Arte contemporanea‎ IllustrazioneMostre a Padova

Quella mostrina che mi piace tanto!

  • Quando:   07/12/2022 - 02/02/2023
  • evento concluso
Quella mostrina che mi piace tanto!

Metti di fare un viaggio nel tempo. Una vecchia radio, sopra un mobile in radica, trasmette i vorticosi ritmi del foxtrot. Si è da poco inaugurato l’Empire State Building e il Topolino di Walt Disney ha già festeggiato due anni di gloriose avventure.

Si colora di allegre opere d’antan la mostra di Natale organizzata alla Giorgio Chinea Art Cabinet di Padova.
Dal prossimo 7 dicembre fino al 2 febbraio 2023, in Galleria Cappellato Pedrocchi, sede della Chinea Art Cabinet, tutti i riflettori saranno puntati sulle opere realizzate da “Le Moschine”.
“Le Moschine” è lo pseudonimo di Paolo Deandrea (Milano, 1963), illustratore e fumettista dall’iconico tratto distintivo che ricorda le prime importanti produzioni della Disney e della Warner, come ad esempio le Silly Symphonies e le Merrie Melodies.
Largo al suo bizzarro mondo, abitato da personaggi surreali, stralunati e divertenti che riprendono lo stile e il linguaggio pop dei cartoon americani degli anni ’20 e ‘30.
Ovviamente, dall’ammicco retrò fanno capolino tutti i ganci linguistici e stilistici della contemporaneità, e le opere virano quindi verso il neo-pop, assumendo anche toni noir, malinconici e talvolta splatter.
Sono lavori irriverenti, provocatori: “Soprattutto simpatici da morire – racconta Giorgio Chinea Canale che cura l’esposizione – elegantissimi, very cool e super dandy. E poi hanno un tocco di puro genio: le vecchie cornici dorate. L’artista le recupera nei mercatini e dà loro nuova vita. La cornice va così a far parte dell’opera, creando dei veri e propri oggetti cult al 100%”.
In galleria troveremo allora un pantheon di stravaganti personaggi: cactus, mosche, ragni, fantasmi, scheletrini. E ancora: nature morte di frutta, spremuta o frullata.
Personaggi che creano cortocircuiti sonori, linguistici e stilistici come Cappuccetto Morto, Rino Cerotto, Lucky Cat, Bad Dog, il Gelato Suicida. Facendo il verso alla celebre filastrocca si potrebbe dire: “Fai un salto, fanne un altro, fai… l’ir-riverenza”.
L’artista omaggia anche celeberrime figure pop come l’Omino Michelin o la Margherita Daisy.
A guardarli tutti insieme da vicino – commenta il curatore – questi personaggi formano una specie di Corte dei Miracoli di soggetti sgangherati e un po’ freak ma decisamente iconici. Perfettamente in linea con lo stile dell’Art Cabinet. Infatti, è stato amore a prima vista. Appena ho visto i lavori di Le Moschine ho deciso di portarli a Padova. Tutti i personaggi che Paolo crea divengono con nonchalanche protagonisti di un mondo, di una certa subcultura”.
In esposizione troveremo tele e tavole, ma anche stampe, a metà strada tra pittura e illustrazione, alcune fortemente ispirate ai cartoni animati americani dei primissimi decenni del ‘900 come Felix the Cat e Betty Boop.
Ma ci ritroveremo anche Oswald the Lucky Rabbit o Bosko.
Tutti personaggi carichi di una forza e di uno spirito ingenuo e selvaggio che, all’inizio, non hanno avuto proprio vita facile. Alcuni furono censurati, talvolta accantonati. Certamente erano chiassosi, grotteschi, in qualche modo forse anche perfidi… ma soprattutto allegri e romantici.
Come loro, i lavori di Le Moschine parlano un linguaggio infantile, ma non lezioso: invitano al sorriso con intelligenza e ironia.
Giorgio Chinea Canale, per presentare questa nuova esposizione, chiude cosi: “Le Moschine: il Lato B made in Italy della scena Pop-Toon universale! Ve ne innamorerete, portano allegria e buonumore e come cantava il Trio Lescano negli anni ‘30: devi avere il cuor contento stile novecento per goder la gioventù!”

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Quella mostrina che mi piace tanto!

Apertura: 07/12/2022

Conclusione: 02/02/2023

Organizzazione: Chinea Art Cabinet

Curatore: Giorgio Chinea Canale

Luogo: Padova, Giorgio Chinea Art Cabinet

Indirizzo: Galleria Cappellato Pedrocchi - Padova


Inaugurazione: Mercoledì 7 dicembre 2022 ore 18:30
Per info: 335 1997227 - Info@giorgiochineaartcabinet.com



Altre mostre a Padova e provincia

Arte moderna Pittura del '800

Da Monet a Matisse. French Moderns 1850–1950

A Palazzo Zabarella a Padova si accendono i riflettori sul modernismo francese con la mostra "Da Monet a Matisse. French Moderns, 1850–1950". leggi»

16/12/2023 - 12/05/2024

Veneto

Padova

Arte moderna

Monet. Capolavori dal Musée Marmottan Monet di Parigi

Dal 9 marzo al 21 luglio Monet in mostra a Padova con i capolavori cui teneva di più, le "sue" opere, quelle che ha conservato gelosamente nella sua casa di Giverny, provenienti dal Musée Marmottan. leggi»

09/03/2024 - 21/07/2024

Veneto

Padova

Arte contemporanea‎

Renato Pengo. Vibrazioni Cosmiche

Fino al 25 febbraio 2024 la Galleria civica Cavour di Padova ospita "Vibrazioni Cosmiche" dell'artista multimediale Renato Pengo. leggi»

13/01/2024 - 25/02/2024

Veneto

Padova

Ingresso libero

Fotografia

Mimmo Cattarinich. Backstage

Dal 9 febbraio al 16 giugno 2024 il Museo Villa Bassi ad Abano Terme ospita "Backstage" del grande fotografo di scena Mimmo Cattarinich, testimone dell'opera di Maestri assoluti del cinema. leggi»

09/02/2024 - 16/06/2024

Veneto

Padova

Arte contemporanea‎

Orditi della razionalità

Orditi della razionalità è una collettiva di carattere internazionale dove le opere della collezione della Fondazione Alberto Peruzzo dialogano con importanti opere provenienti da altre collezioni. leggi»

11/11/2023 - 03/03/2024

Veneto

Padova

Ingresso gratuito

Arte contemporanea‎

Esther Stocker. Uno scenario mentale

La Fondazione Alberto Peruzzo dedica a Esther Stocker l'ultima mostra del 2023, che proseguirà fino a marzo 2024, allestita nella navata della Nuova Sant'Agnese. leggi»

11/11/2023 - 03/03/2024

Veneto

Padova

Ingresso gratuito

Fotografia

Giotto. La Cappella degli Scrovegni nella fotografia tra ‘800 e ‘900

Dal 28 ottobre 2023 al 7 aprile 2024, il Museo Eremitani di Padova propone la mostra Lo Scatto di Giotto. La Cappella degli Scrovegni nella fotografia tra '800 e '900. leggi»

28/10/2023 - 07/04/2024

Veneto

Padova