Giancarlo Pediconi. L’imbrunire. Roma e altrove

  • Quando:   29/10/2021 - 24/12/2021
  • evento concluso

Fotografia

Giancarlo Pediconi. L’imbrunire. Roma e altrove

Dal 29 ottobre al 24 dicembre 2021 la galleria La Nuova Pesa di Roma ospita “L’imbrunire. Roma e altrove”, mostra fotografica di Giancarlo Pediconi. Nella Sala detta Babele saranno esposte 35 immagini di medio formato, in un potente e assoluto bianco e nero, raffiguranti scorci noti e meno noti della capitale, ma anche altri siti della Toscana (Maremma, Val d’Orcia, Montagnola senese, ecc.), della Provenza nei pressi della Camargue. Il momento in cui sono state scattate le foto è sempre quello del crepuscolo, quando il giorno muore, e le ombre che avanzano, prima di diventare buio, sembrano essere cariche di mistero come non mai. Un momento temporale preciso, dalla durata per altro brevissima, che è anche un momento evocativo, fortemente emotivo, per l’autore degli scatti e per noi.

Giancarlo Pediconi è architetto e l’architettura è molto presente in ogni immagine esposta, sia quando la troviamo realmente al centro della scena, sia quando invece ne è completamente assente, ma impone comunque il suo perfetto ordine geometrico alla foto. In alcuni scatti, lungo le fughe prospettiche che possiamo seguire sino a un punto, lontano, nell’orizzonte, troviamo un edificio o un monumento, che emergono dall’oscurità, messi in risalto dal chiarore che scompare alle loro spalle o disegnati nei dettagli dalle prime luci artificiali che li illuminano dall’interno o che si accendono intorno a loro, quasi come fuochi fatui che attraversano la scena. Nelle foto che concludono il percorso espositivo, invece, la protagonista assoluta degli scatti diventa la natura, fotografata anch’essa con sguardo architettonico: le colline, i pini, il tronco di un albero ormai spoglio, sembrano cedere in queste ultime immagini al buio, dissolversi nella notte che avanza, ma nel loro ultimo manifestarsi all’occhio che li guarda, mantengono una posizione perfetta, simmetrica e precisa, che fa pensare all’ultima scena di uno spettacolo, nell’istante prima che si chiuda il sipario.

Le immagini, digitali, sono state scattate da Pediconi con una Leica M10 MONO, nel corso di questi 2 ultimi anni. Il bianco e nero enfatizza “l’imbrunire” del momento in cui sono state scattate, fa risaltare in modo drammatico le superfici, così i giochi della Roma Barocca acquistano potenza nell’alternarsi dei chiari e degli scuri, gli animali che popolano le fontane sembrano prendere vita e imparare movimenti nuovi, persino i sanpietrini o l’asfalto bagnato acquistano una loro matericità, che fa quasi pensare alla pittura. Mentre la natura, che non riflette la luce, diventa qualcosa di immenso e scuro, o merletto traforato di un rado fogliame, in netto contrasto con il resto negli scatti cittadini, stagliata contro il cielo in quelli dove è lei a predominare.

La mostra è accompagnata da un catalogo, con testi di Giuseppe Salvatori e Arnaldo Colasanti, che raccoglie una selezione più ampia delle immagini di Pediconi. Le fotografie sono intervallate da testi di John Berger.

Note biografiche: Giancarlo Pediconi

Titolo: Giancarlo Pediconi. L’imbrunire. Roma e altrove

Apertura: 29/10/2021

Conclusione: 24/12/2021

Organizzazione: La Nuova Pesa

Luogo: Roma, La Nuova Pesa

Indirizzo: Via del Corso 530 - 00186 Roma

Info:

La Nuova Pesa

Tel. 06 3610892

e.mail nuovapesa@farm.it

Sito web per approfondire: http://www.nuovapesa.it/