Il Mantello di Arlecchino. Kaarina Kaikkonen: Waves in Bergamo - Brescia

  • Quando:   31/05/2023 - 24/06/2023
  • evento concluso

Public art


Il Mantello di Arlecchino. Kaarina Kaikkonen: Waves in Bergamo - Brescia
KAARINA studiolla kesäk 2017

Inserito tra le iniziative di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023, nel mese di giugno entrerà nel vivo della sua progettualità la seconda edizione de “Il Mantello di Arlecchino” un progetto di teatro e arte visuale che si sviluppa grazie ad un processo di partecipazione che coinvolge attivamente la cittadinanza.
Saranno infatti gli abitanti di Bergamo e di Brescia, donando le loro camicie o le loro magliette, a contribuire alla realizzazione dell’opera Waves in Bergamo – Brescia dell’artista finlandese Kaarina Kaikkonen e ancora diventando parte della “tifoseria artistica” nello spettacolo “La Partida” della coreografa catalana Vero Cendoya, che vedrà in campo la storica rivalità tra Bergamo e Brescia.

Il Mantello di Arlecchino è un progetto ideato dal TTB Teatro tascabile di Bergamo - Accademia delle Forme Sceniche, realizzato con il contributo dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo, in collaborazione con le Reti di Quartiere, condiviso con HG80 impresa sociale, finanziato dal Bando Capitale della Cultura 2023 di Fondazione Cariplo e le Fondazioni delle comunità Bergamasca e Bresciana.
Prevede, per la sua seconda edizione, l’allargamento del programma alla città di Brescia in collaborazione con Circuito CLAPS, in qualità di partner bresciano.

La Cultura come cura è l’ambito tematico in cui si inserisce il progetto: un processo artistico partecipato che ha lo scopo di creare situazioni d’interazione e scambio tra gli abitanti di alcuni quartieri delle due città, attraverso l’opera degli artisti internazionali coinvolti. Il titolo del progetto fa riferimento al costume di Arlecchino, che mischia, annoda, intreccia e ricuce brandelli di stoffa vecchi e nuovi. Una confusione di stoffe e di colori che è frutto di incroci di storie, di lingue, culture e saperi ma che è anche frutto di strappi dolorosi e di nuove cuciture. Dunque una maniera, attraverso l’arte, di riallacciare relazioni, di rammendare il tessuto sociale delle due comunità.

Kaarina Kaikkonen, artista contemporanea che da anni opera con grandi interventi di arte urbana e relazionale, ha scelto Bergamo e Brescia come sede espositiva delle sue iconiche installazioni.
Waves in Bergamo – Brescia si presenta come un grande progetto unitario che in onore di Bergamo Brescia Capitale della Cultura apre le porte delle due città ad una realtà internazionale capace di rafforzare il legame cittadino tra individui, comunità e luogo. Colpite in modo violento dalla pandemia, le due città sono diventate per l’artista un punto nodale della sua ricerca sulla rinascita e lo scorrere della vita anche in situazioni estreme e post-traumatiche.
Le installazioni scultoree di Kaarina prevedono l’utilizzo di camicie, magliette e t-shirt, abiti che, a contatto con la pelle, hanno assorbito momenti piacevoli e tristi e hanno altresì mantenuto la propria solitudine.

Il Palazzo dell’Ex Centrale telefonica di Via Tasso, nel quartiere di Borgo Pignolo a Bergamo, dal 4 giugno fino a metà settembre presta la sua facciata per diventare sede di “Waves of Life”, installazione artistica realizzata con il contributo dei cittadini di Bergamo che nei mesi scorsi, attraverso una “raccolta porta a porta”, hanno donato camicie vecchie e nuove, di vari colori e tessuti. La facciata del Palazzo si presenterà colma di storie, camicie appese alla sua struttura a formare una catena di ricordi e relazioni, simbolo dello scorrere della vita, del tempo, del suo continuo fluire da una dimensione intima ad una più estesa.... leggi il resto dell'articolo»

I giorni precedenti l’inaugurazione, dal 31 maggio al 2 giugno, i cortili, i giardini e gli spazi del quartiere diventeranno sede delle azioni spettacolari del TTB - Teatro Tascabile di Bergamo, della collaborazione col Museo del Burattino, dei racconti del Circolo dei Narratori, delle proiezioni del film realizzato da Gigi Corsetti di Multimagine, che descrive gli intrecci di volti e memorie raccolte nei due quartieri di Bergamo.

La Chiesa di Borgo Trento, Brescia, dall’11 giugno fino a metà settembre diventerà parallelamente sede di “Reaching Light”, che si espande ad una dimensione ancora più intima ed eterogenea, con unità artistiche formate da camicie e magliette donati dalla comunità bresciana. L’installazione vedrà l’intero edificio diventare la radice per la formazione di un fiore, che crescerà all’esterno della struttura, innalzandosi verso l’alto per cercare la luce e poter sbocciare.
Le opere di Kaarina Kaikkonen sono curate da Giovanni Berera.

La Coreografa Vero Cendoya presenta invece, “La Partida”, uno spettacolo che prende come spunto il campanilismo e lo spirito di rivalità storico tra Bergamo e Brescia, che ha avuto il suo apice sugli spalti durante i derby calcistici tra Atalanta e Brescia.
Lo spettacolo partecipato coinvolge cinque danzatrici e cinque veri calciatori per disputare, in un campo da calcio, una performance ad alto tasso di humour e divertimento che mescola il calcio, la musica e la danza.
Per l’occasione sarà allenata una “tifoseria artistica” composta da cittadini, artisti e sportivi dei quartieri.

A Brescia lo spettacolo si terrà il 23 giugno presso il Centro Sportivo San Filippo, in via Luigi Bazoli 6. Vede la partecipazione di un gruppo di volontari locali per creare un vero coro insieme alla coreografa e a un gruppo di musicisti (la Rusty Brass Band di Brescia), che eseguirà dal vivo la colonna sonora della compositrice Adele Madau. Un suono potente, tinto di leggero umorismo che trasporta gli spettatori in un viaggio fantastico tra la passione per lo sport e l'arte, senza perdere di vista l’accesa tifoseria.

Il giorno dopo, il 24 giugno, lo spettacolo si sposterà a Bergamo, presso campo della Società Sportiva Excelsior, in Borgo Santa Caterina. Anche qui i volontari coinvolti parteciperanno attivamente allo spettacolo con cori e invasioni di campo proprio come accade per le vere tifoserie.

La manifestazione Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 vede Intesa Sanpaolo e A2A nel ruolo di Main Partner, Brembo nel ruolo di Partner di Sistema, Ferrovie dello Stato Italiane e SACBO quali Partner di Area. Il Ministero della Cultura e Regione Lombardia sono partner istituzionali insieme a Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Bresciana e Fondazione della Comunità Bergamasca.

Le tre Fondazioni hanno individuato attraverso un bando dedicato e un Comitato di valutazione congiunto 92 progetti provenienti dalle comunità di Bergamo e Brescia, sostenuti con un contributo complessivo di 3,5 milioni di euro. Si tratta di un ricco palinsesto di iniziative in grado di favorire la partecipazione dei cittadini, con una particolare attenzione alle fasce di popolazione con minori opportunità di fruizione culturale e agli abitanti delle aree del territorio più marginali e geograficamente più distanti dai due comuni capoluogo.
Di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023 interessa, più di quello che accade, ciò che resta. Per questo le Fondazioni di comunità non sono ‘sponsor’ di eventi o progetti, ma agiscono in alleanza con le istituzioni locali e del Terzo settore per promuovere – attraverso il metodo della co-progettazione – crescita culturale e sociale, benessere, sviluppo sostenibile e duraturo per le comunità, di cui sono un solido riferimento.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Il Mantello di Arlecchino. Kaarina Kaikkonen: Waves in Bergamo - Brescia

Bergamo - Palazzo dell’Ex Centrale telefonica, Brescia

Apertura: 31/05/2023

Conclusione: 24/06/2023

Organizzazione: TTB Teatro tascabile di Bergamo - Accademia delle Forme Sceniche

Curatore: Giovanni Berera

Indirizzo: Via Tasso - Bergamo


Per info: mantellodiarlecchino@gmail.com

Sito web per approfondire: https://www.mantellodiarlecchino.it