Yannick Jacquet. Finger plays: dal teatro delle ombre ai social network

  • Quando:   19/05/2023 - 20/08/2023
  • evento concluso

Arte visivaMostre a Modena


Yannick Jacquet. Finger plays: dal teatro delle ombre ai social network

FMAV Fondazione Modena Arti Visive inaugura il 19 maggio dalle 18 alle 20 al Museo della Figurina Finger plays: dal teatro delle ombre ai social network, un’esposizione del videografo franco-svizzero Yannick Jacquet, a cura di Francesca Fontana.

Il progetto presenta un’installazione inedita concepita da Jacquet appositamente per il Museo della Figurina e in continuità con la ricerca cominciata con l’incisore Fred Penelle per il progetto artistico Mécaniques Discursives (in corso a Palazzo Santa Margherita fino al 20 agosto 2023). Tra le migliaia di materiali conservati nell’archivio del Museo, Jacquet ha rivolto la sua attenzione ad alcune serie di figurine cromolitografiche del XIX secolo raffiguranti bambini che creano giochi di ombre con le mani e che gli hanno ricordato i video di finger dance diffusi dai social network: il fenomeno, che deriva dalla break dance, consiste nella creazione di ipnotiche coreografie attraverso l’uso delle dita ed è diventato virale tra i giovani sulle piattaforme TikTok e Youtube durante il periodo di isolamento imposto dal COVID.

La diffusione delle figurine nell’Ottocento e la viralità della finger dance nella società odierna testimoniano la longeva popolarità dei giochi con le mani: cambia il mezzo di distribuzione, ma la pratica continua. Tale persistenza ha spinto l’artista ad accostare questi gesti provenienti da epoche differenti per costruire ponti, stabilire connessioni e generare collisioni. Un modus operandi evidente anche nel progetto Mécaniques Discursives, in cui la relazione tra epoca Guterberghiana e quella contemporanea dei Big Data genera un sorprendente universo connotato da iconografie immaginifiche e collisioni temporali. Al Museo della Figurina tutto questo confluirà in un’installazione site-specific in cui le figurine di fine Ottocento e inizio Novecento dialogheranno con proiezioni e video, dando vita ad una scenografia ibrida che pone in relazione il teatro delle ombre, gli alfabeti non verbali, il pre-cinema e i social network contemporanei.

Lo spettatore viene catturato dal vortice ipnotico dei movimenti delle dita, ed è portato a riflettere sul valore sociale del gesto, sulla capacità espressiva delle mani e sulla loro potenza comunicativa. La moltiplicazione dell’immagine verticale appare come un rimando alla viralità dei social media che permette di amplificare all’infinito pratiche corporee ancestrali. Yannick Jacquet invita in tal modo a meditare sul rapporto con il corpo e con l’aspetto esteriore in un momento storico in cui le interazioni virtuali risultano ormai onnipresenti. Nella realizzazione di questa mostra, Yannick Jacquet ha coinvolto diversi artisti che hanno lavorato insieme a lui a una creazione originale: l’artista visiva e fotografa Laeticia Bica, il compositore Laurent Delforge e i danzatori Denis Inghelbrecht e Yamuna Kyamo Huygen.

La mostra avrà anche una sua versione virtuale e interattiva contenuta in Minecraft Museum Adventure. Il progetto, sviluppato insieme a Future Education Modena, è incentrato sulla ricostruzione del Museo della Figurina all'interno del celebre videogioco e viene implementato in occasione di ogni nuova mostra. Gli utenti possono così interagire con il patrimonio attraverso una serie di giochi di difficoltà crescente che spaziano dal parkour alla logica.... leggi il resto dell'articolo»

Yannick Jacquet è un artista franco-svizzero nato a Ginevra nel 1980, vive e lavora a Bruxelles dal 2005. Con una formazione in videografia, scenografia e arti visive, esplora gli intrecci tra tecnologie digitali, arte e architettura. Collabora regolarmente con altri artisti nel corso di spettacoli dal vivo, festival ed eventi di arte digitale. Nel 2007 è uno dei co-fondatori dell’etichetta internazionale Antivj, che ha contribuito attivamente all’evoluzione delle arti digitali a partire dai primi anni Duemila.Nel 2011 inizia la sua collaborazione con Fred Penelle per il progetto Mécaniques Discursives.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Yannick Jacquet. Finger plays: dal teatro delle ombre ai social network

Modena - FMAV - Fondazione Modena Arti Visive

Apertura: 19/05/2023

Conclusione: 20/08/2023

Organizzazione: FMAV - Fondazione Modena Arti Visive

Curatore: Francesca Fontana

Indirizzo: Palazzo Santa Margherita, Corso Canalgrande, 103 - 41121 Modena

Opening: venerdì 19 maggio 2023, ore 18-20 (Ingresso libero)

Orari: mercoledì - venerdì: ore 11-13, 16-19;
sabato, domenica e festivi: ore 11-19

Orari a luglio e agosto: mercoledì - domenica: ore 15-19

Ingresso: intero 6 € / ridotto 4 € (Circuito Vivaticket). Il biglietto consente di visitare entrambe le mostre.
Ingresso libero ogni mercoledì
Visite guidate: ogni sabato ore 17

Informazioni:
biglietteria@fmav.org
tel. in orario di mostra: Palazzo Santa Margherita 059 2032919

Sito web per approfondire: https://www.fmav.org/



Altre mostre a Modena e provincia

Arte contemporaneamostre Modena

Nat's. Forget me

"Forget me" è la mostra personale dell'artista Nat's presso Hobo Spazio Urbano a Modena, visitabile all'11 maggio al 22 giugno 2024. leggi»

11/05/2024 - 22/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Illustrazionemostre Modena

Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto

"Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto. Silver, 50 anni da lupo", fino al 25 agosto 2024 a Modena una mostra per scoprire tutto, ma proprio tutto, sul lupo azzurro più adorabile e simpatico che esista. leggi»

08/03/2024 - 25/08/2024

Emilia Romagna

Modena

Fotografiamostre Modena

Franco Fontana. Modena dentro

Modena festeggia i 90 anni di Franco Fontana con la mostra "Modena dentro", una selezione di opere in dialogo con capolavori di pittura e scultura di artisti contemporanei e stranieri. leggi»

27/03/2024 - 16/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero all'inaugurazione

Arte contemporaneamostre Modena

Jonathan Binet. Cabriole

Dopo la sua ultima esposizione in galleria nel 2017, Jonathan Binet inaugura una nuova personale presso la Galleria Mazzoli, offrendo un'ampia prospettiva di nuove opere. leggi»

23/03/2024 - 31/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte graficamostre Modena

Daniela Savini. L'Archivio Inciso

Dal 15 marzo al 30 giugno 2024 presso la Sala della Biblioteca dell'Archivio di Stato di Modena si terrà l'esposizione di incisioni dell'artista Daniela Savini dal titolo "L'Archivio Inciso". leggi»

15/03/2024 - 30/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Modena

CRAC. VII stagione

A Castelnuovo Rangone al via la settima stagione di CRAC, nuova edizione della rassegna dedicata all'arte contemporanea
con sei mostre in programma dal 4 febbraio 2024 al 26 gennaio 2026. leggi»

04/02/2024 - 26/01/2025

Emilia Romagna

Modena

fruizione libera e gratuita