Zelbio Cult 2024

  • Quando:   14/07/2024 - 17/08/2024

MusicaTeatroIncontri e culturaEventi e spettacoli a ComoZelbio


Zelbio Cult 2024

Zelbio Cult 2024, letteratura, arte, memoir, musica, teatro, fotografia di viaggio: in arrivo gli incontri d'autore di Zelbio Cult diretti e curati da Armando Besio.

Tornano gli appuntamenti culturali, dal 14 luglio al 17 agosto 2024: sette serate all'insegna della cultura a tutto tondo in uno dei borghi più suggestivi del lago di Como.

Zelbio Cult 2024, quest'anno arriva alla sua diciottesima edizione, a riconfermare la formula ben riuscita che, dal 2008 porta a 800 metri di altezza, tra il lago e i monti di Como, voci, figure e storie protagoniste del panorama culturale italiano e noti a livello internazionale.

Armando Besio, curatore della rassegna, con gli amici del Comitato cultura di Zelbio e con il sostegno della Pro Loco e della Biblioteca comunale, propone per la XVIII edizione un variegato calendario di incontri su quell'altro ramo del lago di Como.

Zelbio Cult 2024 inizia domenica 14 luglio 2024 con uno dei più grandi e talentuosi interpreti di viola al mondo, Danilo Rossi, che presenterà il suo libro Viola d'amore (Baldini+Castoldi), insieme alla curatrice del volume, Paola Zonca, e proponendo al pubblico racconti di vita uniti a una performance di brani musicali selezionati. Viola d'amore è la storia del suo percorso umano e della sua carriera artistica, dagli inizi nelle balere romagnole al decollo a soli 19 anni quando diventa il più giovane strumentista a ricoprire il ruolo di Prima Viola Solista dell'Orchestra della Scala di Milano, che ripercorre oltre 40 anni di musica e importanti collaborazioni con direttori d'orchestra di fama internazionale come Abbado, Barenboim, Harding e Bernstein, tra grandi teatri ma anche contesti insoliti come carceri e boschi. Il racconto da vicino di un musicista appassionato, «un ribelle positivo» innamorato della vita, amante del liscio, del jazz, del pop e del buon cibo.... leggi il resto dell'articolo»

Venerdì 19 luglio l'appuntamento è con la fotografa e giornalista Valentina Tamborra insieme alla sua ultima pubblicazione I nascosti (minimumfax), un libro fotografico che racconta il viaggio di quattro anni tra i ghiacci del Circolo Polare Artico alla scoperta del popolo nomade dei Sami, detto anche "il popolo delle renne". L'autrice ci accompagnerà tra le terre del nord con uno sguardo profondo e intenso sulla vita dei Sami che da sempre vivono in simbiosi con la natura, spostandosi tra i paesaggi innevati di Norvegia, Svezia, Finlandia e Russi: tra storie, tradizioni e sfide quotidiane di questo popolo, che lotta per mantenere la propria identità culturale di fronte alla modernità e ai cambiamenti climatici.

Protagonista della serata di sabato 27 luglio è la Famiglia Campari che ha segnato un pezzo della storia di Milano. Silvia Cinelli, autrice e sceneggiatrice, presenterà il suo ultimo libro L'Elisir dei sogni. La saga dei Campari e l'invenzione del "Bitter perfetto" (Rizzoli): la storia del giovane liquorista, Gaspare Campari, e dei suoi discendenti, arrivato a Milano con il sogno di realizzare il Bitter perfetto e creando, da lì in poi, un'icona del rito pre-dinner in Italia. Un viaggio emozionante tra tradizione e innovazione, narrato con maestria dall'autrice attraverso un affascinante affresco della società milanese di fine Ottocento, in un periodo di grandi cambiamenti culturali, politici e sociali.

Domenica 28 luglio si conferma l'appuntamento con la musica classica in collaborazione con il Festival di Bellagio e del Lago di Como con il concerto Canti di Boemia diretto dal Maestro Alessandro Calcagnile, con musiche di Antonín Dvořák e Josef Suk, nella Chiesa di San Paolo Converso di Zelbio (ore 17:00).

Il primo appuntamento di agosto, sabato 3, è dedicato al teatro con lo spettacolo teatrale "ALDST (Al Limite Dello Sputtanamento Totale)" con la regia di Matteo Gatta e Viola Marietti.

Viola Marietti, figlia d'arte dell'attrice Lella Costa, protagonista sul palco di questo spettacolo, sfida le convenzioni del teatro tradizionale in un mix tra una stand-up comedy e il flusso di coscienza tragico di Sarah Kane, conducendo il pubblico in un viaggio tra auto-diffamazione inquieta e comica dissacrazione. «ALDST – dice Viola Marietti – è un piano sequenza di tutti i casini, a partire dal pranzo di Natale in famiglia ai tanti "pit-stop" emotivi di ogni giorno, per cui si lotta grossolanamente contro quell'indefinita zavorra che trascina sempre in basso, passando per il baratro della depressione. Sappiamo tutto di questa ragazza: l'amore, il lavoro, la solitudine, la religione, la malattia, tutto quel che le restituisce sempre e con gli interessi il dolore senza nome che si porta dentro»

Sabato 10 agosto, appuntamento con un pezzo della storia dello spettacolo italiano: ospite della serata sarà Aurelio "Cochi" Ponzoni e il suo libro La versione di Cochi (Baldini+Castoldi) scritto con la collaborazione di Paolo Crespi. Un memoir che ripercorre, da una prospettiva inedita, la vita e la carriera di Cochi a partire dai ricordi d'infanzia e della guerra fino all'esperienza con il socio Renato Pozzetto e alle avventure artistiche più recenti. Sessant'anni di spettacolo, teatro, cabaret, cinema, tv scolpiti indelebilmente nell'immaginario degli italiani e racchiusi in un libro per i lettori di tutte le generazioni, dagli amanti del mitico Derby Club ai giovani spettatori delle sue ultime avventure teatrali.

Chiude il programma dell'edizione di Zelbio Cult 2024 l'appuntamento di domenica 17 agosto con Marco Carminati, storico dell'arte e giornalista professionista, per anni caporedattore responsabile dell'inserto culturale "Domenica" del "Sole 24 Ore", che condurrà una lectio con proiezioni dal titolo "L'insostenibile leggerezza del marmo", dedicata a uno dei monumenti dell'arte italiana: Gian Lorenzo Bernini, artista poliedrico e multiforme, protagonista della cultura figurativa barocca, la cui arte scultorea caratterizzata da potenti virtuosismi tecnici e da una scenografica espressività continua a influenzare artisti di tutto il mondo.

Informazioni utili:

Tutti gli incontri sono a ingresso libero e si svolgeranno alle ore 21:00 nel Teatro di Zelbio in Piazza Rimembranza, 1.

Il concerto di domenica 28 luglio si svolgerà nella Chiesa di San Paolo Converso di Zelbio, alle ore 17:00, con ingresso gratuito.

Zelbio Cult è realizzato in collaborazione con La libreria di via Volta (Erba) ed è sostenuto per l'edizione 2024 da Caffè Cellini, Frio Cosmet, Sterilgarda, Spuma di Sciampagna, Sauber, Felice Schiavetti & Figli srl.

Il programma completo degli appuntamenti è disponibile online sul sito ufficiale.

Il curatore della manifestazione Armando Besio:

Genovese di nascita, giornalista, laureato in Storia dell'Arte con il professor Corrado Maltese, è stato cronista del Secolo XIX, inviato speciale del Lavoro, caposervizio del Venerdì di Repubblica, con cui collabora,  e delle pagine culturali milanesi di Repubblica.

Ha scritto per Epoca, Arte, Antiquariato, l'Illustrazione italiana. Ha pubblicato guide storico-artistiche di Genova, Sanremo, Bordighera. Ha collaborato con La Milanesiana di Elisabetta Sgarbi e ha ideato e dirige i festival "Zelbio Cult - incontri d'autore su quell'altro ramo del lago di Como" e "Il bello dell'Orrido. Spavento, stupore e meraviglia" a Bellano (LC).

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Zelbio Cult 2024

Zelbio - Teatro di Zelbio

Apertura: 14/07/2024

Conclusione: 17/08/2024

Organizzazione: Associazione Culturale Pro Zelbio

Curatore: Armando Besio

Indirizzo: Piazza Rimembranza, 1 - 22020 Zelbio (CO)

Per info: prozelbio@gmail.com | +39 031 917932

Orario: ingresso libero | inizio ore 21:00 al Teatro di Zelbio 

Concerto del 28 luglio: Chiesa di San Paolo Converso di Zelbio, alle 17:00 | ingresso gratuito

Sito web per approfondire: https://www.zelbiocult.it/