Arte contemporanea‎Mostre a Venezia

Silvano Rubino / Progetto Kafka. La scrittura e il segno

  • Quando:   20/01/2024 - 25/02/2024
  • evento concluso
Silvano Rubino / Progetto Kafka. La scrittura e il segno

Venice Art Factory presenta "Progetto Kafka. La scrittura e il segno", una nuova mostra dell'artista veneziano Silvano Rubino presso SPARC* - Spazio Arte Contemporanea dal 20 gennaio al 25 febbraio 2024, con la curatela di Luca Berta e Francesca Giubilei.

Silvano Rubino vive e lavora tra Venezia e Milano. Ha studiato pittura all'Accademia di Belle Arti di Venezia. Nella sua formazione lo studio della pittura rinascimentale è stato per molto tempo un riferimento fondamentale fino ad arrivare, successivamente, negli anni Ottanta, a un interesse particolare per la cultura espressionista storica e per quella neoespressionista. Dal 1972 al 1982 partecipa alle mostre collettive della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia.

Esordisce sulla scena internazionale nel 1975 con una mostra personale a Bruxelles. Dal 1972 al 1993 si dedica alla pittura passando dal figurativo all'astratto e nel 1984 inizia la sua esperienza in campo teatrale come scenografo e costumista.
Tra il 1989 e il 1996 vive in Brasile dove espone in mostre personali e collettive. Nel 1993 lavora a un corpo di opere concepite per l'esposizione (installazione) Projeto Kafka, che presenta al museo Solar do Barão a Curitiba. L'approccio installativo, in seguito, diverrà uno degli aspetti più significativi del suo lavoro, determinandone l'essenza.
Nel 1994 si avvicina al video e alla fotografia. Le sue foto sono storie raccontate attraverso immagini, prima costruite creando dei set in studio, in anni più recenti ricorrendo all'uso della progettazione 3D. Oggi la ricerca artistica di Silvano Rubino si dispiega attraverso tutti questi diversi linguaggi, spesso combinati tra loro per creare continui e reciproci richiami.

Nella nuova mostra Progetto Kafka. La scrittura e il segno, ideata in occasione del centenario della morte di Franz Kafka (3 giugno 1924), Silvano Rubino riparte dal lavoro realizzato sullo scrittore nel 1993 e lo espande, approfondendo la ricerca sul senso della scrittura e della parola.
Durante questo processo di analisi, che all'epoca prese spunto da un frammento di pagina manoscritta de Il Castello e che oggi continua nelle parole che lo stesso Rubino sceglie per le sue opere (brevi testi poetici, enigmatiche frasi al neon, voci recitanti...), emerge il desiderio di desacralizzare la scrittura e il suo valore significante, riconducendo ogni parola allo stato di segno vuoto, che non comunica nulla se non sé stesso.
Rubino sottopone a una rilettura trasformativa le opere di Projecto Kafka (1993) costruendo dei nuovi legami di senso con alcuni più recenti lavori. Il segno, privato del suo contesto e spesso ripetuto ossessivamente, diventa un pattern, un motivo grafico, che sublima sulla tela come in My Voice is Your Voice. Nelle opere più recenti (Who are you?; Mancante, 1440-1450; Segmento di Infinito e Why is a raven like a ?) l'artista mette in opera un congegno di sovrapposizione semantica tra opera e titolo. Le parole scritte al neon costituiscono l'opera e ne determinano il titolo e il senso (o il non senso). Nel video Time, dove la parola "time", composta in lettere di ghiaccio, si scioglie fino a scomparire, l'osservatore assiste al cortocircuito del significato (il tempo) che annienta il suo stesso significante ("tempo").

L'artista, in merito al proprio lavoro, afferma: "Per me è importante seguire un percorso di conoscenza che possa elevare e affinare la percezione del mondo. Non riesco a immaginare il mio lavoro artistico al di fuori di questa attitudine". Per Rubino la scrittura, come pratica diretta, come sfondo concettuale e come ispirazione visiva, è una parte indispensabile di questo percorso. Per questo motivo, da oltre trent'anni, egli avverte un'intensa consonanza con Franz Kafka, le cui parole bordeggiano un vuoto inafferrabile, che non è possibile nominare direttamente.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Silvano Rubino / Progetto Kafka. La scrittura e il segno

Apertura: 20/01/2024

Conclusione: 25/02/2024

Organizzazione: Venice Art Factory

Curatore: Luca Berta e Francesca Giubilei

Luogo: Venezia, SPARC*-Spazio Arte Contemporanea

Indirizzo: Campo S. Stefano, San Marco 2828A - 30124 Venezia

Inaugurazione: sabato 20 gennaio ore 18.00 (entrata libera)

Orario: lunedì-venerdì, 10.00-18.00

Per info: info@veniceartfactory.org

Fermata vaporetto: Accademia o San Samuele

Sito web per approfondire: https://www.veniceartfactory.org/



Altre mostre a Venezia e provincia

Arte contemporanea‎ Scultura

Wallace Chan. Transcendence

In occasione di Biennale Arte 2024, Wallace Chan torna a Venezia con la mostra "Transcendence" alla Chiesa di Santa Maria della Pietà, dal 19 aprile al 30 settembre 2024. leggi»

19/04/2024 - 30/09/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporanea‎

Venezia 1603. Marco Polo 700

Next Art celebra Marco Polo 700 Venezia con una mostra collettiva d'arte contemporanea dedicata al grande viaggiatore, dal 25 marzo al 25 aprile 2024. leggi»

25/03/2024 - 25/04/2024

Veneto

Venezia

Ingresso gratuito

Fotografia

Re-Emerging Venezia. Beyond Lockdown

Gaby Wagner, Sophie Fauchier e Val Masferrer-Oliveira: le loro opere fotografiche rappresentano il contributo artistico a Re-Emerging, osservatorio sul post pandemia a Venezia e in Laguna. leggi»

01/03/2024 - 15/03/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporanea‎

Berlinde De Bruyckere. City of Refuge III

"City of Refuge III", evento collaterale della 60. Esposizione Internazionale d'Arte, è la mostra di Berlinde De Bruyckere, dal 20 aprile al 24 novembra 2024 all' Abbazia di San Giorgio Maggiore a Venezia. leggi»

20/04/2024 - 24/11/2024

Veneto

Venezia

Incontri e cultura Mostra documentale

Metagoon: cronache di geografie future

Dal 2 marzo al 1 aprile, 'Metagoon: cronache di geografie future', apre come laboratorio di incontri, racconti e disegni su future visioni della laguna di Venezia. leggi»

02/03/2024 - 01/04/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporanea‎

Toni Fontanella. I luoghi dell'anima. Opere 1932-2000

La Istituzione Fondazione Bevilacqua La masa presenta presso lo spazio di Palazzetto Tito di Venezia una mostra personale di Toni Fontanella (1915-2014), autentico maestro della pittura lagunare. leggi»

03/03/2024 - 07/04/2024

Veneto

Venezia

Entrata libera

Arte contemporanea‎

Renzo Marzona. Segni del Tempo

La Galleria Arte, Spazio e Tempo ospiterà la mostra dell'artista Renzo Marzona che raccoglie il lavoro selezionato degli ultimi dodici anni. leggi»

08/03/2024 - 23/03/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporanea‎

Chiara Dynys. Lo stile

Dal 20 Aprile al 15 Settembre 2024, contestualmente alla 60esima Biennale d'Arte di Venezia, la Galleria Internazionale di Arte Moderna, ospita la personale di Chiara Dynys "Lo Stile". leggi»

20/04/2024 - 15/09/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporanea‎

Gaia il pianeta vivente. Oksana Kolosyuk / Tatyana Chaar

Fino al 9 marzo 2024 International D’E.M. Venice Art Gallery a Mestre presenta "Gaia. Il pianeta vivente", due mostre personali delle artiste Tatyana Chaar e Oksana Kolosyuk. leggi»

10/02/2024 - 09/03/2024

Veneto

Venezia