Art View Festival

  • Quando:   11/05/2024 - 19/05/2024
  • evento concluso

Incontri e culturaEventi e spettacoli a Pisa


Art View Festival

Da sabato 11 a domenica 19 maggio 2024 "La Città del Teatro" di Cascina (PI) ospita Art View 2024: il festival dedicato alle donne che sono riuscite, attraverso la loro forza e creatività, ad emergere nella storia dell'arte a lungo dominata da figure maschili. Nove giorni di incontri, mostre, spettacoli e concerti con artisti, critici, esperti e scrittori internazionali.

Il festival Art View 2024, organizzato da Fondazione Sipario Toscana con il contributo di Fondazione Pisa, e la partnership di Finestre sull'Arte, nasce in occasione dei trent'anni de La Città del Teatro, uno spazio eccezionale in Italia per storia, dimensione e vocazione.
Un festival di respiro internazionale unico nel suo genere, dedicato alle artiste che con la loro vita e le loro opere hanno trasformato il ruolo delle donne all'interno dell'arte. Da sabato 11 a domenica 19 maggio negli spazi multifunzionali della Città del Teatro, divulgatori, critici, scrittori ed esperti internazionali racconteranno le "Le donne nell'arte" in un viaggio tra letteratura, teatro, musica e fotografia.

"La prima edizione del Festival Art View è nata dalla voglia di raccontare le artiste che hanno creato opere e bellezza nei secoli, figure che hanno dovuto lottare per affermarsi in un mondo artistico prettamente maschile e che tutt'oggi sono sconosciute ai più.
La Città del Teatro è per sua natura uno spazio multifunzionale che può ospitare non solo le arti sceniche, come fa da decenni, ma ha una vocazione naturale ad accogliere tutte le espressioni artistiche, per questo durante il festival, artisti e professionisti internazionali ci faranno conoscere la vita e le opere delle artiste tra arte, fotografia, teatro, letteratura e musica creando un dialogo tra le varie forme d'arte."
Pier Paolo Tognocchi Presidente Fondazione Sipario Toscana – La Città del Teatro

Sabato 11 maggio alle 11.45, dopo i saluti istituzionali, sarà Cristina Acidini, già
Soprintendente del Polo museale della Città di Firenze, ad inaugurare il festival con la Lectio Magistralis "Le donne nell'arte". La giornata proseguirà alle 17.30 con il concerto dedicato alla pittrice Carmen McRae "The songs Carmen sang" di Serena Berneschi 5tet e Cocco Cantini, seguirà alle 21.00 l'evento eccezionale "Impressione di donna – Gli anni vibranti della Francia di fine '800", in cui l'attrice Gaia Nanni racconterà le artiste impressioniste attraverso i testi originali di Daniela Morelli ed il suggestivo concerto a lume di candela di Sandro Ivo Bartoli con musiche di Debussy, Ravel e Satie.
Domenica 12 maggio alle ore 11 sarà inaugurata, la mostra "Fotografe dagli Archivi Alinari" a cura di Emanuela Sesti, un'esposizione di opere di Wanda e Marion Wulz, Edith Arnaldi e Ketty La Rocca. A seguire conferenza dedicata alle sorelle Wulz, interverranno Giorgio van Straten, Presidente della Fondazione Alinari e Emanuela Sesti, consulente scientifica della Fondazione Alinari.

Durante il festival sarà dato spazio all'arte in ogni sua declinazione, per questo domenica 12 maggio alle ore 12.30 la street artist di fama internazionale Gio Pistone presenterà pubblicamente il bozzetto del murales che creerà negli spazi della Città del Teatro, opera commissionata dalla Fondazione Sipario Toscana nell'ottica di creare un rapporto sempre più stretto con tutte le forme d'arte.
Alle 17.30 Federico Giannini direttore di Finestre sull'Arte in "La donna che svelò Van Gogh" racconterà la storia di Jo, Johanna Bonger Van Gogh, cognata di Vincent, alla quale si deve la fama del pittore. Alle 21.00 salirà sul palco una grande interprete internazionale di musica popolare: la portoghese Teresa Salgueiro (ex Madredeus) accompagnata per l'occasione dal Solis String Quartet e Rui Lobato per il concerto esclusivo "Canti naviganti".... leggi il resto dell'articolo»

Giovedì 16 maggio alle 20.30 il celebre danzatore e coreografo Virgilio Sieni insieme al pianista Andrea Rebaudengo porterà in scena "Solo Goldberg Variations" un progetto sui linguaggi del corpo e della danza in continua relazione con la pittura italiana dal 1300 al 1600.

Venerdì 17 maggio alle 21.00 Caterina Casini sarà in scena con "Woman before a glass" un racconto, scritto da Lanie Robertson, sulla vita della collezionista d'arte, icona del XX secolo: Peggy Guggenheim di cui la tecnica del video – mapping riesce a rivelare l'intimità.

Sabato 18 maggio l'intera giornata sarà dedicata alla pittrice Frida Kahlo: alle 18.00 il gruppo dei Madaus presenterà in concerto l'album Frida e alle 21.00 Karen Lugo e Manfredi Gelmetti, saranno in scena con "Frida Kahlo Bailando a la vida" uno spettacolo in cui il flamenco diventa testimone e salvezza dell'artista, raccontata attraverso la musica e i ricordi di Diego Rivera.

Domenica 19 maggio, la giornata conclusiva del festival sarà focalizzata su Artemisia Gentileschi: alle 17.30 con il reading di Marco Antonio Bazzocchi e Marinella Manicardi dal titolo "Con gli occhi di Artemisia" e alle 18.30 con "Artemisia Gentileschi. Intervista impossibile" in cui l'attrice Amanda Sandrelli interpreterà la pittrice intervistata dal Prof. Adriano Fabris. Alle 21.00 ultimo appuntamento del festival con "Claroscuro De Artemisia" creazione che intreccia danza contemporanea, musica e teatro per rappresentare la figura di Artemisia Gentileschi. Lo spettacolo ha vinto il premio Santa Isabel de Portugal come miglior spettacolo di danza 2023.

Da venerdì 17 a domenica 19 maggio alle 18.30 la fotografia al femminile sarà protagonista degli incontri letterari "Occhi di donna", a cura del giornalista e scrittore Roberto Ippolito che parlerà di Letizia Battaglia con Sabrina Pisu, di Francesca Woodman con Isabella Pedicini e di Tina Modotti con Pietro Colussi.

Si parlerà invece di artiste e scienza mercoledì 15 maggio alle 11.00 nella conferenza organizzata in collaborazione con EGO, Osservatorio Gravitazionale Europeo di Cascina e con il sostegno della Fondazione Deloitte: "Un punto preciso verso le stelle: scienziate all'ascolto del cosmo" con Pia Astone dell'Università La Sapienza di Roma e altre scienziate, moderate da Edwige Pezzulli e giovedì 16 maggio alle 18.00 con l'incontro "Filosofia interroga Arte - Drammaturgia sfida IA - scrittura umana o artificiale?" con Vincenzo Ambriola, Adriano
Fabris, Daniela Morelli e Giuseppe Prencipe, in collaborazione con L'Università di Pisa. Per i più piccoli martedì 14 e mercoledì 15 maggio si terrà il laboratorio d'arte gratuito "Una bella città" a cura di Dario Moretti.

Gli incontri, la mostra e le conferenze saranno ad ingresso libero su prenotazione, gli spettacoli (ad esclusione del concerto "Canti naviganti") avranno un costo di 10€ e sarà possibile acquistare presso il teatro il carnet di 6 spettacoli a 30€.

Il Festival Art View vuole così offrire al pubblico nuove connessioni e filoni tematici, creando sul territorio nuove situazioni di incontro, di riflessione e di divertimento.

Il Festival è realizzato con il contributo di Fondazione Pisa e il sostegno di Fondazione Deloitte si ringraziano Gruppo Forti e Manutencop soc. coop. per il sostegno Art Bonus alla Città del Teatro.

Programma Festival Art View 11-19 maggio 2024

Sabato 11 maggio
ore 11.00 - sala Franca Rame e Dario Fo
Inaugurazione Festival Art View 2024 – Le Donne nell'Arte
ore 17.30 - sala Margherita Hack
concerto
THE SONGS CARMEN SANG
Serena Berneschi 5tet feat. Stefano "Cocco" Cantini Toscana Produzione Musica
a seguire presentazione del libro di Serena Berneschi
La pittrice di suoni. Vita e musica di Carmen McRae, 96 rue de-La-Fontaine Edizioni
biglietto 10€
Il progetto "The Songs Carmen Sang" si propone di celebrare Carmen McRae (1920-1994) considerata una delle più influenti e comunicative interpreti del XX secolo. A condurci alla scoperta di McRae sarà Serena Berneschi, giovane cantante toscana che con questo progetto ci proietta, nel mondo musicale di Carmen McRae, spaziando da Gershwin a Cole Porter, da Burt Bacharach a Michel Legrand, da Monk fino a brani inediti della stessa McRae e di Berneschi.
ore 21.00 - sala Franca Rame e Dario Fo
lettura scenica/concerto
IMPRESSIONE DI DONNA – Gli anni vibranti della Francia di fine 800.
racconto di Gaia Nanni
concerto di Sandro Ivo Bartoli
testi di Daniela Morelli
musiche di Eric Satie, Claude Debussy, Maurice Ravel e altri
Fondazione Sipario Toscana
biglietto 10€
Gaia Nanni racconterà la vita delle pittrici impressioniste Berthe Morisot, Mary Cassatt, Eva Gonzales e Susan Valadon, protagoniste degli appassionanti anni della Francia di fine 800 in cui le donne iniziarono a rivendicare la possibilità di esporre insieme ai pittori, dando vita a quell'opera di modernizzazione che trova nella musica di Satie, Debussy e Ravel una corrispondenza, evocata dal pianista Sandro Ivo Bartoli in un concerto a lume di candela.

Domenica 12 maggio
ore 11.00 – foyer Sala Franca Rame e Dario Fo
inaugurazione mostra FOTOGRAFE DAGLI ARCHIVI ALINARI
a cura di Emanuela Sesti
Venti stampe moderne in cornice delle fotografe Wanda e Marion Wulz, Edith Arnaldi e Ketty La Rocca.
Ore 12.30 – Pub della Città del Teatro
Incontro
GIO PISTONE. Quando la Street Art è donna.
ore 11.45 - sala Franca Rame e Dario Fo lectio magistralis di Cristina Acidini LE DONNE NELL'ARTE
Nella lectio di Cristina Acidini si proporranno notizie e immagini di donne artiste tra '500 e '700, dalla celebre Artemisia Gentileschi ad altre valorizzate dai recenti "gender studies", con uno sguardo al ruolo delle artiste nell'I-
talia preunitaria in cui le donne, spesso "figlie d'arte", erano costrette tra regole censorie e ridefinizione dei ruoli, salvo alcune eccezioni come l'ultima Medici, grande protettrice delle arti.
Ore 11.30 – Pub della Città del Teatro
conferenza dedicata a Wanda e Marion Wulz
intervengono Giorgio Van Straten Presidente Fondazione Alinari e Emanuela Sesti consulente scientifica della Fondazione Alinari.

incontro con l'artista Gio Pistone e il curatore Gianguido Grassi, associazione (stART ATTITUDE) Presentazione del progetto per il murales della Città del Teatro
ore 17.30 - sala Margherita Hack
conferenza/spettacolo
LA DONNA CHE SVELÒ VAN GOGH
a cura di Federico Giannini, direttore di Finestre sull' Arte con Anna Lisa Matarazzo e Nicola Fanucchi
Federico Giannini, direttore di "Finestre sull'Arte" racconterà la storia di Jo, Johanna Bonger Van Gogh, cognata di Vincent Van Gogh e a sua volta pittrice e traduttrice delle lettere di Vincent in inglese, figura chiave nell'affermazione del pittore dopo il suicidio. Un racconto a tre voci del percorso che Jo Van Gogh-Bonger intraprese per far conoscere al mondo l'arte di Vincent.
ore 21.00 sala Franca Rame e Dario Fo
concerto
CANTI NAVIGANTI
Teresa Salgueiro & Solis String Quartet con Rui Lobato KinoMusic
biglietti da 23€ a 35€
Teresa Salgueiro (ex voce dei Madredeus) accompagnata per l'occasione dal Solis String Quartet e dal percussionista Rui Lobato presenta il concerto "Canti naviganti" in cui si incontrano la canzone napoletana e quella portoghese, per raccontare e riaffermare l'importanza che la musica e le culture popolari hanno nel mondo.

Lunedì 13 maggio
ore 15.00 - sala ridotto
laboratorio
NEL POZZO DI UN'IMMAGINE
laboratorio di didattica della visione per insegnanti e operatori a cura di Giorgio Testa, Casa dello Spettatore
Il laboratorio sarà una prima occasione per avviare una ricerca che metta in relazione percorsi di educazione dello spettatore nati nell'ambito dello spettacolo dal vivo con metodologie didattiche e percorsi divulgativi nati nel mondo dell'Arte. Il laboratorio ci permetterà di dare corpo al dialogo tra arte visiva e arte performativa, sperimentando un metodo di didattica della visione che lavora sui due linguaggi in maniera organica.
Laboratorio a numero limitato di posti - Prenotazione obbligatoria
Martedì 14 maggio
ore 10.00 – Liceo "F. Russoli"
laboratorio
NEL POZZO DI UN'IMMAGINE
laboratorio didattica della visione per adolescenti a cura di Giorgio Testa, Casa dello Spettatore
ore 15.00 – Palazzo Blu, Pisa
laboratorio
NEL POZZO DI UN'IMMAGINE
laboratorio di didattica della visione per insegnanti e operatori a cura di Giorgio Testa, Casa dello Spettatore
ore 10.00 e 18.00 – sala ridotto
laboratorio
UNA BELLA CITTÀ
laboratorio di teatro e pitture per bambine, bambini e le loro famiglie a cura di Dario Moretti, Teatro all'Improvviso
Non solo un laboratorio di pittura, ma un vero e proprio primo workshop di teatro che dà la possibilità di sperimentare l'uso della voce e di scaldare il corpo, scoprendo e allenando le proprie capacità espressive. Durante l'attività i bambini hanno modo di giocare e di muoversi intorno al disegno dipingendo una città che può essere un luogo immaginario ma che rappresenta anche il modo del tutto particolare con cui i loro occhi vedono gli spazi che abitano.
Laboratorio a numero limitato di posti - Prenotazione obbligatoria

Mercoledì 15 maggio
ore 10.00 e 18.00 – sala ridotto
laboratorio
UNA BELLA CITTÀ
laboratorio di teatro e pitture per bambine, bambini e le loro famiglie a cura di Dario Moretti, Teatro all'Improvviso
ore 11.00 – sala Margherita Hack
conferenza
UN PUNTO PRECISO VERSO LE STELLE: SCIENZIATE ALL'ASCOLTO DEL COSMO
con Pia Astone ed altre scienziate in definizione
modera Edwige Pezzulli
in collaborazione con EGO, Osservatorio Gravitazionale Europeo di Cascina e il sostegno di Fondazione Deloitte, l'evento intende sensibilizzare le ragazze sulle sfide e le opportunità aperte nel campo delle scienze affermando la necessità di un maggiore equilibrio di genere nel settore delle STEM, a partire da Margherita Hack e dalla scultura dell'artista Sissi, che la rappresenta e la porta, ad esempio, per le giovani generazioni di donne.
Giovedì 16 maggio
ore 18.00 – sala Margherita Hack
incontro
FILOSOFIA INTERROGA ARTE - DRAMMATURGIA SFIDA IA - SCRITTURA UMANA O ARTIFICIALE?
con Vincenzo Ambriola, Adriano Fabris, Daniela Morelli e Giuseppe Prencipe
in collaborazione con L'Università di Pisa
L'incontro propone il test di Turing al pubblico, ossia misura la capacità dell'intelligenza umana di distinguere una risposta prodotta dall'intelligenza artificiale dà una risposta prodotta da una drammaturga, entrambe interpretate in un podcast da Pamela Villoresi. Riuscirà il pubblico a riconoscere la differenza?
ore 20.30 sala Franca Rame e Dario Fo
danza
SOLO GOLDBERG VARIATIONS spettacolo
Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni coreografia di Virgilio Sieni
pianoforte Andrea Rebaudengo
a seguire incontro L'Accademia sull'arte del gesto
biglietto 10€
Spettacolo manifesto dell'arte coreografica di Virgilio Sieni, emblema delle sue ricerche sui linguaggi della danza in dialogo con l'arte, è un lavoro che gioca su variazioni e citazioni che vanno dalle tecniche della danza al cinema, dalla storia dell'arte alla cultura popolare a partire da un percorso di figure tratte dalla storia dell'arte italiana comprese nel periodo tra il '300 e il '600.

Venerdì 17 maggio
ore 18.30 - Pub de La Città del Teatro
incontro
OCCHI DI DONNA Le protagoniste della fotografia al femminile a cura di Roberto Ippolito
TINA MODOTTI vista da Pietro Colussi
a seguire proiezione documentario Tinissima. Il dogma e la passione di Laura Martinez Diaz
Conversazione tra il giornalista Roberto Ippolito e Pietro Colussi basata sul volume "Tina Modotti. L'opera" pub- blicato da Dario Cimorelli Editore. A seguire proiezione del documentario "Tinissima. Il dogma e la passione" della regista messicana Laura Martinez Diaz prodotto da Cinemazero e dal Fondo Nacional para la Cultura y las Artes del Messico.
ore 21.00 - sala Franca Rame e Dario Fo
spettacolo
WOMAN BEFORE A GLASS – PEGGY GUGGENHEIM
Laboratori Permanenti
con Caterina Casini
biglietto 10€
Nel testo di Lanie Robertson viene offerta l'opportunità di vedere momenti della vita privata di Peggy Guggenheim, collezionista di Arte Moderna del XX secolo che ha dato una forte impronta alla percezione dell'Arte in Italia e nel mondo, attraverso la sua passione e il suo lavoro. Un racconto quasi intimo di Peggy, interpretata da Caterina Casini, dove tutto il mondo che la circonda passa attraverso le immagini che scorrono velocemente attraverso la tecnica del video-mapping sulla scena.

Sabato 18 maggio
ore 11.30 - Pub de La Città del Teatro
incontro
OCCHI DI DONNA Le protagoniste della fotografia al femminile a cura di Roberto Ippolito
FRANCESCA WOODMAN vista da Isabella Pedicini
Conversazione tra il giornalista Roberto Ippolito e la storica dell'arte Isabella Pedicini basata sul libro "Francesca Woodman. Gli anni romani tra pelle e pellicola", pubblicato da Contrasto. in cui si ricostruisce il lavoro della fotografa, il suo uso del corpo come linguaggio, gli influssi dei testi di Breton e gli echi del surrealismo individuando, al centro della sua opera, il topos della metamorfosi come continuazione della vita.
ore 18.00 - Pub de La Città del Teatro
concerto
FRIDA
voce Aurora Pacchi, percussioni e pianoforte Antonella Gualandri, basso David Dainelli Madaus
Frida è il terzo album dei Madaus interamente dedicato alla figura di Frida Kahlo con quattro brani originali e quattro cover del repertorio di Chavela Vargas. Il concerto è un viaggio non ancora concluso partito da New York, dai colori del Messico e dalle sonorità mediterranee, che si fa portavoce di canti tradizionali, di canzoni inedite, di radici e passione.
ore 21.00 sala Franca Rame e Dario Fo spettacolo
FRIDA KAHLO BAILANDO A LA VIDA di Manfredi Gelmetti
con Claudia Culpo e Manfredi Gelmetti biglietto 10€
DOMENICA 19 MAGGIO
ore 11.30 - Pub de La Città del Teatro
incontro
OCCHI DI DONNA Le protagoniste della fotografia al femminile a cura di Roberto Ippolito
LETIZIA BATTAGLIA vista da Sabrina Pisu
Conversazione tra il giornalista Roberto Ippolito e Sabrina Pisu autrice, insieme a Letizia Battaglia, del libro "Mi prendo il mondo ovunque sia" pubblicato da Einaudi e curatrice di "Letizia Battaglia. Senza fine" pubblicato da Electa. Il mondo della fotografa palermitana al centro della conversazione tra fotografia, politica e vita.
ore 17.30 - Pub de La Città del Teatro
conferenza/spettacolo
CON GLI OCCHI DI ARTEMISIA
di Marco Antonio Bazzocchi
reading a due voci di Marco Antonio Bazzocchi e Marinella Manicardi
Questa lettura a due voci intreccia la voce reale di Artemisia, quella che emerge nel processo, con la voce dell'Artemisia ricreata nel libro di Anna Banti. L'attrice Marinella Manicardi e il Professore di Lettere moderne all'Università di Bologna Marco A. Bazzocchi si alternano nella ricerca di Artemisia, un personaggio che ancora oggi, diventato mito, attira con tutte le sue ambiguità di donna e di artista.
ore 18.30 - sala Margherita Hack
conferenza/spettacolo
ARTEMISIA GENTILESCHI. INTERVISTA IMPOSSIBILE con Adriano Fabris e Amanda Sandrelli
testo di Daniela Morelli
Fondazione Sipario Toscana
Frida è stata artista visionaria come i suoi quadri e fa della pittura lo strumento più versatile per esprimere la sua disperata vitalità. In questo spettacolo il flamenco diventa protagonista, testimone e salvezza di Frida, raccontata dallo stesso regista attraverso la fusione di parole, musica ed i ricordi di Diego Rivera.

Il Professore Adriano Fabris, presidente della Società Italiana di Filosofia condurrà la sua "Intervista impossibile" ad Artemisia interpretata da Amanda Sandrelli. Una interessante occasione, grazie alla drammaturgia di Daniela Morelli, per approfondire la vicenda artistica e umana della pittrice seicentesca attraverso una riflessione che prova a far emergere una possibile voce dell'artista.
ore 21.00 - sala Franca Rame e Dario Fo concerto/danza
CLAROSCURO DE ARTEMISIA
con Ana Continente e Pilar Almalé Costumi: Taimyr Faye e Maldita María Compañia Ana Continente Danza biglietto 10€
Fantasia scenica che intreccia danza contemporanea, musica e teatro per rappresentare, ancora una volta e con nuovi linguaggi, la figura di Artemisia Gentileschi. La ballerina Ana Continente e la violagambista Pilar Almalé interpretano la vita e l'opera di una delle pittrici secentesche che, sorprendentemente, risuona ancora in maniera potente nel nostro presente, Lo spettacolo è stato vincitore del premio "Santa Isabel de Portugal" come miglior spettacolo di danza 2023.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Art View Festival

Cascina - La Città del Teatro

Apertura: 11/05/2024

Conclusione: 19/05/2024

Organizzazione: Fondazione Sipario Toscana

Indirizzo: via Tosco Romagnola 656 - 56021 Cascina (PI)

Aperitivi e brunch: d urante il festival sarà aperto il bar del teatro, prenotazione obbligatoria su https://cittadelteatro.com/

Ingresso: gli incontri, la mostra e le conferenze saranno ad ingresso libero su prenotazione | gli spettacoli (ad esclusione del concerto "Canti naviganti") hanno un costo di 10€ e sarà possibile acquistare presso il teatro il carnet di 6 spettacoli a 30€ | Gli incontri ed i laboratori sono ad ingresso libero su prenotazione obbligatoria al sito lacittadelteatro.it. Prevendita in teatro e circuito Ticketone

Biglietti spettacoli: 10€ | Carnet 6 spettacoli (acquistabile esclusivamente in teatro) 30€ | Concerto Teresa Salgueiro biglietto da 23 a 35€ + dp

Per info: prenotazioni@lacittadelteatro.it | (+39) 050.744400

Sito web per approfondire: https://www.artviewfestival.it/