Mario Brunello. Bach - Weinberg, la giusta distanza. Suites e sonate

  • Quando:   31/05/2024
  • evento concluso

MusicaEventi e spettacoli a Vicenza


Mario Brunello. Bach - Weinberg, la giusta distanza. Suites e sonate

XXXIII Settimane Musicali al Teatro Olimpico 2024Prima il silenzio, poi il suono, o la parola. Negli splendidi spazi del Teatro Olimpico di Vicenza venerdì 31 maggio alle ore 20.45 le Settimane Musicali ospitano l'atteso ritorno del violoncellista Mario Brunello.

Eclettico artista sempre attento e aperto a esperienze che travalicano i confini codificati della musica, prosegue il viaggio fra Barocco e Novecento storico con il concerto dal titolo "Bach-Weinberg, la giusta distanza. Suites e sonate". In una raccolta atmosfera di elegante raffinatezza, il celebre violoncellista accompagnerà il pubblico esplorando le complesse armonie di Johann Sebastian Bach e la profondità delle composizioni del compositore russo, di origine polacca, Mieczyslaw Weinberg.

Le perfette architetture metafisiche delle Suites di Johann Sebastian Bach incorniciano due Sonate per violoncello del compositore di origine polacca Mieczyslaw Weinberg. Un viaggio in musica dal Barocco al Novecento guidato dal suono e dal racconto del celebre violoncellista Mario Brunello

Il concerto, che verrà eseguito in anteprima per le scuole alle ore 17.30, fa parte del ciclo "Adagiosissimo Bach" e rispecchia l'identità del Festival in giusto equilibrio tra tradizione e innovazione. Con la direzione artistica di Sonig Tchakerian, la stagione offre un ricco palinsesto di concerti e iniziative nel segno dell'incontro e del dialogo tra le arti, con celebri capitoli della storia della musica e nello stesso tempo di ricerca e attenzione per le prime esecuzioni o repertori particolari.

Bach - Weinberg, la giusta distanza... leggi il resto dell'articolo»

L'itinerario del concerto si svolge fra i prodigiosi "soli" dedicati al violoncello composti da Johann Sebastian Bach nella Suite in re minore BWV 1008 e la Suite in mi bemolle maggiore BWV 1010 e le composizioni che all'arco grave ha dedicato Mieczysław Weinberg (1919-1996) con l'esecuzione della Sonata n. 2 op. 121 e la Sonata n. 4 op. 140 bis, rispettivamente datate 1978 e 1986. «Nelle Sonate per violoncello solo, Weinberg semplicemente inventa un nuovo modello di espressività per lo strumento; mantiene una giusta distanza dall'omaggiare (azzardo a dire, finalmente) le Suite di Bach, come è accaduto per la maggior parte del repertorio per solo violoncello da fine Ottocento in poispiega Mario BrunelloL'unicità, la visionarietà e il coraggio nelle soluzioni compositive son disarmanti, non si finisce mai di scoprire e riconoscere quanto a fondo si può andare in questa musica. Mentre è impossibile non rimanere affascinati dalla maestria con cui Bach esprime il detto e non detto nelle sue Suite per violoncello solo, la musica di Weinberg parla invece di disperazione e speranza allo stesso tempo, in opere di straordinaria personalità».

Weinberg, compositore polacco-russo di origine ebraica, nel 1939 fuggì ventenne dalla ferocia nazista rifugiandosi in Unione Sovietica, dove svolse la maggior parte della sua carriera, grandemente stimato da Šostakovič. La rivalutazione della sua arte, per lungo tempo poco conosciuta, è una tendenza recente che si sta affermando – proprio grazie all'attenzione che gli dedicano interpreti come Brunello – come una delle voci più interessanti della musica nel periodo sovietico Una voce che merita di essere affiancata a quella di riconosciuti protagonisti di quell'epoca come Prokof'ev e Šostakovič, dopo essere stata a lungo confinata, quanto alla sua conoscenza e diffusione, essenzialmente all'interno della Russia.

Il concerto serale sarà anticipato dall'anteprima per le scuole in programma venerdì 31 maggio alle ore 17.30 al Teatro Olimpico di Vicenza.

Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico si avvalgono della collaborazione di enti istituzionali quali il MIC - Ministero della Cultura, oltre al patrocinio della Regione del Veneto e del Comune di Vicenza. Sono inoltre sostenute da Banca Mediolanum, Fineco, Digitec, Fondazione Roi, Banca delle Terre Venete, Veronica e Dominique Marzotto, Famiglia Brunelli, BDF Digital, Massignani & C., Tomasi, Fondazione Musicale Omizzolo – Peruzzi, Casa del Blues, Iiriti, Yamaha, Forma, Aries - GHouse, The Glam Boutique Hotel, Musei Civici Vicenza, Teatro Comunale Città di Vicenza, Conservatorio Arrigo Pedrollo.

Media Partner: Il Giornale di Vicenza e VCR | Venice Classic Radio.

Anche quest'anno le Settimane Musicali al Teatro Olimpico confermano la plurale vocazione del Festival e le molteplici collaborazioni con realtà istituzionali e associative. Proficue collaborazioni a livello artistico sono in atto con il Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza, in particolare per la coproduzione del concorso pianistico nazionale intitolato alla figura di Lamberto Brunelli; con gli Amici della Musica di Firenze, gli Amici della Musica di Padova, la Fondazione Accademia di Musica di Pinerolo e con Asolo Musica per l'inserimento del vincitore del Premio Brunelli nella loro programmazione artistica; con l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia per un concerto dedicato a turno al miglior allievo dei corsi di violino, violoncello e pianoforte; con la Fondazione Accademia di Musica di Pinerolo per i vincitori dell'ICM e con diverse realtà territoriali tra cui il Liceo Don Giuseppe Fogazzaro, i Musei Civici e Gallerie d'Italia - Vicenza.

Programma - venerdi 31 maggio

ore 17.30, Concerto per le scuole
ore 20.45, Concerto
Teatro Olimpico, Vicenza
Adagiosissimo Bach
"Bach-Weinberg, la giusta distanza Suites e Sonate"
Mario Brunello, violoncello

Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Suite in re minore BWV 1008
Prélude, Allemande, Courante, Sarabande,
Menuet I e II, Gigue

Suite in mi bemolle maggiore BWV 1010
Prélude, Allemande, Courante, Sarabande,
Bourrée I e II, Gigue

Mieczyslaw Weinberg (1919-1996)
Sonata n. 2 op. 121
Andante, Allegro, Adagio, Allegretto (con sordina)

Sonata n. 4 op. 140 bis
Andante, Adagio, Allegro (con sordina)

Note biografiche Mario Brunello 

Uno dei più affascinanti, completi e ricercati artisti della sua generazione. Solista, direttore, musicista da camera e pioniere di nuove sonorità con il suo violoncello piccolo, e stato il primo Europeo a vincere il Concorso Čaikovskij a Mosca nel 1986. Il suo stile autentico e appassionato lo ha portato a collaborare con i più importanti direttori d'orchestra quali Pappano, Gergiev, Chung, Temirkanov, Mehta, Koopman, Honeck, Muti, Gatti, Ozawa, Chailly e Abbado. Si è esibito con la London Symphony e la London Philharmonic Orchestra, la Philadelphia Orchestra, la San Francisco Symphony, la NHK Tokyo, l'Accademia di Santa Cecilia, l'Orchestre Philharmonique de Radio France, la Filarmonica della Scala e la Filarmonica di Monaco.
Brunello suona un prezioso Maggini dei primi del Seicento, al quale ha affiancato negli ultimi anni il violoncello piccolo a quattro corde. L'integrale delle Sonate e Partite di JS Bach al violoncello piccolo e stata la prima rivelatoria incisione discografica di Mario Brunello per ARCANA, nel 2019, ed ha ricevuto il plauso della critica nazionale ed internazionale. A seguire un secondo album, intitolato 'Sonar in Ottava' con Giuliano Carmignola e i Doppi Concerti di Bach e Vivaldi con una nuova sonorita per violino e violoncello piccolo. Il terzo disco dedicato a Giuseppe Tartini per il 250esimo anniversario dalla sua morte, premiato con il DIAPASON d'OR, comprende Sonate e Concerti di Vandini, Meneghini e Tartini con l'Accademia dell'Annunciata. L'ultima uscita discografia del 2021 con le 'Sei Suonate a cembalo certato e violino solo' di JS Bach. Con la Kremerata Baltica e Gidon Kremer sono nate due registrazioni d'eccezione: 'The Protecting Veil' di Tavener registrato al Festival di Lockenhaus e 'Searching for Ludwig' – tributo a Beethoven. Brunello e il Direttore Artistico dei Festival Arte Sella e dei Suoni delle Dolomiti. A ottobre 2020 e stato nominato Direttore Artistico del Festival di Stresa.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mario Brunello. Bach - Weinberg, la giusta distanza. Suites e sonate

Vicenza - Teatro Olimpico

Apertura: 31/05/2024

Conclusione: 31/05/2024

Organizzazione: Settimane Musicali Teatro Olimpico

Curatore: direzione artistica di Sonig Tchakerian

Indirizzo: Piazza Matteotti, 11 - 36100 Vicenza

Per info: info@settimanemusicali.eu

Sito web per approfondire: https://www.settimanemusicali.eu/it