Davide Bramante. Pan_Estesìa. Tutta la bellezza che ho negli occhi

  • Quando:   14/05/2024 - 31/10/2024

Arte contemporaneaMostre a SiracusaSiracusa


Davide Bramante. Pan_Estesìa. Tutta la bellezza che ho negli occhi

Per la prima volta nella sua città, Davide Bramante espone "Pan_Estesìa. Tutta la bellezza che ho negli occhi", fino al 31 ottobre 2024 nella Galleria Regionale di Palazzo Bellomo a Siracusa.

"Una mostra nella mostra" dell'artista aretuseo, in connessione con le sale del palazzo svevo, gotico e catalano, scrigno di tesori di una Siracusa permeata da linguaggi artistici contaminati.

L'esposizione, una serie originale di fotografie e argille, nasce dal rapporto tra l'artista aretuseo e la Galleria e tesse itinerari alla ricerca dei significati profondi e nuovi custoditi dalle opere d'arte.

La Galleria, ospitata all'interno degli spazi dello storico palazzo Bellomo, offre uno spaccato quasi inedito della città medievale ormi scomparsa. Le opere qui tutelate, conservate e valorizzate si offrono come tesori capaci di narrare l'evoluzione dei ruoli culturali vissuti dalla città e dal suo territorio. Dai manufatti si snoda una linea temporale che attraversa i secoli, dal VI secolo d.C. fino al XIX secolo: tante voci che raccontano la vivacità culturale del Mediterraneo e dell'Europa.

L'incontro tra la fotografia artistica di Davide Bramante e la Galleria rappresenta in chiave multisensoriale le profonde contaminazioni culturali in essa presenti.... leggi il resto dell'articolo»

Più che l'esperienza di un singolo, in questo caso, sono quindi le interazioni molteplici che possono disegnare un percorso, una logica, una restituzione di idee in materia. Ovvia conseguenza è la proposta di una non~curatela, o, se si preferisce, di una curatela non convenzionale, governata ritmicamente da Laura Milani (imprenditrice, manager ed esperta in strategie per l'innovazione culturale) e liberamente strutturata da una eclettica équipe di Civita Sicilia

Proprio sotto le volte a crociera di Palazzo Bellomo, crocevia di luoghi e culture ramificate fra il Mediterraneo e l'Europa settentrionale, la pellicola fotografica di Bramante diventa esperimento policentrico, polimorfico e polisensoriale. Fluide si muovono le sagome delle opere bizantine e normanne, catalane e rinascimentali qui esposte, che, come impulsi di un circuito nervoso, si connettono alla bellezza conservata.

Nasce una meta-fotografia che dalle sale del Museo abbatte muri e distrugge barriere, fisiche e geografiche. Mani e volti che nella realtà sono spazialmente lontani si avvicinano, architetture reali, dipinte o scolpite si fondono, mentre sguardi catturati da opere ammirate in città diverse si incrociano e dialogano, infrangendo le barriere fisiche, temporali e della materia.

Ogni opera attinge profondamente alla dimensione dell'inconscio, e come un sogno vivido che al risveglio si trasforma e si evolve in singole immagini quasi inafferrabili, spesso sovrapposte, le bellezze ammirate si trasfigurano, collidono, si compenetrano.

E se gli occhi dell'artista sono l'arma che cattura le opere del Museo palesando connessioni neuronali e mnemoniche, invisibili e insospettabili, anche le mani, le sue, concorrono alla sublimazione della memoria: l'argilla, millenaria compagna dell'uomo, diviene alter ego dello scatto fotografico.

Alle immagini bidimensionali si affiancano volumi tridimensionali, arricchendo l'aspetto polimorfico e polimaterico del percorso attraverso meta-forme generate in perfetta coerenza con il processo creativo che lo determina e lo contraddistingue. Le immagini mentali che hanno preso corpo nell'inconscio omaggiano "le mani dell'arte" e tutte quelle opere definite "minori" che proprio qui, alla Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, sono il canto del cigno di un'arte preziosa.

Le creazioni di Davide Bramante, dislocate lungo le sale della Galleria, in dialogo con i marmi bizantini o con Antonello da Messina, con le ceramiche aragonesi o con i Gagini e Laurana, raccontano di un intimo amore per i luoghi d'origine, Siracusa, che segnata da millenarie stratificazioni ha sussurrato codici oggi impressi sulla pellicola fotografica e conservati dentro i vasi-contenitori; le collezioni della Galleria Regionale di Palazzo Bellomo incarnano per Bramante un utero materno, dell'arte, da cui tutto ha avuto inizio.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Davide Bramante. Pan_Estesìa. Tutta la bellezza che ho negli occhi

Siracusa - Galleria Regionale di Palazzo Bellomo

Apertura: 14/05/2024

Conclusione: 31/10/2024

Organizzazione: Galleria Regionale di Palazzo Bellomo

Curatore: Laura Milani, Civita Sicilia

Indirizzo: Via Capodieci, 14 - 96100 Siracusa

Per info: galleria.bellomo@regione.sicilia.it

Orario: Martedì-Sabato 9.00-19.00 | Domenica e festivi dalle 9.00 alle 13.00 | la biglietteria chiude mezz'ora prima | Lunedì chiuso

Biglietto: Intero € 9,00 | Ridotto € 4,50 per gli aventi diritto



Altre mostre a Siracusa e provincia

Arte contemporaneamostre Siracusa

R - esistenza. Chiara Fronterrè e Andrea Parisio

Fragilità e resistenza: l’agave di Chiara Fronterrè e i volti di Andrea Parisio in mostra dal 10 luglio al 5 agosto 2024 a Marzamemi. leggi»

10/07/2024 - 05/08/2024

Sicilia

Siracusa

Arte contemporaneamostre Siracusa

Lorena D'Ercole. Goditela

Goditela di Lorena D'Ercole, una mostra che celebra il sublime della vita Chiesa sconsacrata di Gesù e Maria, a Ortigia, Siracusa. leggi»

08/07/2024 - 08/09/2024

Sicilia

Siracusa

Ingresso gratuito

Arte contemporaneamostre Siracusa

Davide Rivalta al Parco dell’Anima

Venerdì 19 luglio alle 19,00 Davide Rivalta porta due Leoni al Parco della biodiversità di Noto. leggi»

19/07/2024

Sicilia

Siracusa

ingresso gratuito

Arte contemporaneamostre Siracusa

Materiae. Gianni Andolina e Lauretta Barcaroli

Nell'ambito della Rassegna "Percorsi di NOTOrietà 2024" la doppia personale "Materiae", con opere di Gianni Andolina e Lauretta Barcaroli, inaugura sabato 29 giugno. leggi»

29/06/2024 - 04/08/2024

Sicilia

Siracusa

Ingresso libero

Arte contemporaneaSculturamostre Siracusa

Francesco Diluca. Rarica

Dal 20 aprile al 30 settembre 2024 le sculture di Francesco Diluca rendono omaggio alla Sicilia dal mare del Castello Maniace di Ortigia e tra la natura dell'Orto Botanico dell'Università di Palermo. leggi»

20/04/2024 - 30/09/2024

Sicilia

Siracusa