Ivano Fabbri. La sala dei Molteplici

  • Quando:   30/05/2024 - 14/09/2024

Arte contemporaneaMostre a MilanoIvano Fabbri


Ivano Fabbri. La sala dei Molteplici
Fabbri, LIGHTS I00516, 2023, 94X94, INOX AISI 304 E LUCE

La PoliArt Contemporary di Milano, dal 30 maggio al 14 settembre 2024, presenta Ivano Fabbri. La sala dei Molteplici, a poche settimane dalla grande mostra antologica dedicata a Fabbri al Castello di Belgioioso. I Molteplici, in cui individualità e alterità si raccolgono in sistemi armonici e lucenti, appartengono a uno tra i cicli più rilevanti dell'artista bolognese. Per Fabbri le opere sono forze e, nei circa venti Molteplici d'acciaio esposti, spinge al limite la sua ricerca sul reciproco attraversamento di superficie e spazio.

La prima forza di attraversamento è sempre stata la luce, indefinitamente riflessa nelle danze che l'artista dirige come un esperto coreografo, attraverso, pieghe, tagli, torsioni, riflessi superficiali e profondi, pericolose opacità dell'ordine, intrecci di elementi, omogenei ed eterogenei, fusioni percettive inattese, fughe, disordini. Quel movimento incessante è divenuto via via integrale, canalizzando progressivamente salti di piani sovrapposti, nella creazione di spazi profondissimi: la luce può allora scivolare, passare, rallentare, accelerare, riflettersi, suddividersi nei colori e persino sfuggire e perdersi, dove visibile ed invisibile si fondono.

È in questo sfuggire e perdersi che Fabbri concepisce l'alterità della forma come una configurazione possibile in cui ogni singolarità diviene molteplice. Allora il quadrato, il rettangolo, il cerchio e tutte le figure geometriche tradizionali, non sono che inquadrature dell'arte puntate sulle forze.

Proprio qui sorgono i Molteplici di Fabbri, disponendosi nello spazio come costellazioni della nostra ancestrale illusione di un cielo a una dimensione. L'opera è una, ma le sue parti sono potenzialmente illimitate, in un'approssimazione verso lo sterminato.
Ecco che l'espansione e la contrazione rappresentano il nodo problematico che qui si pone l'artista. La moltiplicazione, infatti, gli permette di guadagnare spazio, espandendosi in una piena adattabilità delle forme al manifestarsi delle forze. Eppure, una forza gravitazionale interna plasma i corpi, contraendo la configurazione complessiva, piegando lati e angoli, affinché ogni sistema funzioni, ritornando a una molteplice unità.

E non si tratta semplicemente di una frammentazione o rottura dell'unità, quanto piuttosto della costituzione di logiche interne in grado di adattarsi all'espansione attraverso la molteplicità. Fabbri concepisce e realizza di una particolare flessibilità tra interno ed esterno, per plasmare le configurazioni dei singoli sistemi, sempre aperti eppure sempre coerenti con le proprie caratteristiche. Per questo nell'espansione e nella contrazione le opere resistono alla dispersione che tende a distruggerle.... leggi il resto dell'articolo»

In queste opere Fabbri porta ogni elemento della sua ricerca alla massima intensità e potenza, affinché superficie, spazio, luce e persino il colore, non siano che variabili, per attraversare molteplici dimensioni.

Completa la mostra una grande scultura, in cui una forma d'acciaio si lega e si libera al centro della sala, come una presenza totemica, forse l'incarnarsi di quella stessa forza contraddittoria che attraendo e respingendo rende possibile questa sala.

All'inaugurazione sarà presentato il catalogo Ivano Fabbri e i suoi intercessori, a cura di L. Conti e S. Bastianini, della mostra al Castello di Belgioioso, Edizioni PoliArt 2024, pp. 248.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Ivano Fabbri. La sala dei Molteplici

Milano - PoliArt Contemporary

Apertura: 30/05/2024

Conclusione: 14/09/2024

Organizzazione: PoliArt Contemporary

Curatore: Leonardo Conti

Indirizzo: Viale Gran Sasso 35 - Milano

Inaugurazione: giovedì 30 maggio alle ore 18.30 con musica di Paola Samoggia

Orari:
Martedì e giovedì 15.00 -18.00
Venerdì 10.30 - 13 e 15.30-18.30
Sabato 11-13
Gli altri giorni e in orari diversi per appuntamento
(eventuali variazioni saranno reperibili su Google)

Ingresso libero

Per info:
02.70636109
388.6016501 e 380.3816409
info@galleriapoliart.com

Sito web per approfondire: https://www.galleriapoliart.com



Altre mostre a Milano e provincia

Fotografiamostre Milano

AIPAI. Photo Exhibition 23|24

AIPAI Photo Exhibition 23|24 è la rassegna fotografica promossa e organizzata dall'Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale. leggi»

19/09/2024 - 04/10/2024

Lombardia

Milano

Fotografiamostre Milano

Mimmo Verduci. Humani Florescere

Gilda Contemporary Art presenta la personale del fotografo Mimmo Verduci dal titolo "Humani Florescere" a cura del direttore artistico della galleria Cristina Gilda Artese. leggi»

27/06/2024 - 31/07/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Sidsel Meineche Hansen. Metal Works

Ordet è lieta di presentare Metal Works, la prima mostra dedicata esclusivamente alla produzione in metallo di Sidsel Meineche Hansen. leggi»

25/06/2024 - 28/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Emilio Tadini. Tra archeologia e metafisica

Galleria Gracis è lieta di presentare la prossima mostra allestita negli spazi di Piazza Castello 16 dedicata al lavoro dell'artista milanese Emilio Tadini. leggi»

09/05/2024 - 09/07/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Emanuele Scilleri. Overlays

Dal 27 giugno al 15 luglio 2024, la Fabbrica del Vapore di Milano (Spazio Alveare Culturale) ospita la personale del fotografo e artista Emanuele Scilleri, con il progetto inedito "Overlays". leggi»

27/06/2024 - 15/07/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito

Fotografiamostre Milano

Martin Parr. Short & Sweet

E' stata prorogata al 28 luglio 2024 la grande mostra fotografica "Martin Parr. Short and Sweet" al Mudec di Milano. leggi»

10/02/2024 - 28/07/2024

Lombardia

Milano

DesignFotografiamostre Milano

Ballo&Ballo. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

Dal 14 giugno al 3 novembre 2024 il Castello Sforzesco ospita una grande mostra sullo Studio Ballo+Ballo, centro della spinta culturale che portò il design italiano sulla scena internazionale. leggi»

14/06/2024 - 03/11/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Valerio Adami. Pittore di Idee

Palazzo Reale celebra i sessantacinque anni di carriera di Valerio Adami, tra i maggiori artisti italiani del Dopoguerra, con un'antologica, dal 17 luglio al 22 settembre 2024 a Milano. leggi»

17/07/2024 - 22/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Aldo Sergio. Guardare negli occhi un coniglio

"Guardare negli occhi un coniglio" è la prima mostra personale di Aldo Sergio, presso la galleria Tommaso Calabro a Milano dal 27 giugno al 14 settembre 2024. leggi»

28/06/2024 - 14/09/2024

Lombardia

Milano