Arte contemporaneaMostre a Bologna

Federica Cipriani. Impronte nel vento

  • Quando:   04/03/2022 - 16/04/2022
  • evento concluso
Federica Cipriani. Impronte nel vento

Come è ormai consuetudine, al Museo MAGI’900 il mese di marzo è dedicato alla creatività femminile e alla capacità delle artiste di interrogarsi sulla propria vicenda interiore attraverso opere dalle risonanze universali. Quest’anno la mostra di Federica Cipriani propone al pubblico un progetto espositivo che si interroga sul nostro essere soli e insieme agli altri. “Una riflessione delicata e lucida” sottolinea la curatrice Valeria Tassinari “che seduce grazie a una straordinaria leggerezza visiva ma subito dopo ci interroga e destabilizza, per la singolare profondità di analisi della condizione umana, rappresentata grazie a un poetico rispecchiamento nel mondo naturale”.

Federica Cipriani, figura emergente sulla scena artistica italiana, propone in questa personale un’immersione nel suo universo poetico attraverso una selezione di opere portate a dialogare nello spazio museale, in una dimensione sospesa tra cielo - attraversato da voli e da ali - e terra, verso la quale pendono grandi nidi.
Ispirata dalla riflessione filosofica sull’esistenza, l’artista si esprime attraverso una pratica del fare di grande raffinatezza, creando opere installative e sculture con materiali umili - come la rete metallica, il giunco, la carta – trasformati in materia preziosa ed evocativa.

La sua ricerca si è sviluppata inizialmente sui concetti di armonia e di movimento, per poi porre l'attenzione nelle ultime serie di lavori sull'Identità. La serie “Stormi” affronta il concetto d'identità individuale in rapporto e confronto con l'altro. Lo stormo diventa metafora di appartenenza e condivisione, in cui il singolo partecipa al movimento del gruppo mantenendo la propria individualità. Le linee presenti sullo sfondo di alcune opere richiamano visivamente l'immagine delle correnti ventose e dialogano con le sagome sovrastanti in una mappa simbolica: esse sono porzioni di un'impronta digitale, una raffigurazione dell'identità individuale in relazione agli altri nel processo di formazione dell'identità sociale.
La serie “Nidi”, così come l'opera “Maybe Again”, si concentra sull'individualità del singolo, sul suo mondo interiore ed intimo e su come le relazioni e gli incontri lo influenzino. Punto di partenza è sempre l'osservazione della natura e della sua incondizionata bellezza nella quale l'artista trova delle metafore e delle chiavi di lettura delle proprie esperienze personali.

Federica Cipriani – nota biografica
Dopo il diploma di maturità classica si è la laureata in Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 2006. Dal 2009 ad oggi è titolare di una ditta artigiana e dal 2015 persegue parallelamente il percorso artistico. Ha all’attivo numerose esposizioni e ha vinto premi prestigiosi tra i quali il Premio Arte (promosso dall’editore Cairo). Vive e lavora a Cento (FE).

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Federica Cipriani. Impronte nel vento

Apertura: 04/03/2022

Conclusione: 16/04/2022

Organizzazione: Museo MAGI’900

Curatore: Valeria Tassinari

Luogo: Museo MAGI900 - Spazio Open Box , Pieve di Cento (BO)

Indirizzo: Via Rusticana, 1, 40066 - Pieve di Cento (BO)

Sito web per approfondire: https://www.magi900.com/

Facebook: MuseoMagi900



Altre mostre a Bologna e provincia

Design

Frontiera 40 Italian Style Writing 1984-2024

Fino al 13 luglio 2024 MAMbo Bologna ospita "Frontiera 40 Italian Style Writing 1984-2024"progetto espositivo su Francesca Alinovi sul graffittismo. leggi»

13/04/2024 - 13/07/2024

Emilia Romagna

Bologna

Arte contemporanea Scultura

Antonio Violetta. Movimenti

Movimenti presenta una serie di sculture e disegni di Antonio Violetta che coprono un arco temporale che va dal 1983 al 2021. leggi»

22/03/2024 - 15/09/2024

Emilia Romagna

Bologna

Fotografia

Luigi Ghirri. Atelier Morandi

Dal 24 aprile al 30 giugno 2024, "Luigi Ghirri. Atelier Morandi" rende omaggio al maestro della pittura Giorgio Morandi a 60 anni dalla morte attraverso lo sguardo Luigi Ghirri, maestro assoluto della fotografia. leggi»

24/04/2024 - 30/06/2024

Emilia Romagna

Bologna

Scultura

Aleksandar Petkov. Cùbito

Fino al 22 aprile 2024 a Bologna, PIETRO in collaborazione con Galleria Studio G7 presenta la mostra "Cùbito" di Aleksandar Petkov. leggi»

04/04/2024 - 22/04/2024

Emilia Romagna

Bologna

Arte contemporanea

Francesco D'Adamo. Oggetti Smarriti

L'Ass. Culturale l'Atelier presenta "Oggetti Smarriti", mostra personale del pittore Francesco D'Adamo, dal 6 aprile al 21 aprile 2024 a San Giovanni in Persiceto. leggi»

06/04/2024 - 21/04/2024

Emilia Romagna

Bologna

Ingresso libero

Arte contemporanea

Silvia Listorti. Clinamen

Studio G7 presenta Clinamen, prima mostra personale dell'artista Silvia Listorti. Il progetto è accompagnato da un testo di Federico Ferrari. leggi»

09/04/2024 - 15/06/2024

Emilia Romagna

Bologna

Arte contemporanea

Legami Fragili

Dal 4 aprile a Bologna Galleria Studio Cenacchi presenta "Legami fragili", mostra collettiva sulla forza delle relazioni umane, la capacità di creare comunità e spazi di condivisione. leggi»

04/04/2024 - 04/05/2024

Emilia Romagna

Bologna

Scultura Pittura del '800

Da Felice Giani a Luigi Serra. L'Ottocento nelle Collezioni della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna

Apre al pubblico una mostra che riunisce per la prima volta le principali opere dell'Ottocento bolognese appartenenti alle Collezioni d'arte e di storia della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. leggi»

21/03/2024 - 30/06/2024

Emilia Romagna

Bologna

Pittura del '800

La pittura a Bologna nel lungo Ottocento. 1796 - 1915

"La pittura a Bologna nel lungo Ottocento.1796-1915" è il grande progetto espositivo che dal 21 marzo al 30 giugno 2024 coinvolge 500 opere, 80 artisti, 18 sedi espositive a Bologna e provincia. leggi»

21/03/2024 - 30/06/2024

Emilia Romagna

Bologna