Arte contemporanea‎ PerformanceMostre a Milano

Corpi sul palco

  • 01/12/2023
  • evento concluso
Corpi sul palco
Marta Dell'Angelo, foto Lorenzo Acciai

Venerdì 1° dicembre 2023 alle ore 20:00 torna in scena Corpi sul palco, l'edizione 2023 della rassegna di performance delle Arti Visive a teatro curata da Andrea Contin e prodotta da Teatro Linguaggicreativi di Milano.
Com'è ormai tradizione, anche quest'anno le performance si susseguiranno sul palco con ritmo teatrale presentate da Andrea Contin, curatore della rassegna e a sua volta artista performer, che introdurrà le esibizioni creando un filo conduttore estemporaneo tra le esibizioni di Jacopo Benassi, Gianni Colosimo e Luisa Bruni con Fabrizio Modonese Palumbo, Marta Dell'Angelo, Manuel De Marco, Flavio Favelli, Dario Lazzaretto, Elena Lerra, Giulia Mureddu, Gabriele Randaccio, Supersciri e Ursulina de Lombardia.

Come sempre gli artisti invitati appartengono a generazioni e modi espressivi diversi, per offrire al pubblico una serata stimolante, all'interno di un contesto diverso da quello canonico delle Arti Visive ma proprio per questo estremamente coinvolgente e denso di valenze simboliche e psicologiche. Un progetto, Corpi sul palco, dove "la Performance trova cittadinanza per ispirazione di artisti e non di critici o curatori", come ha scritto Pietro Gaglianò citando la rassegna nel suo testo Psicopatologia della Performance. Un evento che si costruisce quindi nel rapporto tra pari e in cui le connessioni e il dialogo sostituiscono le scelte curatoriali, lasciando piena libertà di azione ai progetti degli artisti.

Nato dall'incontro tra l'artista Andrea Contin e Simona Migliori, Paolo Trotti e Ilaria Piccardi di Teatro Linguaggicreativi di Milano, Corpi sul palco ha esordito con due serate sold-out nel 2019. Ha continuato il suo percorso con il successo delle serate online di Corpi sul palco – performance da casa in tempo di quarantena, da cui è nata l'importante mostra al MMSUMuseo di Arte Moderna e Contemporanea di Rijeka in Croazia, come evento di Rijeka 2020 – Capitale europea della cultura.

È seguito il ritorno ibrido a teatro con due edizioni di Corpi (non) sul palco, un formato inedito in cui gli artisti si sono esibiti in streaming dai loro luoghi d'origine sparsi per il mondo, per essere proiettati in diretta per il solo pubblico presente. Di quest'anno, infine, è la prima edizione della residenza Corpi 2.0, svoltasi a Bienno Borgo degli Artisti 2.0 in Val Camonica, dove i selezionati hanno potuto interagire con visiting professor d'eccezione come Jabulani Maseko, Teresa Antignani, Ruben Montini e Giovanna Ricotta. Continua inoltre la collaborazione con DUNEArte Paesaggi Utopie – il campus creativo transdisciplinare di Accademia Mutamenti di fronte al mare di Grosseto – che quest'anno ha ospitato Aronne Pleuteri, giovane artista amico di Corpi sul palco, e ha segnalato l'artista Giulia Mureddu, che con grande reciproco piacere parteciperà all'evento di quest'anno.

Alla sua quarta edizione dal vivo, dunque, sempre di più Corpi sul palco si conferma come uno degli eventi più attesi e interessanti del panorama artistico milanese e non solo, richiamo imprescindibile per artisti, teorici e appassionati delle arti performative.... leggi il resto dell'articolo»

ARTISTI

Jacopo Benassi
Fotografo e artista che vive e lavora a La Spezia, Jacopo Benassi sviluppa negli anni uno stile personale, dove la profondità di campo viene annullata e la luce del flash diviene una firma, un limite stilistico che si autoimpone per arrivare ad una fotografia cruda e priva di mediazioni. Recentemente si è orientato alla creazione di dispositivi di performance e fotografia basati sulla pratica del Live Shooting e alle collaborazioni con alcuni dei protagonisti della scena performativa, visiva e musicale italiana. La 1861 United Agency ha pubblicato una sua monumentale monografia, The Ecology of Image (2009). Ha inoltre pubblicato libri fotografici e dischi e ha collaborato con numerose riviste in Italia e all'estero.

Gianni Colosimo e Luisa Bruni con Fabrizio Modonese Palumbo
Gianni Colosimo inizia la sua carriera performativa nel 1977 partecipando alle più significative rassegne di Teatro Sperimentale e di Performing Art. Tra il 1997/98 realizza la sua più emblematica performance, guadagnando 14 miliardi di vecchie lire giocando in Borsa, ricchezza che tra il 1999 e il 2005 rimette in circolazione finanziando un Festival di teatro ('Torino chiama: Infinito Ltd Performing Art Festival ') e facendo il mecenate. Nel 2006 inizia l'attività di artista visivo realizzando la grande installazione 'Wallpaper: il vortice del desiderio è privo d'orizzonte' presso la Galleria Pack di Giampaolo Abbondio a Milano a cui faranno seguito numerose altre mostre. A marzo di quest'anno si sposa (per la quarta volta!) con Luisa Bruni, già riconosciuta e apprezzata artista del gioiello contemporaneo (tra le tante esposizioni: al MAD Museum di N.Y. e allo Shanghai Center di Shanghai) con la quale inizia da subito un sodalizio artistico che li porterà a firmare insieme l'ormai leggendaria mostra 'Don Yuan: c'è del latte e del miele sotto la tua lingua' presso la galleria Riccardo Costantini di Torino. Per Corpi sul palco ospiteranno la musica di Fabrizio Modonese Palumbo, volto noto della scena sperimentale internazionale, conosciuto per essere fondatore e membro di progetti quali, tra gli altri, Larsen, (r), Blind Cave Salamander e XXL, nonché collaboratore di Damo Suzuki, Michael Gira, Nurse With Wound, Ben Chasny, Julia Kent e Paul Beauchamp.

Marta Dell'Angelo
La sua indagine è centrata sul corpo umano focalizzandosi sul gesto e la postura, attraverso una varietà di linguaggi che vanno dalla pittura alla video installazione, dal disegno alla performance. Diplomata all'Accademia di Brera nel 1998 a Milano, vince nel 2002 il Premio New York ed espone in numerose importanti istituzioni in Italia e all'estero, tra cui la Biennale di Mosca, la Biennale di Tirana, la Biennale di Thessalonikij, la Triennale Armena, fuori Biennale a Palazzo Fortuny Venezia, BienalSur Buenos Aires, Biennale di Chengdu Cina e Triennale di Milano, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, MAMbo di Bologna, SESC San Paolo Brasile e moltissime altre. Interessata alle neuroscienze e all'antropologia, ha pubblicato Manuale della figura umana (2007) ed. Gli Ori, C'e' da Perderci la testa con Ludovica Lumer ed. Laterza 2010 e Afrodite A ed. AssabOne 2020.

Manuel De Marco
Nato a Udine nel 1987, vive e lavora a Milano. Svolge un'indagine su temi esistenziali e sul rapporto fra la sua presenza di individuo nel mondo e il mondo stesso, visto come alterità, esprimendosi attraverso la pittura, il video e la performance. Tra le mostre personali e collettive si segnalano quelle presso Fabbrica del Vapore (Milano), Istituto Italiano di Cultura di Tirana (Tirana), GAM (Roma), Amy d'Arte Spazio (Milano), Museo Revoltella (Trieste) e MAGA (Gallarate).

Flavio Favelli
Nato a Firenze nel 1967, dopo la Laurea in Storia Orientale all'Università di Bologna prende parte al Link Project (1995-2001). Ha esposto con progetti personali al Centro Pecci di Prato e al 176 Project Space di Londra (2005), alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino e alla Maison Rouge di Parigi (2007) e al MAXXI di Roma (2015). Partecipa e a due Biennali di Venezia: la 50° a cura di F. Bonami, mostra Clandestini, e la 55° al Padiglione Italia a cura di Bartolomeo Pietromarchi.

Dario Lazzaretto
Nato a Padova nel 1975, il suo lavoro è connotato da un particolare interesse per il disvelamento del segreto ed il ritrovamento del nascosto, nella sfera privata quanto in quella pubblica. Interessato agli aspetti sociali, politici e culturali della vita contemporanea, i suoi lavori spesso utilizzano l'elemento sonoro come principale veicolo di significato, pur mantenendo una componente visiva. Ha partecipato a numerosi programmi di residenza internazionali (Italia, Islanda, Cipro, Olanda, Stati Uniti) ed esposto in musei e prestigiose istituzioni private italiane ed internazionali, tra cui Dortyart Museum (Dordrecht-NL), Macro (Roma), Museo Les Abbattoirs (Toulouse), Istituto Italiano di Cultura (Barcellona), Castello di Rivara (Torino), Fabbrica del Vapore (Milano) e Bevilacqua la Masa (Venezia).

Elena Lerra
Nata a Milano nel 1959, è laureata in Pittura all'Accademia di Belle Arti di Brera, dove è attualmente iscritta al biennio specialistico. Nel 2023 ha frequentato The Momentary Now School of Performance condotto dall'artista Marcella Vanzo. Ha esperienze di teatro partecipativo con Teatro Fontana, Zona K e Servomuto teatro, ed è impegnata nel volontariato sociale. Nella sua ricerca indaga il rito come momento originario, sacro e reiterato, studia la dimensione antropologica e psicologica dell'individuo e della collettività nei processi relazionali ed è interessata alle implicazioni estetiche, etiche e politiche che l'arte può movimentare nella comunità sociale.

Giulia Mureddu
Danzatrice, coreografa, insegnante, operatrice culturale e artista italiana residente a Firenze, è attiva in ambito nazionale e internazionale per massime istituzioni teatrali, musicali, socioeducative, fondazioni d'arte e musei. Si laurea nel 1995 in Olanda all'Università delle Arti Performative di Amsterdam e inizia un'intensa carriera artistica collaborando con diverse realtà internazionali nella danza e nel teatro. Dirige dal 2010 al 2013 la propria Compagnia col supporto del governo olandese e nel 2014 torna in Italia per avviare una duratura collaborazione artistica con il coreografo Virgilio Sieni e il suo Centro Nazionale di Produzione della Danza. Nel 2020 intraprende, accanto e in parallelo alle attività artistiche, il corso di laurea, ancora in atto, di Medicina Osteopatica all'Università Internazionale Icom di Firenze.

Gabriele Randaccio
Nato nel 2002 a Monza, dove risiede e lavora, è studente di Pittura all'Accademia di Belle Arti di Brera. In tenera età sviluppa un forte interesse per il mondo artistico e creativo, addentrandosi nel mondo del fumetto e dello scarabocchio. Durante gli anni del Liceo Artistico entra a far parte di un gruppo musicale, che lo porterà a suonare in svariati locali di Milano e dintorni. La conoscenza e il contatto con diverse persone e la sperimentazione in campo artistico e musicale diventeranno parte integrante dei suoi interessi. Dal 2021 prende parte a diverse esposizioni collettive tra gallerie, locali e teatri di Monza e della Brianza organizzate dall'Associazione Heart Young dedicata a giovani artisti.

Supersciri
Nato nel 1967 a Milano, dove vive e lavora in un istituto di credito, mentre frequenta la facoltà di Scienze Politiche inizia il suo percorso di sperimentazione artistica nell'underground milanese di fine anni '80. Nel 1990 è tra i fondatori del collettivo musicale Politico's posse e si avvicina poi al collettivo artistico Museo Teo (museo senza sede e senza opere). Studia recitazione alla scuola di teatro Scimmie Nude dal 2013 al 2017 e frequenta successivamente numerosi seminari. Nel 2015 realizza la performance teatrale "Ping Pong, oltre l'alienazione", nel 2019 frequenta la scuola di performance The Momentary now, nel 2020 realizza la performance "Al contrario" e nel 2022 partecipa allo spettacolo "I Di/Versi" di Balletto Civile al Piccolo Teatro Studio Melato.

Ursulina de Lombardia
Artista multidisciplinare nata in Italia e cresciuta in America Latina, dove ha lavorato a lungo nel cinema, ha sviluppato la sua pratica artistica approcciando il saggio come una metodologia, combinando video e performance, ricercando e disegnando tra le arti visive, deformando e permettendo connessioni tortuose e intricate tra i diversi paesi in cui ha vissuto.

Andrea Contin
Nato a Padova nel 1971, diplomato all'Accademia di Belle Arti di Bologna e laureato in Psicologia all'Università di Padova, affianca alla ricerca artistica l'insegnamento, la curatela e la scrittura critica. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e all'estero, ha partecipato a premi e residenze, curato mostre, tenuto seminari e conferenze in musei e istituzioni, scrive per Robinson di Repubblica e Cultweek e ha insegnato al Liceo Artistico, all'Accademia di Brera, per Boston University, in Comunità per minori e in carcere. Dal 2019 è ideatore, curatore e presentatore di Corpi sul Palco.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Corpi sul palco

Apertura: 01/12/2023

Conclusione: 01/12/2023

Organizzazione: Teatro Linguaggicreativi

Curatore: Andrea Contin

Luogo: Milano, Teatro Linguaggicreativi

Indirizzo: Via Eugenio Villoresi, 26 - Milano


Orario: ore 20:00

Ingresso offerta minima 9€ + tessera associativa 1€

Info e prenotazioni: biglietteria@linguaggicreativi.it

Tessera associativa obbligatoria: se non si è ancora tesserati è necessario richiedere la tessera entro 24 ore prima dell'evento compilando il form a questo link:
http://www.linguaggicreativi.it/diventa-socio/.
Se invece si è già in possesso della tessera 2022 basta rinnovarla saldando direttamente in biglietteria 1 euro per l'anno 2023.

Per info: +39 02 83558496 - 327 4325900 - biglietteria@linguaggicreativi.it

Come raggiungerci: MM2 Romolo | Tram 2 | Bus 47, 74, 90, 91, 325

Sito web per approfondire: https://www.linguaggicreativi.it