L’origine della natura morta in Italia. Caravaggio e il Maestro di Hartford

  • Quando:   dal  14/11/2016  al  19/02/2017
  • evento concluso

Pittura del '600 e '700 Pittura del '500

L’origine della natura morta in Italia. Caravaggio e il Maestro di Hartford

L’esposizione ha lo scopo di esaminare l’arte pittorica dedicata alla natura morta italiana alla fine del ‘500, con particolare focus sulle opere del Caravaggio del XVII secolo. Tra i dipinti di punta c’è anche la 'Canestra di frutta', prestata direttamente dalla Pinacoteca Ambrosiana di Milano e opera che dà il via ufficialmente al genere della natura morta come protagonista unica slegata dalla figura umana.

La mostra sarà visibile alla Galleria Borghese, in Piazzale Scipione Borghese 5, fino al 19 febbraio 2017, lo scopo è quello di celebrare la natura morta svincolata dai soggetti umani e per farlo, oltre ai dipinti del Merisi, saranno esposti anche dei dipinti su tela del Wadsworth Atheneum Museum of Art di Hartford, come ‘Vasi di fiori e frutta su tavolo’. La figura del Maestro di Hartford rimane tutt’oggi carica di mistero e ancora adesso si discute sulla sua possibile identità. A tal proposito si cerca di indagare il contesto della pittura morta nella Roma di fine ‘500 e lo sviluppo portato da Caravaggio pochi anni dopo. Oltre al quadro preso in prestito dalla pinacoteca milanese ci sono anche ‘il Bacchino malato’ e ‘il Ragazzo con canestra di frutta’, dipinti celebri di Michelangelo Merisi che vanno ad arricchire i 40 dipinti in mostra fino a febbraio, tra cui anche 'Fiasca spagliata con fiori' attribuita al Maestro della fiasca di Forlì.

Orari d'apertura: dal martedì alla domenica con apertura dalle ore 9 alle 19 (lunedì chiuso). L’ultimo ingresso è fissato per le ore 17 ed è necessaria la prenotazione

Titolo: L’origine della natura morta in Italia. Caravaggio e il Maestro di Hartford

Apertura: 14/11/2016

Conclusione: 19/02/2017

Luogo: Roma - Galleria Borghese

Indirizzo: Piazzale Scipione Borghese 5, roma