Visto da qui_Federico Del Vecchio. You can live forever

  • Quando:   15/12/2022 - 06/01/2023
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a NapoliEugenio Tibaldi


Visto da qui_Federico Del Vecchio. You can live forever

Visto da qui è stata una precoce occasione per riflettere sulla struttura della galleria stessa e del fare mostre, con l’obiettivo di eliminare quel surplus generato da una sempre più evidente sovrapproduzione di contenuti e riportando l’attenzione esclusivamente sulle opere.

Dopo sedici episodi che hanno permesso il confronto con oltre cinquanta opere, Visto da qui ripartirà con la sua struttura poliedrica e a più livelli del progetto, cercando di indagare ancora le questioni e le problematiche sollevate, adattandosi alle nuove modalità di fruizione e condivisione della galleria.
L’apertura della nuova sede, Casa Di Marino, in Via Monte di Dio 9, infatti, impone una rimodulazione e diversificazione della programmazione; ragion per cui lo spazio di Via Alabardieri riprende la via di una trasformazione già anticipata. I nuovi progetti espositivi, ospitati nella sede storica della galleria, tra cui Visto da qui, saranno, infatti, realizzati con opere e artisti che abbiano già incrociato il loro percorso con la galleria. Occasione di riscoperta, analisi, studio e ridiscussione dell’attività della galleria, attraverso la lente della contemporaneità.
La nuova fase del progetto prosegue con Federico Del Vecchio, riprendendo una riflessione che agli inizi degli anni duemila si interessava a problematiche oggi parte del pensiero critico occidentale.
La ricerca di Federico Del Vecchio, che da anni indaga la contaminazione fra naturale e artificiale, assume in questo momento storico e umano, una rinnovata contemporaneità. L’analisi artistico-scientifica sulla conservazione del corpo, sull’ibridazione, sulle mutazioni genetiche, sulla spazzatura spaziale, sulle modalità di adattamento umane e sulla risposta del mondo naturale alla continua spinta progressista, operata da Del Vecchio, è infatti più che mai attuale, stimolando un argomento di riflessione che tutt’oggi necessita e ri- chiede l’utilizzo di ragionamento e spirito critici.
I disegni, come appunti del pensiero, mostrano figure/personaggi, posizionati in ambientazioni rarefatte e scenari da day-after, che non riportano nulla del post-apocalittico comunemente inteso, ma si configurano come espressione transmutazionale di un mondo, appunto, in continuo mutamento e trasformazione.
La sfiducia nel progresso e nella ricerca direzionale dello sviluppo ad ogni costo, si normalizza attraverso lo sguardo lucido e quotidianizzante di Del Vecchio, che in questo modo libera sé stesso e l’interlocutore della richiesta vincolante, e violenta, di una presa di posizione.

Biografia

Federico Del Vecchio è impegnato in una pratica artistica autonoma, nonché curatore di Flip Project, artist run-space/non profit, un progetto collaborativo che estende i suoi interessi di ricerca e consente una piattaforma per la sperimentazione critica.
Dopo aver terminato i suoi studi presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli, ha trascorso un anno in California grazie ad una RotaryFoundationCulturalScholarship.ÈstatopoiselezionatopressolaStädelschuledi Francoforte sul Meno, seguita da un Master in Fine Art presso la Glasgow School of Art. Successivamente, selezionato allo HIAP – Helsinki International Artist in residence Program sostenuto da Kulturamt Frankfurt Referat Bildende Kunst e 2012 Movin' Up premio per la mobilità dei giovani artisti italiani all'estero. Nel 2015 destinatario di una Marie Curie Research Fellowship presso l'Università di Lubiana, Slovenia dove è poi diventato un candidato PhD. Ha preso parte successivamente al programma di residenza al BanffCentre for Arts and Creativity, Alberta, Canada, grazie al supporto finanziario del Banff Centre e di Nctm e l'arte: Artist- in-residence VIII edizione, Milano. Del Vecchio recentemente ha completato CuratorLab presso la Konstfack University, Stoccolma: un programma curatoriale perprofessionisti diretto da Joanna Warsza in collaborazione con la Tensta Konsthall.

Mostre personali e collettive selezionate: Baitball 2, curated by di Like a Little Disaster, Palazzo San Giuseppe, Polignano a Mare(2022); Open System, curated by Giulietta – artist run space, Basilea, Herman Nitsch Museum / Fondazione Morra, during Art Days Napoli-Campania (2021); The uncertainty of space-time: a constellation of parallel worlds through the obsession of collecting - Flip Project | Temporary studio - Hosted by Umberto Di Marino Gallery, curated by Enzo Di Marino and Federico Del Vecchio (2020); Zur Frohen Aussicht curated by Josiane Imhasly, YES, FAST [cit.] - performance in collaboration with Othmar Farre’, Ernen, CH (2019); Manifesta 12 - May the bridges I burn light the way, Exile Gallery – Berlin, Palermo, IT (2018); Ci vediamo forse aNatale, MSUM – project room, Ljubljana, SI (2017); Centre for Arts and Creativity, BaiR Winter Program, Alberta, CA (2017); Feelings, curated by Camille Gérenton e Anouchka Oler, Brussels, BG (2016); Big Opening, Riverside, Berna, CH (2015); I wish I were a Futurist, Jenifer Nails, Frankfurt am Main, DE (2014); Come, All Ye Faithful, curated by Carson Chan, Florian Christopher, Zurich, CH (2013); Turning and Boring, Queen Park Ralway Club, Glasgow, UK (2013); I am sitting in a room different from the one you are in now, curated by Marysia Gacek, 109 Gallery, Brooklyn, NY (2013); PugnaEstVita(conGiulioDelve’),MuseoApparente,Napoli,IT (2013); MFA, Glasgow School of Art International Show, Künstlerhaus Bethanien, Berlin, DE (2012); Life Jacket under seat, curated by Flip project, Toronto, CA (2011); Villa del Vecchio, doppia personale (con Giulio Delve’), GUM studio, Carrara, IT (2011); Person in less, curated by Erica Cooke, Angelique Campers, Chris Fitzpatrick, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino – Palazzo Ducale, Genova, IT (2010); Rundgang, Städelschule, Francoforte sul Meno, DE (2009); Classroom#1, curated by Gigiotto Del Vecchio, Stefania Palumbo and Salvatore Lacagnina, MADRE Museum, Napoli, IT (2008); Sistema Binario 1, curated by Adriana Rispoli and Eugenio Viola, Mergellina metro and railway station, Napoli, IT (2008); Mostradi fine Workshop, a cura di Jorge Peris, Gail Cochrane, Guido Costa, Fondazione Spinola Banna per l’arte, Poirino, Torino, IT (2008); IN-SITO, Paesaggio Residuo, a cura di Alberto Zanchetta, OTTO Gallery, Bologna (2007); Premio Mario Razzano, a cura dell’Associaz. cult. PropostA. Selezionato da Gigiotto Del Vecchio, Museo del Sannio, Rocca dei Rettori, Benevento, IT (2006); Napoli Presente, curated by Lorand Heighy, PAN Palazzo delle Arti of Naples, IT (2005); Green Line, Umberto Di Marino Contemporary Art, Naples, IT (2005); Biennale dei Giovani Artisti dall’Europa e dal Mediterraneo, selected by Gigiotto Del Vecchio, curated by di Achille Bonito Oliva, Castel S. Elmo, Naples, IT (2005); Anteprima - XIV Esposizione Quadriennale d’Arte di Roma. Palazzo Reale, Naples (2003).

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Visto da qui_Federico Del Vecchio. You can live forever

Napoli - Galleria Umberto Di Marino

Apertura: 15/12/2022

Conclusione: 06/01/2023

Organizzazione: Galleria Umberto Di Marino

Indirizzo: Via Alabardieri, 1 - 80121 Napoli

Inaugurazione:15 dicembre 2022 dalle 19.00 alle 21.00

Orari: lunedì – venerdì dalle 15.00 alle 19.00 o su appuntamento



Altre mostre a Napoli e provincia

Pittura del '600Pittura del '500mostre Napoli

La presa di Cristo. Caravaggio

Dal 2 marzo al 16 giugno 2024 "La presa di Cristo", capolavoro di Caravaggio è esposto nella sede della Fondazione Banco di Napoli. leggi»

02/03/2024 - 16/06/2024

Campania

Napoli

Arte contemporaneamostre Napoli

Esistenze Efìmeras. Nicola De Luca e Flavio Gioia

Dal 16 giugno al 16 luglio 2024 Nicola De Luca e Flavio Gioia riflettono sul tema della spersonalizzazione con la mostra "Esistenze Efìmeras", al Museo Nazionale Parco del Vesuvio. leggi»

16/06/2024 - 16/07/2024

Campania

Napoli

Pittura del '600mostre Napoli

Oltre Caravaggio. Un nuovo racconto della pittura a Napoli

Prosegue la mostra "Oltre Caravaggio. Un nuovo racconto della pittura a Napoli" presso il Museo e Real Bosco di Capodimonte, 200 opere sul '600 napoletano. leggi»

31/03/2022 - 31/12/2024

Campania

Napoli

Arte contemporaneamostre Napoli

Il resto di niente

Al museo Madre di Napoli da giovedì 30 maggio, uno sguardo sul lavoro di uno dei protagonisti più visionari della scena architettonica italiana della seconda metà del Novecento, Aldo Loris Rossi. leggi»

30/05/2024 - 29/07/2024

Campania

Napoli

Arte contemporaneamostre Napoli

Forme Amorfe. Davide Stasino e Lucio DDT ART

In data 8 giugno 2024 presso la Chiesa di Santa Maria Stella Maris sarà inaugurata la mostra relativa al progetto Forme Amorfe, comprendente le opere di Davide Stasino e Lucio DDT ART. leggi»

08/06/2024 - 28/06/2024

Campania

Napoli

Arte contemporaneamostre Napoli

Walton Zed. POSTHUMAN n.5

L-ABAN di Nola – Museopossibile ArteContemporanea di Nola presenta al pubblico la mostra POSTHUMAN n.5. Un figurativo del nostro tempo, dell'artista Walton Zed. leggi»

24/05/2024 - 14/06/2024

Campania

Napoli

Arte contemporaneamostre Napoli

Ronnie Cutrone. WHAT A...KRAZY LIFE!

Si inaugura sabato 18 maggio alle ore 18, nella Cappella Palatina del Maschio Angioino di Napoli, "Ronnie Cutrone. WHAT A...KRAZY LIFE!". leggi»

20/05/2024 - 04/08/2024

Campania

Napoli

Ingresso gratuito

Arte modernaArte contemporaneamostre Napoli

Vitalità del Tempo

Le Gallerie d'Italia - Napoli di Intesa Sanpaolo aprono al pubblico il rinnovato percorso espositivo dedicato alle opere del Novecento delle collezioni del Gruppo: "Vitalità del Tempo". leggi»

21/12/2023 - 21/06/2024

Campania

Napoli

Arte contemporaneamostre Napoli

Iacopo Pinelli. Storie di alterazioni spaziali

Sabato 18 maggio, dalle ore 17.00, la Shazar Gallery presenta Storie di alterazioni spaziali di Iacopo Pinelli a cura di Domenico de Chirico. leggi»

21/05/2024 - 25/07/2024

Campania

Napoli