Tracciami

  • Quando:   21/05/2022 - 29/05/2022

Arte contemporanea‎

Tracciami

Il mare da lontano ci avvicina, nel caso di Procida.

Un’isola che non a caso è stata scelta come capitale della cultura. I suoi abitanti, vivono immersi in letture e nel colore dell’arte che esprimono in tutte le sue forme. Continuamente affaccendati, corrono su e giù per il dedalo di viette che caratterizzano l’isola.

Quasi un anno fa, nacque l’idea di omaggiare questo territorio con un nuovo progetto culturale che potesse fare da ponte, facendo incontrare artisti e luoghi territorialmente lontani.

Civita Castellana è una città anch’essa fatta di stradine trafficate e gente operosa. Ricca di bellezze naturali e una storia millenaria.

Procida è circondata dal mare, Civita è sospesa nel vuoto. Dove c’era il mare ora scorrono tre corsi d’acqua. Come Procida, i suoi abitanti devono aggrapparsi alla terra ferma, ogni anno la natura ne ruba un poco.

Per le due performance di teatro corporale, Jessica Pintaldi ha scelto l’orto di Miretto a Civita Castellana e i Faraglioni di Procida. Sono due luoghi di bellezza effimera e disarmante, luoghi di confine, dove la terra degli uomini viene richiamata a sé dalla natura.

La figura umana perde quasi del tutto i suoi tratti distintivi, per farsi scultura in movimento, in simbiosi con la natura, sua continua, inesauribile musa.

Un rapporto con il corpo che diventa forma plastica e astrazione, viene esplorato attraverso l'installazione fotografica del fotografo e designer Leonardo Cuccoli.

L’artista delinea, con una serie di scatti estremamente evocativi, la connessione inscindibile tra il tatto e le nostre identità più celate e intime.

Le linee della mano si perdono in un intreccio di geometrie armoniose e composizioni che sfociano nell’astrazione dell’impronta.

Il “black&Black”, accentua enormemente la scelta compositiva, narrando allo stesso tempo una storia non del tutto svelata, oltre il reale.

Infine, Manuela Stefanini rappresenta l’isola di Procida con la sua donna procidana.

Una figura femminile in terracotta, una madre che con la sua forza affronta le incertezze del futuro. Originariamente parte di una natività, da sola, con tutta la sua forza espressiva, viene scelta come immagine di una realtà ancora attuale, dove nonostante l’emancipazione, il tessuto sociale dell’isola è sostenuto soprattutto dalle donne, madri e mogli, rimaste sulla terra ferma.

21 Maggio 2022 ore 11.00 Apertura

PERFORMANCE CORALE dalle ore 11:00, a richiesta dei visitatori e sotto invito degli artisti.

Area workshop / Museo Marcantoni

Coordinazione artistica / Jessica Pintaldi

Documentazione / Interpretazione fotografica / Leonardo Cuccoli.

“La tua impronta nella mia”

Gli spettatori sono invitati a lasciare la loro traccia, la loro impronta, prendendo parte alla realizzazione di un'opera collettiva in argilla.

L’artista guida l’azione invitando i partecipanti a lasciare nell’argilla fresca l’impronta delle dita, della mano aperta o chiusa, di un braccio.

L’azione è svolta contemporaneamente da più persone: la mia creazione é all’interno della tua, la ricalca o vi si sovrappone. Come le nostre vite.

Un azione corale quindi, per superare le distanze imposte da anni di pandemia, e allo stesso tempo, un superamento dell’individualità.

Un individualità a cui spesso ci aggrappiamo freneticamente nella nostra “condivisione” compulsiva sui social o nel desiderio di apparire. Un’individualità che spesso, non diventa altro che emulazione.

Lo scopo della performance di gruppo é quindi non la produzione di un'opera finita, ma il processo stesso di una condivisione effettiva tra i partecipanti. Il superamento delle distanze fisiche e mentali che possono limitare la percezione del prossimo e di ciò che ci circonda.

Creare un qualcosa insieme che non verrà giudicato, una creazione libera e realmente condivisa. Un'esperienza estetica nuova che vuole avvicinare i partecipanti all’arte contemporanea, ma soprattutto esaltare il valore comunicativo dell’esperienza.

L’esperienza sarà documentata ed interpretata dagli scatti di Leonardo Cuccoli.

Ore 16.30

  • Live Performance di teatro corporale di Jessica Pintaldi
  • Proiezione del video Tracciami realizzato a Procida

Ore 17.00 Brindisi con gli artisti

22.05.2022

Ore 11.00

Presentazione dell’opera di Manuela Stefanini e del suo legame con Procida.

Workshop di Ceramica astratta con Jessica Pintaldi

Ingresso libero su prenotazione

11.30 - 13.00

Dalle 16.00 alle 17.30

Proiezioni

Talks

29.05.2022

Ore 11.00 - 13.00

Workshop di Pittura astratta con Jessica Pintaldi.

Ingresso libero su prenotazione.

Ore 16.00

Proiezioni

Talks

Titolo: Tracciami

Apertura: 21/05/2022

Conclusione: 29/05/2022

Curatore: Jessica Pintaldi

Luogo: Museo della Ceramica Casimiro Marcantoni - Civita Castellana (VT)

Indirizzo: Via A. Gramsci, 13 - Civita Castellana (VT)