Just add water: Something fishy

  • Quando:   22/06/2024 - 07/09/2024

Arte contemporaneaMostre a Roma


Just add water: Something fishy

Sabato 22 giugno 2024 dalle ore 18:00 inaugura presso il rinnovato spazio espositivo di PrimaLinea Studio, "Just Add Water" la mostra bipersonale di Alessandra Cecchini e Andrea Frosolini. I due membri dell'artist-run space Spazio Insitu presentano per l'occasione una serie di installazioni inedite sul tema della sirena, figura allegorica e pervasiva dell'immaginario collettivo. Nell'Odissea le sirene sono descritte come figure seducenti e mortifere, che soggiogano il viaggiatore attirandolo con canti melodiosi. Queste fanciulle virginali, incarnano con la loro ambiguità il binomio Eros e Thanatos. Secondo alcune interpretazioni, con il canto invitano il viaggiatore a ottenere la conoscenza "onnisciente" che porta alla morte minacciando di compromettere i legami familiari e civili. Questa creatura fantastica e ancestrale è indagata dagli artisti in chiave antropologica con i più recenti strumenti tecnologici attraverso la cultura post-internet e pop. Ne conseguono lavori che analizzano la percezione di sé e degli altri e che considerano le rivoluzioni del nostro tempo. Le installazioni, in parte realizzate con le intelligenze artificiali, sono declinate su oggetti di uso comune. Le figure androgine nell'opera Come on girl look at you (but it's not you) di Alessandra Cecchini, sono ibridate non solo dal punto di vista di genere ma anche da quello tecnico: analogico e digitale. Le sue immagini antropomorfe stampate su veli mettono in dubbio le nostre certezze riguardo al passaggio dal reale al virtuale dando origine a nuovi luoghi di incontro-scontro tra osservazione e pensiero. I corpi che osserviamo hanno connotati umani che vanno oltre le classiche fattezze per scompaginare in forme irreali e post-umane. Il tema dell'ibrido ricorre anche in May Jailer di Andrea Frosolini che includendo nell'opera l'elemento sonoro indaga l'aspetto antropologico della sirena. La traccia audio presente nell'installazione è frutto della fusione di brani metal, originariamente molto violenti con le voci delle popstar più amate della musica contemporanea e simula il canto melodioso della sirena. L'artista, in chiave critica, schietta ma ironica, cita icone e movimenti della cultura pop '90-'20, evidenziando le modalità effimere dell'ultra-attualità. Il titolo della mostra allude a un episodio della serie teen H2O, infatti nel complesso la mostra ha una carattere spiccatamente femminile che esalta la contrapposizione tra vita e morte intesa sia come forza creativa che distruttiva. Questo principio esistenziale dell'analisi freudiana, si riduce alla pulsione di vita (Eros), che implica il principio della sopravvivenza e alla pulsione di morte (Thanatos), che si manifesta invece in tendenze autodistruttive. Questa pluralità è rintracciabile anche nel rapporto con la tecnologia: i nuovi strumenti tecnologici e le nuove culture nate in rete, come le sirene, sono generatori di nuove bellezze, di nuove estetiche ma rappresentano anche la minaccia di morte dei vecchi sistemi e del vecchio gusto. La rivoluzione sociale in atto e la rapida diffusione di nuove identità sono interpretate da alcuni come una possibilità di autodeterminazione, mentre per altri rappresentano una minaccia per la sopravvivenza della specie. Questi principi sono reiterati in Buy my purple wig for my mermaid video opera condivisa in cui gli assunti sono espressi tramite l'elemento del pozzo, oggetto dalla duplice valenza, fonte di vita o pericolo di morte. Nel complesso Just Add Water è un viaggio attraverso la percezione di sé e degli altri in cui esplorare il valore del dualismo e il contrasto tra minaccia e bellezza attraverso il filtro della tecnologia e della cultura contemporanea.

Alessandra Cecchini, il suo lavoro riguarda l'immagine che è intesa come forma esteriore e le dinamiche attraverso le quali determina, costruisce la nostra percezione del mondo. Quest'ultimo, frammentato e ricomposto, contrapposto e duale, appare come il territorio di incontro-scontro tra reale e virtuale. Il risultato è un contesto ibrido entro il quale l'artista ricerca gli elementi contraddittori e i confini labili così come gli spazi di continuità.

Andrea Frosolini, La sua ricerca ha origine dall'osservazione di pratiche comunicative contemporanee con l'intento di offrire nuove visioni e punti di vista tramite processi di sintetizzazione digitali della realtà. L'opera diviene un pretesto per raccontare crudamente la realtà, da una parte convertendo in un'unica forma il rapporto, quasi inscindibile, che intercorre tra superficie, volume e contenuto; dall'altra legittimando come spazio potenzialmente infinito di contestualizzazione del reale.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Just add water: Something fishy

PrimaLinea Studio

Apertura: 22/06/2024

Conclusione: 07/09/2024

Organizzazione: PrimaLinea Studio

Curatore: Collettivo PrimaLinea Studio

Indirizzo: Via Giovan Battista Gandino 31 - 00167 Roma

Inaugurazione: sabato 22 giugno 2024 dalle 18:00

Orario: lunedì-sabato 16:00-20:00

Per info: +39 3896904704 | primalinea@mail.com



Altre mostre a Roma e provincia

Arte contemporaneamostre Roma

The Body Language 2024

Il Gruppo ITSLIQUID è lieto di annunciare l'apertura di THE BODY LANGUAGE 2024, mostra internazionale di fotografia, pittura, video arte, installazioni/sculture e performance art. leggi»

12/07/2024 - 25/07/2024

Lazio

Roma

Fotografiamostre Roma

Mario Testino. A Beautiful World

Fino al 25 agosto 2024 Palazzo Bonaparte di Roma ospita "A Beautiful World", il nuovo progetto ideato da Mario Testino, uno dei più celebri fotografi contemporanei a livello internazionale. leggi»

25/05/2024 - 25/08/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Tal R. Boy Looking at the Sun

Tim Van Laere Gallery Rome presenta "Boy Looking at the Sun", personale di Tal R che espone una nuova serie di dipinti e sculture, dal 21 settembre all'11 novembre 2024 a Roma. leggi»

21/09/2024 - 09/11/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Botero

Dal 17 settembre 2024 al 19 gennaio 2025 Palazzo Bonaparte a Roma accoglie una retrospettiva dedicata all'amatissimo artista colombiano Fernando Botero, recentemente scomparso. leggi»

17/09/2024 - 19/01/2025

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Davide Cocozza. Like a Zoo

Galleria Pavart a partire dal 3 luglio presenta la mostra personale "Like a Zoo" di Davide Cocozza a cura di Velia Littera. leggi»

03/07/2024 - 16/07/2024

Lazio

Roma

Sculturamostre Roma

Botero a Roma

Per la prima volta a Roma le sculture di Botero, dal 10 luglio al 1°ottobre 2024 in alcune delle piazze più belle di Roma. leggi»

10/07/2024 - 01/10/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Marco Appicciafuoco. Materia Live

Torna nella Capitale l'artista teramano Marco Appicciafuoco con la sua personale "Materia Live" allo Spazio Mecenate, a Via Mecenate 8/d a Roma. leggi»

30/05/2024 - 31/07/2024

Lazio

Roma

Arte modernamostre Roma

Mirò. Il Costruttore di sogni

A Roma, dal 14 settembre 2024 al 23 febbraio 2025, il Museo storico della Fanteria dedica una mostra a "Miró. Il costruttore di sogni", il genio catalano che ha cambiato l'arte moderna. leggi»

14/09/2024 - 23/02/2025

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

L'estetica della deformazione. Protagonisti dell'espressionismo italiano

La mostra "L'estetica della deformazione. Protagonisti dell'espressionismo italiano" è in programma dal 6 luglio 2024 al 2 febbraio 2025 alla Galleria d’Arte Moderna di Roma. leggi»

06/07/2024 - 02/02/2025

Lazio

Roma