Rosa Pierno. Riflessi

  • Quando:   20/10/2022 - 22/11/2022
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a RomaRome Art Week 2022HyunnArt StudioRoma


Rosa Pierno. Riflessi

Hyunnart Studio propone, “Riflessi” di Rosa Pierno, come prima mostra della stagione. In questa occasione vengono esposti 20 disegni dal segno fluido ad inchiostro di china su carta Winsor & Newton (cm 42x59,4) che si dispongono in 3 distinti gruppi secondo una specifica logica. Oltre i disegni rigorosamente in bianco e nero, per la prima volta vengono presentati un numero esiguo quanto prezioso di ‘pastelli’, di contenute dimensioni, elaborati in effetti secondo una tecnica mista, sovrapponendo su una base ad acquarello, pastelli ad olio e pastelli secchi. La terza serie, che viene esposta sulla ‘mensola’, consiste di un buon numero di libri d’artista, esemplari unici, che Rosa Pierno ha realizzato a mano nella loro completezza, su carta Fabriano Artistico, sia per la componente grafico/visiva che poetico/letteraria.

Con le opere esposte, l’artista offre una sua personale wunderkammer, costruendo una vera e propria narrazione attraverso un paradossale incontro tra immagini e un relativamente estraneo contributo verbale.

Come scrive Stefano Iori, nel testo critico che accompagna la mostra:

Stretti sentieri percorrono i fogli. Tratti sottili si intrecciano, si raccordano. Dialogano, portando avanti la storia singolare di ogni opera che si connette a una velata narrazione d'insieme. Inevitabilmente, da un’accolita di forme a incastro, non balza all'occhio un racconto lineare e completo. Si impongono però, rintracciando gli elementi comuni fra i disegni, i caratteri di una fiaba, tratteggiati col nero di china. Un testo immaginifico, fatto di pedoni privi di scacchiera, coppe e bacili in silhouette, cactus che emettono un’ombra a forma di conchiglia, mentre un vaso si compiace di proiettare un limone, e poi nuvole, pere, una clessidra, uno squalo. Le forme sono spesso inserite in un'ellisse, contenitore onnivoro che le raccoglie, ad abbracciarle nella dimensione di un sogno multiforme.”

Ancora Iori scrive: “Nella memoria, che è il bagaglio da cui vengono a distillarsi le opere in mostra, la prospettiva manca. Gli oggetti galleggiano, ruotano, privi di volume. Le loro superfici sovrapponibili, con le intrusioni delle sagome, denunciano una visione che segue il miraggio della mente, e questo si dispiega grazie alla linea che diviene motore capace di modulare una bottiglia o un cipresso nel loro disfarsi insieme, o quando entrano in corrispondente vibrazione. Linea intollerante alla sostanza che si disloca sul foglio solo per ricominciare e rinnovare: connettore dei piani in trasparenza. Lo spazio, privato dalla prospettiva, si deforma, si amplia e restringe. Detta il ritmo, elettrizza le presenze, le fa fremere, le pone a contatto, accentuandone i contorni o disfacendoli”.... leggi il resto dell'articolo»

Rosa Pierno

(Napoli, 1959) laureata in Architettura, vive a Roma. Fin dai suoi esordi si è mostrata interessata sia al visivo sia al verbale, senza soluzione di continuità, approfondendo anche le loro relazioni nel rispetto delle rispettive specificità. Partecipa a Bunker poetico, 49° Biennale di Venezia. Dal 1993 al 2021 è nella redazione della rivista di ricerca letteraria Anterem. Vince il premio di poesia Feronia-Città di Fiano con il libro Trasversale, Anterem (2006) che esplora le differenze fra arte e scienza. Collabora alla rivista d’arte libretto, Pagine d’Arte, CH, dal 2007 al 2016. Crea nel 2011 il blog Trasversale, un percorso tra le arti, (www.rosapierno.blogspot.com). Dal 2015 al 2018, insieme a Gio Ferri co-dirige la rivista di critica della poesia contemporanea TestualeCritica. Fa parte dell’Associazione culturale La Corte dei Poeti di Mantova che organizza il Festival di Poesia di Mantova. La sua attività in campo letterario è attestata dalla partecipazione a riviste di poesia e blog letterari, antologie e convegni. Ha scritto sull’arte, fin dal 1991, per artisti nazionali ed internazionali in numerose pubblicazioni, riviste d’arte e cataloghi. Ha svolto anche attività di curatrice per mostre in Italia e in Svizzera. Nell’ambito del libro d’artista, in cui spesso è presente sia come poeta sia come artista, si ricordano fra gli altri: “Corpo in movimento”, con fotografie di Josef Weiss, Private Press Weiss, Mendrisio, 2017; “Rosa”, con due incisioni di Enrico Della Torre, private press Josef Weiss e Areapangeart, 2019; “Icaro” con disegni di Giulia Napoleone, 2018. Partecipa alla mostra collettiva: “50x50x50”, Temple University, 2017, e “Carte certe. Scegliete una carta”, Hyunnart studio, 2018, Roma e alla mostra sui “libri d’artista” presso la Biblioteca Teresiana di Mantova, 2019 con Alfonso Filieri e Loredana Müller. Nello stesso anno è invitata alla mostra “Rigorosamente libri…” Fondazione Monti Uniti di Foggia e partecipa alla mostra “Oro allo specchio. La parola poetica nello specchio dell’immagine artistica” dell’Archivio Orolontano di Alfonso Filieri, presso il Macro, Roma. Interviene per la collana di libri d’artista “Poesia e Thanatos” (Orolontano edizioni) con un suo lavoro grafico sul testo poetico di Stefano Iori ed Enrico Ratti. Nel maggio 2021, cura la mostra di libri d’artista “Sinfonia del Congedo” presso la Biblioteca Baratta, Sala delle Colonne, Mantova, per i testi poetici di Stefano Iori. I libri sono realizzati da Alfonso Filieri per la raccolta Archivio Orolontano, Roma. A novembre partecipa con una sua opera alla mostra della Fondazione Berardelli (Brescia) “La poesia visiva come arte plurisensoriale. L’olfatto”, progetto di Lamberto Pignotti. Nel 2021-22 partecipa con una sua opera all’ottava edizione di “TraCarte”, rassegna biennale internazionale di opere in carta organizzata dalla Fondazione Monti Uniti di Foggia. Nel giugno 2022 pubblica il suo dodicesimo libro di poesia Botanico Brogliaccio, Terra d’Ulivi edizioni, Lecce.

Testo in catalogo di Stefano Iori

La mostra aderisce alla Rome Art Week 2022

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Rosa Pierno. Riflessi

Roma - HyunnArt Studio

Apertura: 20/10/2022

Conclusione: 22/11/2022

Organizzazione: HyunnArt Studio

Indirizzo: viale Manzoni 85/87 - 00185 Roma

Inaugurazione: da giovedì 20 ottobre ore 18.00

Orario: dal martedì al sabato 16.00/18.30
per appuntamento 3355477120 pdicapua57@gmail.com

Sito web per approfondire: https://www.instagram.com/hyunnart_studio/



Altre mostre a Roma e provincia

Sculturamostre Roma

Botero a Roma

Per la prima volta a Roma le sculture di Botero, dal 10 luglio al 1°ottobre 2024 in alcune delle piazze più belle di Roma. leggi»

10/07/2024 - 01/10/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Isabella Ducrot. Tessere è umano

Dal 1 agosto 2024 al 16 febbraio 2025 il Museo delle Civiltà presenta "Tessere è umano" di Isabella Ducrot...e le collezioni tessili del Museo delle Civiltà". leggi»

01/08/2024 - 16/02/2025

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Alessia Babrow. Universal Heartbeat e Love is Stronger Than Hate

Il 18 luglio 2024 Alessia Babrow presenta due ulteriori opere in cantieri del Gruppo Pouchain per il Progetto #EX_TRA: Universal Heartbeat e Love is Stronger Than Hate. leggi»

18/07/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Mapping Ego. Un viaggio nell'Identità

Rossocinabro è lieta di presentare la mostra Mapping Ego, un'indagine coinvolgente del panorama artistico attuale attraverso le opere di artisti internazionali. leggi»

22/07/2024 - 30/08/2024

Lazio

Roma

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Roma

The Body Language 2024

Il Gruppo ITSLIQUID è lieto di annunciare l'apertura di THE BODY LANGUAGE 2024, mostra internazionale di fotografia, pittura, video arte, installazioni/sculture e performance art. leggi»

12/07/2024 - 25/07/2024

Lazio

Roma

Fotografiamostre Roma

Mario Testino. A Beautiful World

Fino al 25 agosto 2024 Palazzo Bonaparte di Roma ospita "A Beautiful World", il nuovo progetto ideato da Mario Testino, uno dei più celebri fotografi contemporanei a livello internazionale. leggi»

25/05/2024 - 25/08/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Tal R. Boy Looking at the Sun

Tim Van Laere Gallery Rome presenta "Boy Looking at the Sun", personale di Tal R che espone una nuova serie di dipinti e sculture, dal 21 settembre all'11 novembre 2024 a Roma. leggi»

21/09/2024 - 09/11/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Botero

Dal 17 settembre 2024 al 19 gennaio 2025 Palazzo Bonaparte a Roma accoglie una retrospettiva dedicata all'amatissimo artista colombiano Fernando Botero, recentemente scomparso. leggi»

17/09/2024 - 19/01/2025

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Marco Appicciafuoco. Materia Live

Torna nella Capitale l'artista teramano Marco Appicciafuoco con la sua personale "Materia Live" allo Spazio Mecenate, a Via Mecenate 8/d a Roma. leggi»

30/05/2024 - 31/07/2024

Lazio

Roma