marsiglia, Fotofever, Pargi, Places, Los Angeles (USA). Nel 2015, durante la settimana della moda milanese, la stilista Giulia Marani ha presentato una collezione ispirata alle sue polaroid. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo libro dal titolo Just a Perfect Day (ed. Artphilein / Heillandi Gallery). La seconda edizione del libro è stata presentata nel 2020. Al MIA Photo Fair 2019 il suo lavoro Rationalism-Tresigallo è stato premiato con una Menzione d'Onore al Premio Fotografia di Architettura. Alcune sue opere fanno parte di prestigiose collezioni private, come SpallArt collection, Salzburg (Austria), Artphilein Foundation, Lugano (Svizzera). Oltre alla fotografia, è molto appassionato di rugby. Mostre personali: Let's meet on a cloud of freedom, Focus, Lugano, CH, 2021; Just a Perfect Day, Artphilein Foundation, Lugano, CH; Le Polaroid di Andrea Tonellotto, Solution Area, Torino; London Eye, Heillandi Gallery, Lugano, CH; 2020; ...Is there anybody out there?, Label 201, Roma, 2012; Nobody...Is there anybody out there?, Galleria Lambda, Padova, 2011; Mostre collettive selezionate: Photo London, Heillandi Gallery, Londra, UK, 2018; Opening at..., Heillandi Gallery, Lugano, CH; Arte Italiana, Cappellini Berverly Hills, LA; 2016; Places, Building Bridges Art Exchange Gallery, LA, 2015; Urban Landscapes Exhibition, P46 Gallery, Camogli; Espace(s), La(b) Galerie Artyfact, Paris, 2014; Discussion About Polaroid, Leica Gallery, Prague, 2012.... leggi il resto dell'articolo»

Biografia della curatrice

Rebecca Delmenico (1979) è una critica, curatrice e autrice indipendente interessata da sempre a nuovi linguaggi. Svolge un’intensa attività di ricerca che spazia dal panorama italiano a quello internazionale, delineando il suo interesse verso la fotografia e la pittura. Collabora con Espoarte, Atribune e Artslife, per i quali si occupa in particolare di fotografia. Recentemente si è occupata del testo critico in esclusiva mondiale per l’ultimo catalogo di inediti di Sandy Skoglund “The Outtakes”.

La mostra è accompagnata dal catalogo Andrea Tonellotto, This Must Be The Place, con testi di G. Cinquegrana e R. Delmenico, Milano, 2023.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Andrea Tonellotto. This Must Be the Place

Apertura: 13/01/2023

Conclusione: 25/03/2023

Organizzazione: Glenda Cinquegrana Art Consulting

Curatore: Glenda Cinquegrana

Luogo: Milano, Glenda Cinquegrana Art Consulting

Indirizzo: Via Settembrini, 17 - 20124 Milano

Inaugurazione: 12 gennaio 2023, ore 19.00

Per info: Tel. +39 02 49 429 104 - info@glendacinquegrana.com

Sito web per approfondire: https://www.glendacinquegrana.com/



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporanea Design

What? A homage to Alessandro Mendini by Philippe Starck

Triennale Milano ospita nell'Impluvium, dal 16 aprile al 16 giugno 2024, un'installazione ideata da Philippe Starck. leggi»

16/04/2024 - 16/06/2024

Lombardia

Milano

Design

Design Beyond East and West

Dal 16 aprile al 5 maggio 2024, Milano celebra il140° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Corea e Italia con la mostra "Design Beyond East and West". leggi»

16/04/2024 - 05/05/2024

Lombardia

Milano

Fotografia

Robin Lopvet. Living Certosa

Dal 16 aprile a fine giugno 2024 arrivano al Milano Certosa District i grandi collage fotografici open air dell'artista Robin Lopvet, con la mostra diffusa "Living Certosa" a cura del collettivo Kublaiklan. leggi»

16/04/2024 - 30/06/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea

Haris Epaminonda vol. XXXI: Futurism Drama

Dal 10 aprile al 12 maggio 2024 presso il Museo del Novecento di Milano inaugura "VOL. XXXI: Futurism Drama", intervento site-specific dell'artista cipriota Haris Epaminonda. leggi»

10/04/2024 - 12/05/2024

Lombardia

Milano

Design

Iconic Women. Solo show by Domenico Pellegrino

"Iconic Women" dell'artista siciliano Domenico Pellegrino: dieci icone pop per dieci racconti, per dieci voci femminili che regalano un'anima alle installazioni luminose. leggi»

15/04/2024 - 26/04/2024

Lombardia

Milano

Design

KUO DUO. WORD PLAY: OBJECTS

In occasione della Milano Design Week 2024, Lapalma presenta la mostra "WORD PLAY: OBJECTS", prima personale a Milano dei KUO DUO. leggi»

15/04/2024 - 21/04/2024

Lombardia

Milano

Design

ALL IS WELL- GUESS WHO I AM?

Per il Fuorisalone 2024 in occasione della Milano Design Week nel Tortona Design District, lo Spazio Model+Studio di Via Novi ospiterà l'ambizioso evento espositivo ALL IS WELL- GUESS WHO I AM? leggi»

16/04/2024 - 21/04/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea

Italia 70. I nuovi mostri

70 artisti invadono le strade di Milano con "Italia 70. I nuovi mostri", il progetto di Fondazione Nicola Trussardi in concomitanza con miart, l'Art Week e la Design Week. leggi»

08/04/2024 - 22/04/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea

Giuseppe Veneziano. Art Design

La galleria Fabbrica Eos ospita, nel suo spazio di Viale Pasubio 8/a, dal 5 aprile all'11 maggio 2024 la mostra personale di Giuseppe Veneziano dal titolo ART DESIGN. leggi»

05/04/2024 - 11/05/2024

Lombardia

Milano