Valeria Magini. Loro

  • Quando:   06/06/2024
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a RomaValeria Magini


Valeria Magini. Loro
Valeria Magini, Andrea S. 3 di Valeria Magini, 60x60

Il 6 giugno 2024, presso la sede romana dello studio legale e tributario CBA s'inaugura la mostra personale "LORO" di Valeria Magini a cura di Velia Littera.

Loro è un progetto espositivo con cui raccontare e definire da un lato l'uomo per come viene visto dalla prospettiva femminile e dall'altro per come invece è nella sua vera essenza. Il progetto è costituito dalla rappresentazione a trittici di più di dieci uomini selezionati dall'artista. Ognuno di loro, di un'età compresa tra i 20 e i 40 anni, è ritratto 3 volte con pastelli a olio su tele da 60x60 cm a sfondo bianco, perché l'osservatore deve avere la libertà e la possibilità di immaginare il contesto per "concludere" la sua opera. Pregiudizio – Stereotipo – Immagine di sé stesso.

Per CBA si tratta di un impegno continuativo e ricorrente nel campo dell'arte. Si tratta infatti della quarta mostra nell'ambito del progetto "CBA per l'arte" un'iniziativa attraverso la quale giovani e talentuosi artisti si avvicendano esponendo le loro opere nella prestigiosa sede dello Studio nel quartiere Parioli di Roma. Dall'estate 2022, infatti, la sede di CBA si apre per accogliere opere di artisti italiani e internazionali. La mostra personale di Magini, molto attesa, è la prima del 2024.

Con la mostra LORO, la Magini vuole raccontare 10 vite, 10 volti, 10 personalità di uomini contemporanei. Li scruta, li analizza, li denuda delle loro barriere pur rappresentandoli nella loro essenza. L'artista si è concentrata su diverse sfaccettature dell'esperienza maschile, esplorando la loro sfera personale, sociale e formale dando voce a una narrazione solitamente trascurata.

Il voler narrare giovani uomini, per lei è una sfida. Ha captato la loro identità sessuale, ha esplorato le loro culture celebrando le loro diversità e la ricchezza delle loro esperienze. Con un occhio femminile e da artista ha voluto parlare di LORO, questi sconosciuti, come ama definirli (eccetto il padre, il fratello e il marito).... leggi il resto dell'articolo»

Come scrive la curatrice Velia Littera: in un'epoca dominata dalla velocità e dalla digitalizzazione, il realismo di Valeria Magini si pone come un richiamo alla contemplazione, alla riflessione e alla ricerca di significato nel caos della vita moderna che pone l'uomo in un ruolo completamente diverso rispetto al passato. Ciò significa che gli uomini possono sentirsi più liberi di esplorare aspetti della loro personalità e interessi che potrebbero non rientrare negli stereotipi di genere tradizionali. La Magini è riuscita con le sue tele a regalare delle istantanee di personalità maschili che solitamente rimangono nascoste dietro stereotipi d'impenetrabilità storicamente imposti dalla società.

Ogni soggetto maschile ritratto ha risposto a dei test, elaborati e studiati dall'artista insieme alla neuro psicologa Alessia Lo Grande, con il fine di definire, da un lato lo stereotipo cui appartengono e dall'altro la loro logica, vera identità e tratti comuni. Le risposte ai test analizzate sia dall'artista sia dalla neuropsicologa sono state tradotte in una ricerca che mira a definire la vera essenza dell'uomo, con lo scopo di delimitare e riconoscere il perimetro e quindi i limiti dell'uomo e della donna, evidenziando in parte e come conseguenza i deficit della comunicazione tra sessi opposti.

"Molto spesso, soprattutto in questo periodo di cambiamento, si crea un Noi e un Loro che aumenta le sensazioni di sentirsi appartenenti a due schieramenti opposti che nella vita reale inevitabilmente finiscono per farci ripetere "tanto non mi capirà mai". Il sesso rappresenta la nostra componente biologica, ma il sentirsi "uomo" o "donna" è una questione ben più complessa in cui si integrano o, talvolta disintegrano la nostra identità, i ruoli che assumiamo e le aspettative che la società richiede siano soddisfatte costantemente. Ebbene, questo progetto si propone di creare un ponte tra il "Noi" e il "Loro", ascoltando cioè la voglia di esprimersi e rappresentando l'unicità di questi LORO tramite gli occhi e le conoscenze di una percezione femminile." afferma la neuro psicologa Alessia Lo Grande.

Stefano Petrecca, partner responsabile della sede romana di CBA: "Abbiamo, da sempre, abbracciato la connessione tra l'arte e la pratica legale come fonte di ispirazione e arricchimento. Infatti, CBA è stato uno dei primi studi in Italia a dotarsi di un dipartimento di Diritto dell'arte.
Dall'estate 2022 organizziamo mostre per esporre le opere di artisti italiani e internazionali in maniera continuativa e ricorrente; siamo infatti giunti alla quarta edizione di "CBA per l'Arte".
A giugno 2024, le porte del nostro studio si apriranno nuovamente con il vernissage della mostra di Valeria Magini. Attraverso le mostre offriamo agli artisti uno spazio per le loro opere e un palcoscenico per i loro messaggi che raggiungono, ogni giorno, colleghi e clienti presenti nello Studio per lavoro e riunioni. Desideriamo continuare a essere un punto di incontro per l'arte e la cultura, offrendo un ambiente stimolante e inclusivo per tutti coloro che desiderano esplorare nuove forme di espressione e creatività. L'attenzione al mondo dell'arte di CBA non si ferma con le esposizioni di opere a Roma, ma si esplicita anche nella sede di Milano, dove è recentemente ripresa una tradizione di incontri - i Lunedì dell'Arte - organizzati dal partner Nicola Canessa. Si tratta di eventi periodici che mettono al centro un artista diverso in ogni occasione, raccogliendo appassionati d'arte, accademici, galleristi e, ovviamente, avvocati esperti della materia".

Valeria Magini nasce a Roma nel 1991, dove è cresciuta e vive tuttora.
Sensibile all'arte fin da bambina, coltiva questa passione grazie alla sua famiglia, cresce ammirando i dipinti del nonno e dello zio.
Il suo incontro con alcuni artisti, come Luciana Raggi e Chiara Rapaccini, le offre l'opportunità di continuare a cercare il proprio percorso. Osservare la realtà e narrarne i contorni indefiniti è il segno distintivo delle sue opere, in cui si mescolano colori vividi.
Valeria Magini è in grado di dipingere istintivamente ciò che i suoi occhi osservano. Le sue tele sono momenti di vita vissuta. Le emozioni sono fisse nell'eremitaggio e con maestria l'artista riesce a portare su carta o tela impressioni della vita quotidiana. Le sue opere sono realizzate con pastelli ad olio e acrilico.
Il suo esordio come pittrice avviene nella mostra collettiva "Incontri" tenutasi al Museo delle Civiltà di Roma, aprile 2022. A seguire ha partecipato a diverse mostre collettive a Roma.
Nel 2023 viene selezionata per una residenza d'arte in Austria e presenta la sua prima personale "Istantanee" alla Galleria Moderni di Roma con il Patrocinio della Fondazione Mario Moderni. È in corso la sua personale "Salsedine", appena inaugurata alla galleria Pavart di Roma, visitabile fino al 21 giugno 2024.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Valeria Magini. Loro

Roma - CBA Studio legale e tributario

Apertura: 06/06/2024

Conclusione: 06/06/2024

Organizzazione: CBA Studio legale e tributario

Curatore: Velia Littera

Indirizzo: Via Gaetano Donizetti 10 - Roma

Inaugurazione: 6 giugno 2024, ore 18:00, su invito (RSVP)



Altre mostre a Roma e provincia

Arte contemporaneamostre Roma

Processi 151

Accademia di Spagna a Roma presenta PROCESSI 151 dal 20 giugno fino al 1° settembre 2024. leggi»

20/06/2024 - 01/09/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

S-XS

La Galleria il Leone di Roma, il giorno 21 giugno 2024 alle ore 18.00 inaugurerà la mostra intitolata S-XS. leggi»

21/06/2024 - 06/07/2024

Lazio

Roma

Ingresso gratuito

InstallazioniVideo artmostre Roma

Spazio Griot presenta Riverberi

Dal 20 giugno al 28 luglio la Pelanda del Mattatoio di Roma accoglie per il terzo anno consecutivo Riverberi, la programmazione artistica di SPAZIO GRIOT. leggi»

20/06/2024 - 28/07/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Just add water: Something fishy

PrimaLinea Studio presenta la bipersonale di Alessandra Cecchini e Andrea Frosolini "Just add water: Something fishy", a Roma dal 22 giugno al 7 settembre 2024. leggi»

22/06/2024 - 07/09/2024

Lazio

Roma

Ingresso libero su appuntamento

Arte contemporaneamostre Roma

Andrea Barzini. Camerun

Dal 12 al 19 giugno 2024, il rinomato regista, scrittore e artista Andrea Barzini presenterà la sua nuova mostra dal titolo "CAMERUN" allestita presso la Galleria Mo.C.A. di Roma. leggi»

12/06/2024 - 19/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Nessun dorma | Mostra collettiva in omaggio a Giacomo Puccini

LA__LINEA artecontemporanea inaugura, in occasione del centenario della scomparsa del Maestro Giacomo Puccini (1924-2024), negli spazi dell'associazione culturale. leggi»

12/06/2024 - 26/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Tanek. Ensueños

Al bar.lina il Pride si declina in Pink, il sesto appuntamento è con "Ensueños", personale del giovane artista Tanek, dal 14 al 30 giugno 2024 a Roma. leggi»

14/06/2024 - 30/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Maria Rita Onofri. Creatività da vendere

"Creatività da vendere" è la personale della pittrice, scultrice e orafa Maria Rita Onofri presso il Complesso Monumentale della Pontificia Facoltà Teologica "San Bonaventura" Seraphicum. leggi»

22/06/2024 - 31/07/2024

Lazio

Roma

Fotografiamostre Roma

Nuove avventure sotterranee

Un progetto espositivo e una pubblicazione che raccontano di viaggi attraverso il paesaggio, le suggestioni del sottosuolo, la fotografia italiana contemporanea. leggi»

14/06/2024 - 25/09/2024

Lazio

Roma