Transart20, festival del contemporaneo

  • Quando:   dal  10/09/2020  al  26/09/2020

Arte contemporanea‎ Performance

Transart20, festival del contemporaneo

Transart, il festival di cultura contemporanea, compie 20 anni e si presenta al pubblico in diversi luoghi della città di Bolzano e dei dintorni, dal 10 al 26 settembre 2020 coinvolgendo grandi artisti internazionali.

Negli anni Transart ha ospitato artisti come Patti Smith, Marina Abramović, Sonic Youth, Matthew Barney, Lou Reed, William Kentridge, John Luther Adams e molti altri. L'edizione di quest'anno sarà più territoriale e internazionale che mai, sempre sospesa fra i luoghi da cartolina dell’Alto Adige e quelli del lavoro e della vita quotidiana: fabbriche, capannoni, cortili, spazi supertecnologici e piazze.

Fra gli appuntamenti da non perdere, da segnalare il ritorno dell'artista Roman Signer, splendido ottantaduenne con lo spirito di un ragazzino, che realizzerà un progetto in quattro parti sull'altopiano del Renon: LUFT -Vier Zeitskulpturen mit Hubschrauber. Come sempre, il pubblico non potrà che rimanere senza fiato, come è accaduto negli eventi che lo hanno visto protagonista, sempre a Transart, nel 2014 e nel 2017.  Quest'anno il suo progetto sarà altrettanto appariscente e spettacolare. Dal cielo farà cadere un kajak trasportato da un elicottero, sposterà degli oggetti con il movimento le pale del velivolo, farà scoppiare degli oggetti, farà rotolare dei giganteschi container...insomma, effetto meraviglia assicurato. L’evento è il 13 settembre.

Il 19 settembre sarà invece protagonista il compositore Georg Friedrich Haas che, nell’ambito del progetto INAUDITO, riempirà di suono gli spazi della Fondazione Antonio Dalle Nogare vicino Bolzano.

Fra le proposte più curiose anche una passeggiata nel bosco con un coro "astrale", The Astronomic Weather Choir, e con l'artista Alex Cecchetti.

Spazio anche per un progetto dedicato, in questo anno di pandemia, al Decamerone di Boccaccio (11, 12 e 14 settembre). Otto scrittori (fra cui la poetessa Roberta Dapunt e la premio Italo Calvino 2019, Maddalena Fingerle) sono stati chiamati a ripensarlo e a immaginare nuovi racconti (brevissimi, di due minuti) che verranno letti nei cortili di Bolzano...gli attori coinvolti li leggeranno, per arrivare meglio alle persone, sospesi su delle grandi piattaforme mobili.

E poi ancora, un omaggio ad Agnès Varda (21.09), una serata di 5 ore di musica non stop negli spazi della Fondazione Antonio dalle Nogare (19.09) e una 5 giorni di incontri, talk, performance dedicate all’intelligenza artificiale negli spazi supertecnologici del NOI Teck Park, il parco tecnologico di Bolzano (dal 21 al 26.09).

Nel 2020 Transart sarà più itinerante che mai grazie al progetto Art Truck, un camion convertito in palco mobile che attraverserà l'Alto Adige da Appiano, terra di castelli e vini (16.09) a Brunico (18.09), fino a Bressanone (19.09). Ad ogni tappa, un gruppo di artisti metterà in scena delle performance per le piazze principali delle città incontrate, portando il contemporaneo fra le strade, le case, la vita quotidiana. Dopo ogni intervento artistico ci sarà spazio per la musica, ad Appiano, con la band viennese 5K HD che combina strumenti tradizionali con suoni elettronici in una fusione di pop, sperimentazione, electro e jazz, a Brunico con l’indie-pop del duo Anger.

Protagonista sarà anche la Norvegia con la prima italiana della collezione di Erling Kagge. Il celebre esploratore, nato a Oslo nel 1963, noto per le sue imprese estreme, è stato sin da giovanissimo collezionista d’arte. Transart entra nelle sale del museo d’arte contemporanea di Bolzano, fra le opere di Kagge, portando la musica in bilico fra jazz ed elettronica di Maja Solveig Ratkje (17.09), compositrice e performer norvegese a cui è stato affidato il compito di raccontare musicalmente l’universo di ghiaccio, fiordi e aurore boreali della loro comune terra d’origine.

Il festival si chiude con Rotations, un assolo minimale negli spazi del capannone Ex Electronia affidato dalla coreografa Isabelle Shad alla danzatrice Claudia Tomasi (23.09). In una scenografia composta da due fotogrammi che si riflettono a vicenda, i movimenti ruotano e si accumulano per formare un flusso incessante. Il corpo in movimento sembra disincarnato, come se si muovesse da solo, guidato da una forza superiore. Le rotazioni richiedono una fiducia di base nel movimento, nella coscienza e nelle energie universali. Una ricerca di libertà che, attraverso il corpo impegnato nella danza arriva fino al pubblico per investirlo come un’onda.

MOSTRE E PROGETTI SPECIALI

Nei giorni del festival inaugura al Centro Culturale Trevi la mostra Scavengers (12.09) di Christa Sommerer e Laurent Mignonneau, media artist, ricercatori e pionieri dell’arte interattiva. Le loro opere si caratterizzano per lo sviluppo di interfacce intuitive che spesso applicano principi scientifici come vita artificiale e sistemi generativi a progetti ispirati a biologia e natura. Scavengers, scarafaggi, è un'animazione immersiva che racconta l'importanza degli insetti per la sopravvivenza del nostro pianeta. Il progetto artistico di Sommerer e Mignonneau è anche una riflessione sulla devastante crisi ambientale causata dall’impronta umana. Una ferita che ha già portato all’estinzione di molte specie animali, insetti compresi, e che sta danneggiando irreparabilmente il pianeta. Gli artisti saranno anche in dialogo con il pubblico in un incontro realizzato in collaborazione con Meet, centro internazionale per la Cultura Digitale (17.09).

IL PROGRAMMA GIORNO PER GIORNO

10.09
TRANSART OPENING
Bolzano > EDISON PARK - ore 19.30
ore 19.30 - Olga Neuwirth: construction in space (45‘) / Klangforum Wien
ore 20.30 - Doris Uhlich: TANK* (50‘)
ore 21.30/22.30 - Klangforum Wien + Dorian Concept (40’)

11.09
Bolzano > CORTILI
ore 17.00 > DON BOSCO / ore 19.00 ASLAGO - FILOMENA – BOCACCIO RELOADED

12.09
Bolzano > CENTRO CULTURALE TREVI
ore 10.00 - EXHIBITION OPENING: Christa Sommerer & Laurent Mignonneau Scavengers, 2020

Merano > CORTILI
ore 17.00 - STEINACH / ore 19.00 - SINIGO - FILOMENA – BOCACCIO RELOADED

Bolzano > ROTONDA > TBC
ore 18.00 - Aaron Demetz: ICEMAN SKULPTUR/Tanzperformance with Sarah Merler (tbc)

Bolzano > EOS SOLUTIONS
ore 19.00 - Opening Exhibition Aron Demetz

Bolzano > NOI TECHPARK
ore 20.30 – 23.00 - MUTEK DIGITAL Digital arts performances – in remote

13.09
Renon
ore 16.00 - Roman Signer > LUFT – Vier Zeitskulpturen mit Hubschrauber
Ritten Auna di Sotto/Renon > FINSTRAL
ore 17.30 - ART TALK WITH ROMAN SIGNER

14.09
ore 17.00 - 19.00 Bressanone - FILOMENA – BOCACCIO RELOADED
ore 20.00 - Bressanone > ASTRA
MOVIE MONDAY - In das Schweigen Hineinschreiben

16.09
Appiano > PLATZ HINTER DEM LANSERHAUS
ore 19.00 - TRANSART TRUCK
Appiano > MUSIKPAVILLION
ore 21.00 - 5KHD

17.09
Bolzano > MUSEION > Piazza P. Siena Platz 1
dalle ore 18.00 - EKKOKAMMER 3.0 (Arbeitstitel) by Maja Solveig Kjelstrup Ratkje + MDI Ensemble

Bolzano CENTRO TREVI
ore 19.30 - TALK with CHRISTA SOMMERER & LAURENT MIGNONNEAU & Guests by MEET MILANO

18.09
Brunico > UFO
ore 19.00 TRANSART TRUCK
ore 21.00 NOW POP NEXT - ANGER (Julian Angerer und Nora Pider)

19.09
Bressanone > PIAZZA DUOMO
ore 11.00 > TRANSART TRUCK
Bolzano > FONDAZIONE ANTONIO DALLE NOGARE
ore 17.00 - 22.00 - INAUDITO UNERHÖRT - From the darkness to the solstice - IEA
3 installazioni di Georg Friedrich Haas con Mollena Williams-Haas, MDI Ensemble, ensemble chromoson, Georg Friedrich Haas
Movie: THE ARTIST AND THE PERVERT

20.09
Lana > MONTE SAN VIGILIO
ore 16.00 - Performance con Alex Cecchetti (Paris/Terni)
ore 18.00-19.30 - GASTHAUSMUSIK mit KNÖDEL

21.09
MOVIE MONDAY
Bolzano > FILMCLUB
ore 20.30 - Varda by Agnès Varda

23.09
Bolzano > EX ELECTRONIA
ore 20.00 / 21.00 - ROTATIONS con Claudia Tomasi di Isabelle Schad

Foto in alto: dalla passata performace di Roman Signer Concerto con disturbo

Organizzazione: Transart

Luogo: Bolzano e dintorni

Indirizzo: Via T. A. Edison, 15 - 39100 Bolzano (BZ)

Per approfondire: vai al sito web

Foto: da performance di Doris Uhlich, Alex Cecchetti, 5KHD