Gianfranco Mura. SantEfisio

  • Quando:   27/04/2023 - 12/05/2023
  • evento concluso

FotografiaMostre a Cagliari


Gianfranco Mura. SantEfisio
Gianfranco Mura. dalla serie FAC HABANA

Gianfranco Mura sarà protagonista della mostra "SantEfisio e le calorose genti che vivono la terra del mare" promossa dalla Fondazione Bartoli Felter a cura di Giangavino Pazzola.

Scrive il Curatore:

Ho conosciuto la fotografia umanista di Gianfranco Mura in maniera unica e privilegiata. Avere accesso prima alla sua casa torinese, e poi a quella cagliaritana, non ha significato solamente libera conoscenza dell'archivio fotografico ma anche dei racconti che quelle immagini andavano ad enfatizzare rispetto alla vita delle strade, agli eventi quotidiani e alla società di diverse parti del mondo. E saldavano la nostra amicizia.
La condizione umana viene raccontata con immagini di dettagli e particolari significativi presi dalla realtà di ogni giorno ma che risultano poi, attraverso lo sguardo di Mura, emozionalmente coinvolgenti. È stato così anche per le fotografie realizzate nel documentare la manifestazione di Sant'Efisio, episodio attraverso il quale l'autore parla non tanto del fatto in sé, ma di tematiche universali come l'amore e l'amicizia, la nascita e la morte, la religione e la devozione. Efisio e le calorose genti che vivono questa terra del mare è un percorso espositivo che si compone di 15 immagini di vario formato realizzate sia in bianco e nero sia a colori.
Le fotografie ritraggono lo spazio e il tempo senza nessun artificio, rappresentando soggetti semplici con un registro pienamente documentaristico. Quello che W. Eugene Smith (1918-1978), scattando i soggetti di The Walk to Paradise Garden (1946), ha definito “un delicato istante di vivace purezza” viene immortalato da Mura con la esclusiva messa a fuoco ravvicinata dei soggetti che popolano le sue fotografie oblique, mentre decide di sfocare tutti gli altri elementi della composizione. Quasi come che, a lui che in quella occasione assisteva per la prima volta al rito più importante per i cagliaritani, il rumore di fondo non interessasse. È focalizzato nel cogliere lo spirito profondo di quegli attimi, l'aspetto emozionale dell'evento, in aperto contrasto con tutte le immagini full screen che intorno a lui vengono scattate dagli smartphone.
Troppo concentrati sull'insieme, su troppe cose contemporaneamente, rischiamo di ricordare dell'altro solo ciò che, nel 1922, Walter Lippmann ha definito “stereotipo” visivo. Per Mura, invece, la fotografia è un'azione riflessiva. La rappresentazione dell'altro passa dai dettagli: i volti, gli sguardi, le vesti, i gioielli, i cavalli. In questo trova le emozioni autentiche, e ce le restituisce affinché anche noi possiamo conoscere un mondo che si è ripetuto dal 1657, sempre uguale e sempre diverso.

Giangavino Pazzola

Biografia dell'artista... leggi il resto dell'articolo»

Gianfranco Mura (Torino 10/09/1963).
Inizia a lavorare nel campo dell'immagine nel 1985 a Torino presso il laboratorio di comunicazione visiva “IMMAGINAZIONE”, dove si forma, in ambito industriale, still-life e automobilistico. Nel '93 si trasferisce a Milano dove inizia a concretizzarsi la sua esperienza sul ritratto, sul reportage a tema e il cinema. Collabora con importanti ritrattisti di fama internazionale (Guido Harari, Giuseppe Pino) prima di entrare nel mercato come fotografo nel '96. Lavora per l'editoria, la pubblicità, la discografia. Realizza reportage in Italia, Asia e Africa su argomenti sociali e culturali. Pubblica le sue foto su importanti magazines nazionali e internazionali (Mondadori, Rizzoli, hearst, Condè Nast, LaStampa, ecc). Ha realizzato un progetto sulla poesia italiana (“la luce la parola” 2006), una sorta di incontro tra le due forme di comunicazione, un volume edito da “aragno ed.” prodotto dal salone del libro di Torino. Lavora per il cinema come fotografo di scena e consulente per l'immagine, “sangue vivo”, “casomai”, “la febbre”, “7km da Gerusalemme”, “i demoni di san pietroburgo”, “vincere”, 'tutta la vita davanti', 'commediasexi', 'una piccola impresa meridionale',ecc. Premiato dal mensile ciak, “ritratto d'attore” per le foto del film “casomai” di Alessandro D'Alatri. Premio migliore serie in bianco e nero al concorso clikciak-cesena per le foto di “vincere” di Marco Bellocchio. Ha realizzato un documentario come regista e autore, “campi assediati” (visibile su youtube) un incontro sportivo in palestina e striscia di Gaza. Ha realizzato il libro fotografico “50annisuonati” i 50 concerti di Paolo Fresu in Sardegna (ed.Ilisso). E' co-autore e aiuto regia del documentario “le favole iniziano a Cabras”. Ha realizzato il progetto “pastore” che ha visto la luce in forma di performance teatrale con recitazione, musica originale dal vivo e proiezione delle immagini, portato in scena al teatro del museo di arte contemporanea di Rivoli. In fase di progettazione “acquae” un approfondimento sulla sacralità dell'acqua in Sardegna.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Gianfranco Mura. SantEfisio

Cagliari - Temporary Storing della Fondazione Bartoli Felter

Apertura: 27/04/2023

Conclusione: 12/05/2023

Organizzazione: Fondazione Bartoli Felter

Curatore: Giangavino Pazzola

Indirizzo: via 29 novembre 3/5 - 09123 Cagliari

Inaugurazione: giovedì 27 aprile 2023 alle ore 18

Orari: lunedì a venerdì dalle ore 17 alle 19:30, festivi esclusi



Altre mostre a Cagliari e provincia

Fotografiamostre Cagliari

Elisabeth Euvrard. Á Pied

Dal 9 maggio al 22 giugno 2024 il Centro culturale Il Ghetto di Cagliari ospita "Á Pied", personale della fotografa Elisabeth Euvrard. leggi»

09/05/2024 - 22/06/2024

Sardegna

Cagliari

Arte contemporaneamostre Cagliari

Mirella Mibelli. An Artist's Abstract Season

Dal 4 al 25 maggio 2024 allo spazio The Social Gallery di Quartu Sant'Elena la mostra personale della grande pittrice sarda Mirella Mibelli che presenta "An Artist's Abstract Season". leggi»

04/05/2024 - 25/05/2024

Sardegna

Cagliari

Ingresso gratuito

Arte contemporaneamostre Cagliari

WE/2. Women Empowerment, seconda parte

Fino al 31 maggio 2024 l'hotel Italia a Cagliari ospita "WE/2 Women Empowerment / parte seconda", a cura di Caterina Ghisu e Simone Mereu Canepa. leggi»

24/03/2024 - 31/05/2024

Sardegna

Cagliari