Danilo Maestosi. Le tele di Penelope. Partitura a schema libero in 5 movimenti

  • Quando:   29/09/2023 - 29/10/2023
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a Roma


Danilo Maestosi. Le tele di Penelope. Partitura a schema libero in 5 movimenti

Fino al 29 ottobre è aperta al pubblico la personale di Danilo Maestosi Le tele di Penelope. Partitura a schema libero in 5 movimenti al Museo Hendrik Christian Andersen, diretto da Maria Giuseppina di Monte e afferente alla Direzione Musei Statali della città di Roma, diretta da Massimo Osanna.
L'esposizione è curata da Erminia Pellecchia con la collaborazione di Maddalena Paolillo.
Un viaggio tra l'età omerica e il nostro presente lacerato. Attraverso la figura di Penelope, presa in prestito da Danilo Maestosi per raccontare, insieme alla storia della moglie di Ulisse, la sua, la nostra storia. Un viaggio nel tempo, come tutte le mostre dell'artista romano, e la chiusura di un ciclo iniziato tre anni fa, dalla fine del 2019 al 2022 e che ora lo porta verso altre scene, cercando il contatto con le opere del Museo Andersen e la «città ideale» sognata dal pittore norvegese. Caratterizzato da due eventi di straordinario impatto collettivo, la lunga stagione del Covid e l'invasione dell'Ucraina, la mostra è, soprattutto, una riflessione sul senso dell'arte. Penelope è la pittura, lo strumento attraverso il quale Maestosi prova a demolire le nostre prigioni, il gesto di fantasia per immaginare un futuro possibile disfacendo e cercando forme, proprio come fa l'eroina greca che, nel rito creativo di tessere e scucire la sua tela infinita, prova a impadronirsi del proprio destino. La mostra delle tele di Penelope è come un filo teso tra abissi di speranza, orrore e attesa.

Danilo Maestosi, 1944, romano, giornalista, ha lavorato per varie testate: Tempo, Paese Sera, Rai, Ansa, Messaggero. Ha diretto la rivista Cinema del silenzio e scrive come cronista e critico d'arte per i quotidiani on line Succede Oggi e Striscia Rossa.
Ha cominciato ad esporre dal 1998, a Ravello, Palazzo della Marra, con la mostra «Come ombre sui muri». Ha alle spalle oltre quaranta personali in varie città italiane e un centinaio di par- tecipazioni a collettive. Lavora e sviluppa la sua ricerca per cicli: «Lunario» (2004, Museo del Vittoriano, Roma, poi a Napoli, Salerno e Potenza), «Le Mille e una seta» (2006, Museo del Vittoriano, Roma, poi a Berlino), «Parabole», con Alexander Jakhnagiev (2007, Macro di Roma, poi nella Galleria «Studio S» di Carmine Siniscalco, poi al Cairo e a Tel Aviv), «Musica», (2007, Palazzo Comunale, Viterbo, poi a Salerno, Lodi, Ravello e nel 2010 al Museo del Vittoriano, Ro- ma), «Migrazioni» (2010, Galleria «Ca' d'Oro», Roma), «Era glaciale/Innesti» (2011, Carceri papaline, Montefiascone, nel 2013 a Frosinone e a Salerno)

Nel 2009 e nel 2013 è stato invitato al premio Sulmona; dal 2008 al 2013 al festival di Giffoni. Nel 2009 è stato invitato a Bari al concorso «Dipingi i Silos». Nello stesso anno è tra i vincitori del concorso «Un mosaico per Tornareccio».
Nel 2010, con altri pittori dell'Associazione «In tempo», ha partecipato ad un libro e una mo- stra intitolati «Noi credevamo». E ha preso parte, con altri cento pittori, ad una mostra ad Hangzhou in Cina.
Nel 2016 ha presentato la mostra «Atlante inquieto» al Centro Plus Arte Puls di Roma. E ha presentato il ciclo «Le terre dei ricordi» alla Galleria «I Preferiti» di Roma, riproposta nel 2017 al Centro Culturale «Ailikit» di Minori.
Dalla fine del 2019, nel clima di restrizioni della lotta al Covid, lavora ad un ciclo dedicato a «Penelope e alle sue Tele, fatte e disfatte».
Da un decennio partecipa alle attività dell'Associazione «In Tempo», fondata da Ennio Calabria, con la quale ha collaborato alla stesura di due manifesti sulla pittura e a una serie di mostre collettive a Roma, Milano e Varsavia.
La galleria Purificato - Zero ha incluso le sue opere nella mostra «Extravanguardia» che sta por- tando in giro in vari spazi pubblici d'Italia.
Hanno scritto, tra gli altri, di lui: Massimo Bignardi, Renato Civello, Carla Mazzoni, Ennio Cala- bria, Danilo Eccher, Patrizia Fiorillo, Gianni Garrera, Roberto Gramiccia, Ida Mitrano, Marcello Napoli, Erminia Pellecchia, Vittorio Sgarbi, Gabriele Simongini, Claudio Strinati, Carmine Sini- scalco, Marco Tonelli, Stefania Zuliani.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Danilo Maestosi. Le tele di Penelope. Partitura a schema libero in 5 movimenti

Roma - Museo Hendrik Christian Andersen

Apertura: 29/09/2023

Conclusione: 29/10/2023

Organizzazione: Museo Hendrik Christian Andersen

Curatore: curata da Erminia Pellecchia con la collaborazione di Maddalena Paolillo

Indirizzo: via Pasquale Stanislao Mancini, 20 - 00196 Roma

Preview per la stampa: 29 settembre ore 11.30
Opening: 
29 settembre ore 17.00-19.00

Orario: dal martedì alla domenica, ore 9.30 – 19.30 (ultimi ingresso ore 19.00) | Chiuso il lunedì

Per info: tel. +39 06 3219089 | dms-rm.museoandersen@cultura.gov.it



Altre mostre a Roma e provincia

Arte contemporaneamostre Roma

Just add water: Something fishy

PrimaLinea Studio presenta la bipersonale di Alessandra Cecchini e Andrea Frosolini "Just add water: Something fishy", a Roma dal 22 giugno al 7 settembre 2024. leggi»

22/06/2024 - 07/09/2024

Lazio

Roma

Ingresso libero su appuntamento

Grandi Personaggimostre Roma

Giacomo Matteotti. Vita e morte di un padre della democrazia

Nel centenario della scomparsa, il percorso umano e politico di Giacomo Matteotti viene celebrato da una grande mostra, ospitata dal 1° marzo al 16 giugno al Museo di Roma a Palazzo Braschi. leggi»

01/03/2024 - 16/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Andrea Barzini. Camerun

Dal 12 al 19 giugno 2024, il rinomato regista, scrittore e artista Andrea Barzini presenterà la sua nuova mostra dal titolo "CAMERUN" allestita presso la Galleria Mo.C.A. di Roma. leggi»

12/06/2024 - 19/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Nessun dorma | Mostra collettiva in omaggio a Giacomo Puccini

LA__LINEA artecontemporanea inaugura, in occasione del centenario della scomparsa del Maestro Giacomo Puccini (1924-2024), negli spazi dell'associazione culturale. leggi»

12/06/2024 - 26/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Tanek. Ensueños

Al bar.lina il Pride si declina in Pink, il sesto appuntamento è con "Ensueños", personale del giovane artista Tanek, dal 14 al 30 giugno 2024 a Roma. leggi»

14/06/2024 - 30/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Maria Rita Onofri. Creatività da vendere

"Creatività da vendere" è la personale della pittrice, scultrice e orafa Maria Rita Onofri presso il Complesso Monumentale della Pontificia Facoltà Teologica "San Bonaventura" Seraphicum. leggi»

22/06/2024 - 31/07/2024

Lazio

Roma

Fotografiamostre Roma

Nuove avventure sotterranee

Un progetto espositivo e una pubblicazione che raccontano di viaggi attraverso il paesaggio, le suggestioni del sottosuolo, la fotografia italiana contemporanea. leggi»

14/06/2024 - 25/09/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Flavia Bigi. Come As You Are

Carlo Gallerati è lieto di presentare Come As You Are, una mostra personale di Flavia Bigi a cura di Nicoletta Provenzano. leggi»

11/06/2024 - 10/09/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Genius Loci TTOZOI

Il duo artistico Stefano Forgione (1969) e Giuseppe Rossi (1972), che opera sotto lo pseudonimo TTOZOI, arriva al Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese. leggi»

06/06/2024 - 15/09/2024

Lazio

Roma