Out of bounds
la Cavana delle case chiuse del secondo dopoguerra

  • Quando:   12/07/2024 - 18/07/2024
  • evento concluso

FotografiaMostre a TriesteTrieste


Out of bounds | la Cavana delle case chiuse del secondo dopoguerra

Out of boundsLa Cavana delle case chiuse del secondo dopoguerra nelle foto di Mario Magajna. Inaugurazione della mostra Venerdì 12 luglio ore 18 presso Cavò, via San Rocco 1, Cavana, Trieste.

Quando Cavana, il cuore di Trieste, era "out of bounds", oltre i limiti.

Negli anni del secondo dopoguerra durante il Governo Militare Alleato molti vicoli e angoli di Cittavecchia erano punteggiati dal "disco malfamato", dipinto sui muri come monito per le truppe alleate di stanza in città.

In piena Guerra Fredda, Mario Magajna (1916-2007) che all'epoca lavorava per il «Primorski denvnik», fotografa gli "hot spot" di Cavana, le case chiuse, e come queste erano una parte sostanziale del tessuto urbano del quartiere e della sua quotidianità.

Una serie di sue foto, in gran parte inedite, provenienti dalla Fototeca della Sezione di storia ed etnografia presso la Biblioteca nazionale slovena e degli studi
(Odsek za zgodovino in etnografijo pri Narodni in študijski knjižnici) Fondo Primorski dnevnik, vengono esposte al Cavò in un particolare allestimento in cui rivediamo via dei Capitelli, via del Fico, via delle Mura, via del Fortino, via dei Fornelli e via del Sale.... leggi il resto dell'articolo»

Con questa nuova iniziativa realizzata da Cizerouno per Varcare la frontiera_Margini & Cavana Stories grazie al contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, prende avvio la sezione Out of bounds, che percorre i margini delle "geografie della prostituzione" anche nazionale e che a luglio propone una mostra, un tour e uno spettacolo teatrale. 

Alla fine degli anni '50 Trieste fu con Roma e Milano la terza piazza con i maggiori casi di infrazione della Legge Merlin.

A Trieste le case chiuse furono da sempre una parte vivace dell'economia cittadina, sotto ogni bandiera: nel 1868 sono registrate 200 lavoratrici in 30 casini, nel 1914, 40 case con 257 lavoratrici, nel 1918 130 lavoratrici in 20 case, inizio anni 20 140 lavoratici in 26 case e 120 clandestine, nel 1925 200 lavoratrici in 33 case di cui 28 in Cavana.

Poi con la Legge Merlin dal 20 settembre 1958 le case chiuse diventano "out of bounds" per tutti. Il 19 settembre il «Piccolo sera» scrive: «Da domani sera alle 20 le ultime "case chiuse" saranno chiuse sul serio»

«La grande industria del vizio si è scissa in numerosi rivoletti di modesto artigianato» e Trieste entra nelle cronache della stampa dell'epoca per il proliferare di affitacamere ad ore, per i prezzi esosi di alcune stanze affittate in Cavana, per i «loschi amministratori di stabili» e per uno dei primi grandi scandali, nel 1959, delle «ragazze squillo».

Le voci dimenticate delle prostitute italiane degli anni '50 saranno riportate alla luce con lo spettacolo Una delle tante di Nicole De Leo giovedì 18 luglio alle ore 21 al Teatro dei Fabbri.

Attraverso la lettura delle lettere indirizzate alla senatrice Merlin, Una delle tante rivela le storie autentiche e commoventi delle "donne maledette", che affrontarono umiliazioni, angosce e problemi assillanti.

Ecco dunque i primi tre appuntamenti di luglio con i "margini" di Varcare la frontiera:

Venerdì 12 luglio alle ore 18 inaugurazione della mostra Out of bounds. La Cavana delle case chiuse nel secondo dopoguerra nelle foto di Mario Magajna al Cavò in via San Rocco 1

Mercoledì 17 luglio alle ore 21 tour speciale di Cavana Stories con Francesca Pitacco su un nuovo itinerario alla scoperta delle case chiuse in Cavana e apertura notturna della mostra al Cavò.

Giovedì 18 luglio ore 21 al Teatro dei Fabbri, Una delle tante letture e regia di Nicole De Leo, musiche e coordinamento Mario Di Martino, visual Comunicarte.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Out of bounds
la Cavana delle case chiuse del secondo dopoguerra

Trieste - Cavò

Apertura: 12/07/2024

Conclusione: 18/07/2024

Organizzazione: Cizerouno

Indirizzo: via San Rocco 1, Cavana - Trieste

Inaugurazione: Venerdì 12 luglio alle ore 18

Info e prenotazioni: info@cizerouno.it



Altre mostre a Trieste e provincia

Arte contemporaneamostre Trieste

Marina Legovini. Komorebi

Giovedì 18 luglio 2024 alle ore 18.30 si inaugura, presso la Sala Veruda di Palazzo Costanzi a Trieste, la nuova mostra di Marina Legovini "Komorebi". leggi»

18/07/2024 - 04/08/2024

Friuli Venezia Giulia

Trieste

Fotografiamostre Trieste

Euro Rotelli. Beyond The Rust

EContemporary presenta la mostra "Beyond The Rust" di Euro Rotelli con inaugurazione Venerdì 21 giugno dalle 17.30 alle 20.30. leggi»

21/06/2024 - 05/10/2024

Friuli Venezia Giulia

Trieste

Fotografiamostre Trieste

Sebastião Salgado. Amazônia

Dal 29 febbraio 2024 al 13 ottobre 2024 mostra "Amazônia" de grande fotografo Sebastião Salgado arriva a Trieste, presso il Salone degli Incanti. leggi»

29/02/2024 - 13/10/2024

Friuli Venezia Giulia

Trieste