RAM Film Festival

  • Quando:   13/10/2021 - 17/10/2021
  • evento concluso
RAM Film Festival

Da mercoledì 13 ottobre a domenica 17 ottobre, presso il Teatro Zandonai di Rovereto, e in molti altri spazi di rilievo culturale della città trentina si svolgerà il RAM Film Festival - Rovereto Archeologia Memorie.
Il festival di rilievo nazionale, nato 32 anni fa come rassegna del documentario archeologico, cambia nome e si rinnova nella veste, allargando l’orizzonte alla più ampia tematica della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale.
Il programma del festival è previsto su 5 giornate, durante le quali alle proiezioni dei documentari in concorso si aggiungeranno incontri quotidiani con esperti, conferenze, visite, presentazioni di libri, aperitivi, masterclass, una mostra e un concerto di musica per il cinema.

I FILM
62 film, tra documentari, docufiction e animazioni in concorso, selezionati su oltre 1400
iscritti a livello nazionale e internazionale. Immagini spettacolari, luoghi e siti straordinari e popoli poco conosciuti, storie e narrazioni che fanno parte dei tesori culturali del mondo. I documentari provengono da 25 diverse nazioni, con 34 luoghi del mondo rappresentati, con il loro patrimonio materiale e immateriale.
26 première, di cui 10 prime assolute, 2 prime internazionali e 14 prime italiane.
Tutti i film saranno visibili anche online attraverso una piattaforma digitale.
Programma completo sul sito ramfilmfestival.it

Quattro sezioni per i film in concorso:
● Premio Paolo Orsi per il cinema archeologico (sezione principale): film archeologici dedicati alla tematica della tutela e valorizzazione patrimonio tangibile.
● L’Italia si racconta sezione dedicata ad opere cinematografiche sull’Italia che parlano di patrimonio culturale immateriale come, tradizioni, storia, antiche comunità.
● Cultura Animata animazioni italiane e straniere dedicate ad archeologia, popoli, culture.
● Sguardi dal mondo sezione dedicata a opere cinematografiche provenienti da ogni paese del mondo che parlano di patrimonio intangibile, tradizioni, cultura, antiche
comunità.

A completamento di un programma basato in gran parte sulla proposta di film e documentari, il Festival propone contemporaneamente alle proiezioni:
● conferenze e momenti di approfondimento con esperti del settore;
● un concerto dedicato alla musica nel cinema
● una serata sul documentario tra Storia e Sport
● aperitivi al bistrot sui temi del Festival;
● laboratori e presentazioni di libri a cura delle librerie della città;
● visite guidate sul territorio;
● visite guidate alla mostra “C’era una volta la Peste” allestita al Museo della Città che si terrà in concomitanza con il festival;
● corsi di approfondimento e aggiornamento professionale (per studenti, giornalisti ed operatori).
● menù a tema e iniziative varie in collaborazione con gli esercizi commerciali del centro storico cittadino

GLI OSPITI
Prestigiosi gli ospiti di questa edizione, impegnati sia in serate a teatro che in spazi
alternativi, sui temi del Festival.

A TEATRO
giovedì 14 ottobre 20.45
FEDERICO BUFFA
1936: L’Olimpiade che ha cambiato il cinema. Storie di uomini e di sport si intrecciano attraverso gli “sguardi” della regista Leni Riefenstahl

sabato 16 ottobre 20.45
LEANDRO PICCIONI e QUARTETTO PESSOA
Concerto per pianoforte e quartetto d’archi
Musica per il cinema. Omaggio a Ennio Morricone

domenica 17 ore 16.30
NICOLÒ BONGIORNO
Raccontando l’India: Il Ladakh

INCONTRI AL BISTROT
Tre aperitivi a tu per tu con l’esperto nel Bistrot dello chef stellato Alfio Ghezzi

giovedì 14
Il lungo viaggio dell’archeologia, con ANDREA AUGENTI, archeologo

venerdì 15

Nôtre Dame: tecnologie e progetti per il restauro del secolo, con TIZIANO STRAFFELINI, esperto di restauro di monumenti

sabato 16
Il fumetto tra storia e fiction: Martin Mystère a Venezia, con ANDREA ARTUSI, disegnatore

LA MOSTRA
C’ERA UNA VOLTA LA PESTE: Venezia e Rovereto
Le misure di contenimento del morbo tra ‘500 e ‘600
Museo della CIttà di Rovereto, 13 ottobre 2021 - 9 gennaio 2022
in collaborazione con la Fondazione Querini Stampalia

I PREMI
Premio "RAM film festival" al film risultato più gradito al pubblico.
Premio "Paolo Orsi" (biennale), concorso cinematografico con un premio in denaro
all'opera della sezione cinema archeologico giudicata la più meritevole da una giuria
internazionale composta da personalità di chiara fama nel mondo archeologico,
cinematografico e culturale.
Con giurie dedicate:
Premio “L’Italia si racconta” assegnato al miglior documentario italiano
Premio “Sguardi dal mondo” per il miglior film straniero
Premio “Cultura animata” al miglior film d’animazione.
Inoltre saranno assegnate anche Menzione speciale Archeoblogger, attribuita da una
giuria di archeoblogger italiani
Menzione speciale CinemAMoRe, che vede riuniti i tre concorsi cinematografici
internazionali del Trentino: il RAM film festival, il Trento Film Festival e il Religion Today
Filmfestival.

Il RAM film festival è organizzato dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto, con il
sostegno del Comune di Rovereto, della Provincia Autonoma di Trento e della Fondazione Caritro, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero degli Esteri.

Riferimenti

Alessandra Cattoi, direttora
Storica e giornalista
cattoialessandra@fondazionemcr.it

Claudia Beretta, coordinamento festival
Esperta di comunicazione e giornalista
berettaclaudia@fondazionemcr.it

COMITATO SCIENTIFICO
Isabella Bossi Fedrigotti, presidente
Giornalista e scrittrice
Barbara Maurina
Archeologa della Fondazione Museo Civico di Rovereto
Andrea Artusi
Disegnatore e Sceneggiatore
Duccio Canestrini
Antropologo

Titolo: RAM Film Festival

Apertura: 13/10/2021

Conclusione: 17/10/2021

Organizzazione: Fondazione Museo Civico di Rovereto

Luogo: Teatro Zandonai di Rovereto e altri spazi culturali

Indirizzo: Rovereto (TN)

Sito web per approfondire: https://www.ramfilmfestival.it/