Violaine. Vieillefond. L'Oro dell'Acqua

  • Quando:   03/06/2024 - 08/07/2024

Arte contemporaneaMostre a Venezia


Violaine. Vieillefond. L'Oro dell'Acqua

ITSLIQUID Group, in collaborazione con l'ACIT Venice - Associazione Culturale Italo-Tedesca Goethe Institut, SEE Galerie e Galerie Faure Beaulieu, Parigi, è lieto di annunciare l'inaugurazione di L'ORO DELL'ACQUA, la prima mostra personale dell'artista francese Violaine Vieillefond a Venezia, curata da Luca Curci, che aprirà il 3 giugno presso Palazzo Albrizzi-Capello nel quartiere di Cannaregio. La mostra sarà visitabile fino all'8 luglio 2024.

In un sottile dialogo con i magnifici affreschi settecenteschi che decorano le pareti e i soffitti della Sala della Musica di Palazzo Albrizzi-Capello, allestita con un'installazione site-specific, in concomitanza con un Padiglione Nazionale della 60ª Biennale d'Arte, la mostra presenterà un'esposizione unica di grandi schermi trittici raffiguranti le sue opere più recenti. L'artista ci invita a gettare uno sguardo nuovo sul suo soggetto preferito, l'Acqua, che è al contempo un mezzo pittorico, un simbolo e una risorsa al cuore delle nostre problematiche contemporanee – strettamente legate ai viaggi marittimi, alle migrazioni, agli incontri stranieri, ai pericoli, ai territori sconosciuti, immaginari o inconsci. "Prima di tutto, ovunque tu vada e ovunque ti trovi, incontrerai sempre stranieri – loro/noi siamo ovunque. In secondo luogo, non importa dove ti trovi, sei sempre, veramente e profondamente, uno straniero" (Adriano Pedrosa, curatore della Biennale d'Arte 2024).

Come descritto dallo storico dell'arte Annie Dubernard Laurent, "Questa terza serie, L'ORO DELL'ACQUA (2020) pone fine all'impressionante trilogia di grandi dipinti blu di Violaine Vieillefond, e alla sua suite di METAMORPHOSES OF FLUIDS (2010-2012), non presentando né una risposta né una sintesi delle precedenti. Porta qualcosa di nuovo. Arriva persino come una sorpresa e con una nuova serie di domande. Infatti, cosa c'entra l'oro in mezzo al blu? Il blu è solo destinato a mettere in evidenza l'oro mentre lo era fino ad ora? E cosa dire dell'ultimo quadro della serie, un omaggio diretto alla «Grande Onda di Kanagawa» di Hokusai, dove l'oro è retrocesso in secondo piano, e dove il blu (lo stesso blu di Prussia, scuro e intenso, del pittore giapponese) sembra recuperare il suo prestigio originario? Il blu di Prussia, il primo pigmento sintetico, aveva invaso i cieli veneziani di Antonio Canaletto."

"Qui bisogna fare un passo indietro nella storia e nella geografia: Venezia. Venezia e il suo oro e il suo Blu Veneziano. Torniamo al periodo glorioso in cui era la padrona dell'Oriente, orgogliosa del suo mare e della sua supremazia. Il suo eroe Marco Polo rivelò l'Estremo Oriente ai suoi compatrioti. Andò in Cina, ma mai fino in Giappone. Venezia è sommersa d'oro, la sua ricchezza abbagliante, e le sue feste sontuose, di giorno e di notte, trovano eco in tutta Europa. Ma l'oro non è solo un valore finanziario di riferimento. È il mezzo di decorazione per eccellenza: l'oro bizantino, l'oro dei mosaici, e l'oro nelle chiese come il favoloso esempio fornito dalla Basilica di San Marco. Non solo oro, ma anche il blu (i blu) che si uniscono così bene ad esso: i famosi blu veneziani della laguna, che sfiorano il verde, sul verde della laguna, sul verde dell'acqua, e riflettono l'acqua sul cielo e il cielo sull'acqua.

Ora, come potrebbe essere possibile non associare l'aspetto brillante di questa civiltà orientale la cui ricchezza dipende dall'oro, con l'acqua, questo elemento così vitale per lei? È qui che l'artista interviene con la sua consapevolezza della realtà, e precisamente ciò che mostrano i primi quadri della serie. Nulla è eterno in questo nostro mondo, né sulla terraferma né nelle acque. "La pittura esprime la grande regola delle metamorfosi del mondo, la bellezza essenziale di montagne e fiumi" (monaco e pittore cinese Shi Tao). L'artista, vivendo vicino ai musei d'arte asiatica di Parigi, ha trovato lì una delle sue importanti fonti di ispirazione: le pitture "shan-shui" (montagna e acqua).... leggi il resto dell'articolo»

Un paradiso può trasformarsi in inferno. Quest'acqua, così buona e indispensabile, può diventare una piaga; basta pensare ai periodi di Acqua Alta... Da qui questo improvviso emergere spaventoso di un'onda che, come un mostro invadente, sembra intenzionato a annientare questo oro che ora è diventato inutile. Infatti, anche la luce, il sole, è sul punto di scomparire. Non siamo qui vicini al concetto di blu di Charles Baudelaire come simbolo di oscurità? L'artista sta evocando questi "soli oceanici", questi "migliaia di fuochi", questi "pozzi marini" come descritti dal poeta? Una visione pessimistica dell'artista? No. Ma una visione con un impatto simbolico, sì. Forse anche un avvertimento. Ma ciò che colpisce e che è destinato a durare, è esattamente l'opposto. Qui, l'oro esprime speranza e la nascita della vita dall'acqua (L'oro dell'acqua), simile a una resurrezione: l'acqua (l'"oro blu"), come sembra suggerire l'ultimo quadro, è essa stessa la fonte di tutta la vita."

Organizzato da ITSLIQUID Group, curatore Luca Curci, coordinatrice della mostra Giulia Tassi.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Violaine. Vieillefond. L'Oro dell'Acqua

Venezia - Palazzo Albrizzi-Capello

Apertura: 03/06/2024

Conclusione: 08/07/2024

Organizzazione: ITSLIQUID Group

Curatore: Luca Curci

Indirizzo: Cannaregio 4118 - 30121 Venezia

Inaugurazione: 3 giugno 2024 ore 17:00
Linea 1 exit at Ca' d'Oro stop (distanza piedi dal Museo: 1 minuto)
RSVP

Orari: Lunedì – Venerdì . 09.30 - 17.30

Per info: itsliquid.com@gmail.com



Altre mostre a Venezia e provincia

Arte contemporaneamostre Venezia

Vito Campanelli. Spunti concreti di assoluto

Dal 4 luglio al 6 agosto 2024 Vito Campanelli propone i suoi "Spunti concreti di assoluto" presso lo spazio espositivo della Polveriera Francese di Forte Marghera, Venezia. leggi»

04/07/2024 - 06/08/2024

Veneto

Venezia

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Venezia

Lucia Veronesi. La desinenza estinta

Ca' Pesaro - Galleria Internazionale d'Arte Moderna - presenta "Lucia Veronesi. La desinenza estinta", a cura di Paolo Mele e Claudio Zecchi. leggi»

21/06/2024 - 13/10/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneamostre Venezia

Artefici del nostro tempo 2024

Il Padiglione 29 di Forte Marghera ospiterà, fino al 31 dicembre, la Collettiva degli artisti under 35, con le opere classificatesi premiate nella 5^ edizione di "Artefici del nostro tempo". leggi»

21/06/2024 - 31/12/2024

Veneto

Venezia

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Venezia

Jiri Georg Dokoupil. Venetian bubbles

"Venetian bubbles" è la mostra di Jiri Georg Dokoupil che alla Marciana propone opere site specific, evoluzione tridimensionale dei noti dipinti Soap Bubble dell'artista, a Venezia. leggi»

22/06/2024 - 18/08/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneaDisegnomostre Venezia

Sobin Park. Enter the dragon

Tra figure femminili e draghi imponenti le opere su carta di Sobin Park rendono omaggio a mondi onirici con la mostra "Enter the Dragon" presso lo Spazio SVR a Venezia fino al 24 novembre 2024. leggi»

16/04/2024 - 24/11/2024

Veneto

Venezia

Ingresso gratuito

Arte contemporaneamostre Venezia

Padiglione della Bulgaria
| 60. Esposizione Internazionale d'Arte - La Biennale di Venezia

Il Padiglione della Bulgaria alla 60. Esposizione Internazionale d'Arte – La Biennale di Venezia, presenta il progetto The Neighbours (I Vicini). leggi»

20/04/2024 - 24/11/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneamostre Venezia

Hyun Cho. Electric Supermoon

Blue Gallery presenta "Electric Supermoon", personale di opere nuove e recenti dell'artista coreana Hyun Cho, a Venezia dal 9 giugno al 7 luglio 2024. leggi»

09/06/2024 - 07/07/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneamostre Venezia

Georges Noël a Venezia: Palinsesti e paesaggi notturni, 1961 - 2000

"Georges Noël a Venezia. Palinsesti e Paesaggi notturni, 1961 - 2000", è la mostra di opere pittoriche su carta e tela a Venezia dal 31 maggio al 30 giugno 2024 presso lo Spazio Artenetwork Orler. leggi»

31/05/2024 - 30/06/2024

Veneto

Venezia

Arte contemporaneamostre Venezia

Carla Tolomeo. L'albero della vita

Fino al 24 novembre 2024, il Museo di Palazzo Mocenigo - Centro Studi di Storia del Tessuto, del Costume e del Profumo, a Venezia, ospita L'Albero della Vita, la grande installazione che Carla Tolomeo. leggi»

25/05/2024 - 24/11/2024

Veneto

Venezia