Centorizzonti 2024

  • Quando:   23/06/2024 - 07/09/2024

Arte contemporaneaEventi e spettacoli a TrevisoSan Zenone degli Ezzelini


Centorizzonti 2024
12 luglio, Altivole - Il Milione 2000

Prende il via il 23 giugno a San Zenone degli Ezzelini e prosegue fino al 7 settembre “Centorizzonti 2024 Fantasmagorie”, la grande rassegna estiva dedicata alle arti sceniche che coinvolge dieci comuni dell’Asolano e della Castellana, ai piedi del Monte Grappa. 

Un viaggio artistico culturale organizzato da Echidna, con la direzione artistica di Cristina Palumbo, il sostegno della Regione Veneto, il patrocinio della Provincia di Treviso, dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa e della Riserva della Biosfera MAB UNESCO Monte Grappa, la collaborazione di Banca Terre Venete, dell’Archivio Maffioli e della Fondazione Zago. 

Il programma è nato dalla coprogettazione di dieci Comuni tra quelli che costituiscono la rete culturale Centorizzonti con capofila il Comune di Asolo, affiancato dai Comuni di Altivole, Borso del Grappa, Caerano San Marco, Castelfranco Veneto, Fonte, Loria, Possagno, Riese Pio X e San Zenone degli Ezzelini.

Centorizzonti è uno degli otto progetti riconosciuti come “strategici” da parte della Regione Veneto con la Legge Regionale per la cultura 17/2019 "Progetto Culturali Strategici Triennali" che prevede l'approvazione di un Programma triennale della Cultura e di Piani annuali che definiscono criteri, tempi e modalità di finanziamento dei vari ambiti d'intervento. È inoltre uno dei progetti di rete inseriti nel Piano d'Azione Decennale MAB UNESCO, programma scientifico intergovernativo volto a promuovere un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente attraverso le buone pratiche dello sviluppo sostenibile.

Il progetto, attivo dal 2011, ha l’obiettivo di promuovere le arti dal vivo tra i residenti e i visitatori, coinvolgendo artisti professionisti del territorio Triveneto, di rilevanza nazionale ed emergenti, con predilezione per gli autori interpreti.... leggi il resto dell'articolo»

Il percorso di “Centorizzonti 2024 Fantasmagorie” disegna una geografia di 10 paesi e 10 paesaggi, con 18 appuntamenti tra cui 5 laboratori per ragazzi, giovani e adulti, 9 spettacoli di canto, danza, teatro e musica, un film, visite guidate ed esperienze di gusto. 

Tra gli appuntamenti in calendario due prime assolute di Luca Scarlini, create appositamente per Centorizzonti 2024. Tra gli artisti coinvolti, il giornalista narratore Domenico Iannacone che porterà in scena il suo spettacolo “Che ci faccio qui, in scena?”, trasformando il palcoscenico in uno spazio di riflessione e denuncia, e Giuseppina Casarin, direttrice del Coro “Voci dal mondo” di Fonte, di recente insignita Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana dal Presidente Mattarella, che condurrà un laboratorio di canto gratuito per avvicinare i cittadini al canto. Sempre con l’obiettivo di coinvolgere attivamente i cittadini rendendoli “attori”, anche Lorenzo Marangoni, attore e autore, campione mondiale di Poetry Slam, prima della sua performance condurrà un workshop per iniziare i partecipanti alla sua arte. 

A completare il ricco programma, passeggiate teatrali in luoghi inediti con Dedalofurioso, laboratori di percussioni africane con Moustapha Fall, la battaglia di cuscini in piazza con la Compagnia Il Melarancio, workshop performativi con Monica Francia e Laura Boato Indaco, il Cantagiro con Cikale Comic Vocal Trio, lo spettacolo ai tempi di Instagram con Valentina Brusaferro e Martina Pittarello, cori multietnici de La Carovana della Musica, la danza del Collettivo Os, il viaggio teatrale sulla Duse di Kaos Teatro.

Centorizzonti comprende spettacoli dal vivo in diretto rapporto “drammaturgico” con il territorio. Le varie esperienze proposte, infatti, prevedono la mobilità di spettatori e visitatori, con l’importante obiettivo di far conoscere le terre e i luoghi, noti e meno noti, di Asolo e Castelfranco Veneto, attraverso l'azione degli artisti e la partecipazione dei cittadini.

L’edizione 2024 favorirà l’esperienza pluridisciplinare dei linguaggi artistici in contesti e luoghi non convenzionali e inediti, sfruttando preferibilmente la luce naturale, con basso impatto tecnico e basso consumo di energia, facendo particolare attenzione alle caratteristiche di siti, edifici e ambiti paesaggistici. 

Programma

La direttrice artistica della rassegna, Cristina Palumbo, introduce così la nuova edizione: Le tappe di Centorizzonti 2024 offrono l’occasione di frequentare i paesi partecipando attivamente alle esperienze proposte. Residenti e visitatori sono invitati a sperimentare le proprie energie creative e espressive, nel canto, nel corpo, nel movimento, nelle proprie storie, nelle relazioni e nel dialogo, nel creare collettivamente canti musiche e danze da condividere, guidati da maestri esperti in un percorso di benessere e divertimento creativo. Gli spettacoli sono organizzati in luoghi peculiari, in un clima ospitale e conviviale, per sorprendere vivamente i sensi e la fantasia e sperimentare fantasmagorie insieme agli artisti guida”. 

“Centorizzonti 2024 Fantasmagorie” guarda come sempre al futuro, dedicando particolare attenzione alle nuove generazioni. “Anche i giovani cittadini e in particolar modo gli adolescenti sono chiamati a condividere le esperienze di laboratorio e a esprimere collettivamente i risultati dei percorsi creativi realizzati, sperimentando le proprie energie e i propri talenti” spiega Cristina Palumbo. 

Gerardo Pessetto, Assessore alla Cultura e al Turismo Città di Asolo, comune capofila del progetto, commenta:Nell'anno dedicato ad Eleonora Duse, siamo felici di presentare Centorizzonti 2024, condividendo assieme ai Comuni di Terre di Asolo e Monte Grappa e della Castellana il ricordo della grande attrice a cent'anni dalla morte. Grazie al protocollo triennale di rete Centorizzonti riconosciuto dalla Regione del Veneto, gli Enti Locali cooperano nell’azione di promozione culturale attraverso il teatro. “Questa rassegna, creando interesse e passione per le arti e le attività culturali, valorizzando i beni di interesse naturalistico, artistico e storico del territorio e rendendo il fruitore protagonista, rappresenta un’importante strumento per gli Enti Locali coinvolti che la utilizzano come motivo di aggregazione della comunità” spiega Gerardo Pessetto.

L’Assessore alla Cultura della Regione del Veneto aggiunge: “I Paesi e Paesaggi di Centorizzonti 2024 ci offrono l'occasione di frequentare i luoghi e i siti di pianure e colline del territorio ai piedi del Monte Grappa Riserva della Biosfera Unesco MAB, le terre di Asolo e quelle di Castelfranco Veneto, attraverso l'azione degli artisti e la partecipazione di cittadine, cittadini e di visitatori. Questo progetto culturale e artistico conferma la straordinaria capacità della comunità di lavorare insieme e in rete, per valorizzare la cultura e l’identità di un territorio bellissimo e ricco di storia. La Regione del Veneto da anni sostiene Centorizzonti riconoscendo l’eccellente qualità della programmazione culturale”.

A testimonianza del sostegno al progetto, il Presidente della Banca Terre Venete Gianfranco Sasso commenta: “Il nostro sostegno al progetto si rinnova anche quest’anno, con la convinzione che il benessere e la creatività di un territorio siano legati alle proposte culturali che riesce ad esprimere. Centorizzonti valorizza anche le ricchezze ambientali, di cui il nostro Veneto è ricco, e i luoghi di pregio, di cui prendersi cura, per lasciare alle nuove generazioni un patrimonio che sia fonte di ispirazione”.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Centorizzonti 2024

San Zenone degli Ezzelini - dell’Asolano e della Castellana

Apertura: 23/06/2024

Conclusione: 07/09/2024

Indirizzo: San Zenone degli Ezzelini (TV)

Sito web per approfondire: http://www.echidnacultura.it/