Jacopo Benassi. Past

  • Quando:   dal  09/02/2021  al  27/03/2021

Arte contemporanea‎ Fotografia

Jacopo Benassi. Past

Martedì 9 febbraio apre Past, la prima mostra personale di Jacopo Benassi in galleria.
La mostra Vuoto al Centro Pecci di Prato (8 settembre 2020 - 28 febbraio 2021) ha guardato agli ultimi anni di lavoro dell'autore esponendo alcuni dei sui cicli e progetti più significativi.
In questa mostra il fotografo si è concesso interamente allo spettatore, mostrando il suo studio, i suoi strumenti, il panorama creativo che lo accompagna nella gestazione del lavoro, l’insieme degli scatti che danno vita ad un’indagine decennale sui temi dell’identità, della notte, del lavoro. Un atto di apertura verso l’esterno che costituisce un punto zero nella carriera dell’artista, e di contro, una possibile rinascita.
Dopo aver svuotato il suo studio, l'artista apre le porte alla nuova ricerca e sperimentazione dando vita a una serie di lavori inediti. Le opere esposte in galleria rappresentano un vero e proprio importante momento di passaggio per il lavoro dell'artista.

Per la sicurezza di tutti i visitatori vi ricordiamo l'obbligo di mascherina. L'ingresso sarà scaglionato per rispettare la capienza dello spazio. Vi ringraziamo per la collaborazione.

Dal 10 febbraio la mostra sarà visitabile dal martedì al sabato dalle 11 alle 19.

È nato e vive sul mare Jacopo Benassi. E l’acqua è un elemento protagonista, che domina, permea e definisce l’identità, le brezze, i colori e gli odori della sua esistenza. Tuttavia, come molte persone che abitano a un passo dal mare, Jacopo non ha mai amato immergersi, non lo ha mai fatto d’abitudine, né con ambizioni sportive o salutiste. Per lui e per il suo imprinting tendenzialmente notturno e discotecaro, con la passione per le sonorità abrasive del punk, le grafiche fuori registro delle fanzine più alternative, le ombre intriganti della seduzione gay, questa nuova subacquea serie d’immagini documenta pertanto un’ esperienza inaspettata e straordinaria. Non solo un modo personale e affatto codificato di utilizzare la fotografia in bianco e nero, che ormai da tempo Jacopo ha reso suo mezzo privilegiato d’espressione. Ma anche e soprattutto la scelta affatto scontata di rovesciare la sua e la nostra percezione della natura, trasformando il mare in un emozionante metafisico e notturno scenario. L’esperienza di un altrove invariabilmente osservato al tramonto, dopo le sei di sera, mentre branchi di piccoli pesci sciamano in ogni direzione vicino alla riva. Consapevoli, o così pare, delle attenzioni del fotografo e come incuriositi dai flash del suo obbiettivo, al quale, mondani, argentei e vanitosi, certo non paiono sottrarsi.
Utilizzando un flash subacqueo per coprire e neutralizzare ogni riflesso di luce, Benassi ha accentuato così la sensazione di trovarsi in un altro pianeta. Un mondo che trascende Monterosso, la location alle Cinque Terre dello shooting, sotto al celebre scoglio del Gigante, che per l’artista è a un passo da casa, per dare esclusivo risalto a sensazioni diverse di alterità, di isolamento, di incognito fantasmatico altrove e silenzio.
E non ci appaiono dei semplici ritratti. Jacopo coinvolge i suoi pesci in un lungo articolato racconto, che coinvolge anche la terraferma e i boschi affacciati sul mare, il colore e il calore del legno devastato dagli incendi che puntualmente mutano e riconfigurano le nostre coste. E crea un cortocircuito che collega i suoi incontri e le sue esperienze del mondo esterno con gli interior, dallo studio alla galleria, nei quali, tra vissuto e visioni, privato e pubblico, il suo lavoro entra in contatto e si confronta con altre immagini, appunti di lavoro, trouvaille, materiali diversi. Un merzbau di scoperte, suggestioni, ispirazioni a due e a tre dimensioni, che rispecchia e interpreta il suo modo di vivere e di vedere. Quell’universo tra ghenos e thanatos, eros e trasgressioni, cultura e natura, che definisce e inesauribilmente alimenta il suo immaginario d’artista.

Mariuccia Casadio

INFO:

FRANCESCA MININI

T. +39 0226924671

Organizzazione: Francesca Minini

Luogo: Francesca Minini, Milano

Indirizzo: Via Massimiano 25 - 20134 Milano

Per approfondire: vai al sito web