Hyun Cho. Electric Supermoon

  • Quando:   09/06/2024 - 07/07/2024

Arte contemporaneaMostre a Venezia


Hyun Cho. Electric Supermoon

Blue Gallery è onorata di presentare una mostra personale di opere nuove e recenti dell'artista coreana Hyun Cho (nata nel 1982 a Seoul, KR). Intitolata "Electric Supermoon", la mostra sarà presentata da Quadro Zero alla Blue Gallery dal 9 giugno al 7 luglio 2024.

La prima mostra personale di Hyun Cho a Venezia segna un ritorno in Italia, per l'artista, che ha esposto per la prima volta in Italia allo Spazio Display (Parma, Italia) nel 2018, prima ancora della sua residenza a Palazzo Monti (Brescia, Italia) nello stesso anno.
Electric Supermoon include installazioni, sculture, pannelli LED e testi. Le opere in mostra esploreranno i temi centrali delle indicazioni culturali nelle iconografie urbane, del linguaggio di uso comune e dei simboli equivoci. I nuovi lavori di Cho sono incentrati sulle iconografie urbane che diventano effimere e ambigue. È come se ci venisse data un'esperienza di qualcosa di reale che in realtà non è presente, e allo stesso tempo di qualcosa di reale che potrebbe non essere possibile. La mostra approfondirà anche l'approccio punk che costituisce la firma di Cho.

Il punk è oggi un esempio archetipico del modo in cui una sottocultura può essere mercificata, neutralizzata e incorporata nel mainstream: il punk ispira ancora un'arte ribelle e intrinsecamente politica, sollevando domande sulla centralità dell'estetica quando si tratta di definire un movimento culturale che la trascende.
Hyun Cho ha dichiarato: "Con le parole, mi propongo di creare un nuovo genere d'arte. Mescolo lo stile lirico della musica punk con la sensibilità pop per creare frasi che esprimano la mia esperienza e che servano agli spettatori per allegare la propria. Adotto una caratteristica stilistica dei testi punk rock: brevi, ripetibili e orecchiabili. Sono accattivanti e talvolta perversi per catturare l'attenzione del pubblico, riflettendo sulla messaggistica che incontriamo ogni giorno nel nostro mondo complesso".

La mostra comprende una serie di tre opere recenti realizzate dall'artista a Seoul, pensate come pezzi con un chiaro riferimento alle lapidi o ai monoliti dell'auto-memoria. Si tratta di "RIP #Blue", "RIP #Orange" e "Hitchhicker", tutte collegate da una tonalità fredda e metallica con display a LED e luci che alludono a dichiarazioni illogiche ma definite, creando un'atmosfera giocosa per contemplare l'agentività – il nucleo della capacità umana di esercitare un controllo cosciente sul proprio comportamento. Le luci LED costituiscono una fonte di energia che pulsa come una superluna.
La contestualizzazione delle opere di Cho all'interno della Blue Gallery di Venezia riguarda, nella prospettiva di Quadro Zero, l'interazione che nasce dall'incontro tra contenitore e contenuto nel perimetro di una città così definita dalla propria estetica.
L'approccio ironico e concettuale di Cho strizza l'occhio all'opera di Marcel Duchamp e al movimento Fluxus, alla Pop Art e agli Young British Artists, pur attingendo al suo personale linguaggio artistico e culturale.
La mostra è curata da Quadro Zero per Blue Gallery, in stretta collaborazione con l'artista, ed è accompagnata da un testo critico di Ilaria Sponda, curatrice indipendente.

Note biografiche

Hyun Cho (nata nel 1982 a Seoul, KR) ha studiato Pittura all'Università di Sydney (2009) e ha conseguito un master alla Parsons School of Design di New York (2012) in quanto vincitrice di una borsa di studio.
La sua pratica interdisciplinare utilizza frasi auto-scritte tratte dalla cultura pop americana per mettere in discussione gli indicatori culturali e l'identità personale nel contesto della globalizzazione. Attraverso l'esame di oggetti trovati nell'ambiente costruito, dei beni di massa e della costruzione dell'agentività le sue opere commentano in modo sorprendente l'intricata interrelazione tra gli aspetti sociopolitici del Nord-Est asiatico e dell'Occidente.... leggi il resto dell'articolo»

Nel 2008 è stata nominata per lo Zelda Stedman Grant e nel 2018 è stata invitata come artista in residenza presso la rinomata residenza di Palazzo Monti, a Brescia (Italia). Da allora si è spostata tra l'Italia e la Corea del Sud, tornando per la residenza Viafarini-In-Residence nel 2020 e nel 2023.
Le opere di Cho sono state esposte in mostre personali presso la Galleria Ramo (Como, 2019 e 2023); Edicola Radetzky (Milano, 2022); Spazio Display (Parma, 2018); Open Space Baltimore (Baltimora, 2016); Conduits Art (Melbourne, 2013); Fowler Project Space (Brooklyn, 2013).

Blue Gallery, situata tra Campo Santa Margherita e il Ponte dei Pugni a Venezia, con la nuova direzione si impegna a promuovere artisti basandosi esclusivamente sull'apprezzamento artistico e sul rispetto personale, respingendo le pratiche espositive convenzionali. Il direttore Silvio Pasqualini, Maestro d'arte e pittore, intende creare un cenacolo artistico ideale e reale, dove gli artisti possano esprimersi liberamente. Il blu avio, colore distintivo di questo spazio, ispira sensazioni di benessere e creatività, come trovarsi tra cielo e mare

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Hyun Cho. Electric Supermoon

Venezia - Blue Gallery

Apertura: 09/06/2024

Conclusione: 07/07/2024

Organizzazione: Blue Gallery

Curatore: Quadro Zero

Indirizzo: Rio Terà Canal, S. Margherita Dorsoduro - 3061 Venezia

Opening: 9 giugno ore 18.00

Orario: 10.00-13.00 e 15.00-19.00

Per info e appuntamento: (+39) 347 70 30 568 



Altre mostre a Venezia e provincia

Arte contemporaneamostre Venezia

Jiri Georg Dokoupil. Venetian bubbles

"Venetian bubbles" è la mostra di Jiri Georg Dokoupil che alla Marciana propone opere site specific, evoluzione tridimensionale dei noti dipinti Soap Bubble dell'artista, a Venezia. leggi»

22/06/2024 - 18/08/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneaDisegnomostre Venezia

Sobin Park. Enter the dragon

Tra figure femminili e draghi imponenti le opere su carta di Sobin Park rendono omaggio a mondi onirici con la mostra "Enter the Dragon" presso lo Spazio SVR a Venezia fino al 24 novembre 2024. leggi»

16/04/2024 - 24/11/2024

Veneto

Venezia

Ingresso gratuito

Arte contemporaneamostre Venezia

Violaine. Vieillefond. L'Oro dell'Acqua

ITSLIQUID Group è lieto di annunciare l'inaugurazione di L'ORO DELL'ACQUA, la prima mostra personale dell'artista francese Violaine Vieillefond a Venezia. leggi»

03/06/2024 - 08/07/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneamostre Venezia

Padiglione della Bulgaria
| 60. Esposizione Internazionale d'Arte - La Biennale di Venezia

Il Padiglione della Bulgaria alla 60. Esposizione Internazionale d'Arte – La Biennale di Venezia, presenta il progetto The Neighbours (I Vicini). leggi»

20/04/2024 - 24/11/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneamostre Venezia

Georges Noël a Venezia: Palinsesti e paesaggi notturni, 1961 - 2000

"Georges Noël a Venezia. Palinsesti e Paesaggi notturni, 1961 - 2000", è la mostra di opere pittoriche su carta e tela a Venezia dal 31 maggio al 30 giugno 2024 presso lo Spazio Artenetwork Orler. leggi»

31/05/2024 - 30/06/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneamostre Venezia

Carla Tolomeo. L'albero della vita

Fino al 24 novembre 2024, il Museo di Palazzo Mocenigo - Centro Studi di Storia del Tessuto, del Costume e del Profumo, a Venezia, ospita L'Albero della Vita, la grande installazione che Carla Tolomeo. leggi»

25/05/2024 - 24/11/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneamostre Venezia

Robert Indiana: The Sweet Mystery

"Robert Indiana: The Sweet Mystery" alle Procuratie Vecchie, Evento collaterale della 60. Esposizione Internazionale d'Arte-La Biennale di Venezia presenta oltre 40 opere dell'artista americano. leggi»

17/04/2024 - 24/11/2024

Veneto

Venezia

Fotografiamostre Venezia

Monique Jacot. La figura e i suoi doppi

Nell'ambito del suo programma di sostegno alla Fotografia, la Fondation Bru ha il piacere di presentare con Photo Elysée, La figura e i suoi doppi, mostra della fotografa svizzera Monique Jacot. leggi»

25/05/2024 - 14/09/2024

Veneto

Venezia

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Venezia

Amanda Panezo. Corone Nomate

"Corone Nomate" è il nome della mostra di Amanda Panezo che sarà presentata a Murano presso Ingalleria Art Gallery il 1° giugno 2024 e che espone 16 tele in lino. leggi»

01/06/2024 - 30/08/2024

Veneto

Venezia