Kika Bohr. Persone & Cose

  • Quando:   08/10/2023 - 26/11/2023
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a Latina


Kika Bohr. Persone & Cose
Kika Bohr, Carla con gatto

La Pinacoteca Comunale "Antonio Sapone" di Gaeta ospita l'antologica di Kika Bohr "Persone & Cose".
La civiltà̀ occidentale si basa su una netta divisione, ereditata dal diritto romano, tra il concetto di "persona" (chi compie le azioni, chi possiede le cose) e quello di "cosa" (oggetto passivo, posseduto dalle persone). Per alcuni artisti e poeti invece, come per buona parte dei popoli "primitivi", il rapporto tra queste due entità̀ risulta molto più̀ fluido e ricco di nessi significativi. Nel suo saggio Le persone e le cose, Roberto Esposito individua nel corpo umano il legame che, al giorno d'oggi, potrebbe nuovamente collegare questi due concetti, superandone la tradizionale opposizione. La metafora organica ha un ruolo fondamentale, per esempio, all'interno della teoria politica. Le istituzioni sono spesso considerate come forme di organismo, ed in generale le comunità̀ organizzate in base alla suddivisione del lavoro potrebbero essere considerate a tutti gli effetti dei corpi che replicano la vita dei corpi biologici. Il corpo costituisce quindi il terreno di transito dalla persona alla cosa e rappresenta, secondo Esposito, l'elemento in grado di far superare questa grande divisione.

Nel corso degli anni, il fare arte di Kika ha assunto - accanto all'impegno sociale e al messaggio politico - anche caratteristiche proprie delle culture arcaiche, che prevedono appunto l'appropriazione e manipolazione degli oggetti con finalità̀ magico-rituali. Il corpo dell'artista (le sue abilità tecniche e le conseguenti capacità manuali) è dunque lo strumento attraverso il quale l'oggetto diventa cosa. Giulia Niccolai ricorda, a questo proposito, come «Kika Bohr dipinge e scolpisce per diletto, perché́ le piace farlo, e per questa stessa ragione, preferisce definire col termine terra-terra di "cose" e non di "opere" i suoi lavori. Ho voluto fare questa precisazione per evidenziare l'aspetto raro e gioioso della sua arte: ritratti a olio, sculture in terracotta o in foglio di rame delle figlie, il marito, i genitori, i fratelli, gli amici o gli animali di casa, tutti dunque di esseri che le sono vicini, che può̀ osservare da tempo e con i quali ha un profondo legame.»
Le "cose" di Kika sono distribuite in 13 stanze della Pinacoteca "Antonio Sapone", affacciate sul luminoso golfo di Gaeta, ognuna delle quali mostra un aspetto differente della sua trentennale produzione artistica. Dalle creazioni più̀ recenti - le Colonne d'Ercole - passando per la pittura ad olio e acrilico, per la scultura in terra cruda o in bronzo, il percorso espositivo comprende anche istallazioni e video sperimentali, dove l'immaterialità̀ del supporto intende suggerire un ragionamento "a ritroso" su che cosa significhi fare arte, anche e soprattutto al di fuori dai canoni estetici tradizionali.

Note biografiche

Kika Bohr nasce a Ginevra nel 1956 da padre austriaco e madre svizzero-francese, entrambi industrial designer. La famiglia si trasferisce a Milano nel 1960. Dopo il liceo scientifico si laurea nel 1988 in Lingua e letteratura francese. Inizia a dipingere ritratti ad olio e a fare sculture in rame e in vari materiali, pur lavorando presso la biblioteca dell'Università e allevando amorevolmente tre figlie.
Nel 1998 espone 100 opere alla sua prima mostra personale Panni sporchi, incoraggiata da Giulia Niccolai ed organizzata da Spartaco Veglia presso la Società Umanitaria di Milano. Nel 2000 organizza la mostra personale Feticci con il poeta Stefano Raimondi e i musicisti Angelo Colletta e Paola Terenzio presso l'abitazione di Marie Ange Jourdan-Gueyer a Milano. Finalmente, nel 2001, si iscrive al corso di Scultura presso l'Accademia di Brera e si diploma con lode con una tesi su Tam-Tam, rivista di Poesia Visiva degli anni '70. Nel 2002 con Danilo Borrelli e Kevin O' Neil organizza la performance La Pizia ti legge il futuro presso la Casa degli Artisti/Garibaldi 89A di Milano. Tra il 2006 e il 2010 conduce laboratori popolari di ceramica, cartapesta e terra cruda, partecipando da allora a numerosissime mostre collettive in Italia e all'estero. Vince alcuni premi e varie segnalazioni (vedi sito https://kikabohr.jimdofree.com/ per ulteriori informazioni). Disegna 33 Post-it per Frisbee di Giulia Niccolai (ed. Pulcino Elefante). Dal 2012 insegna francese in una scuola superiore come docente di ruolo. Organizza progetti collettivi e partecipa a progetti con altri artisti sia di scultura che di pittura, grafica e video. Nel 2018, con Mercedes Cuman e Rossella Roli, organizza la mostra collettiva Il Giardino Segreto presso la galleria Manifiesto Blanco di Milano. Dal gennaio 2020 scrive periodicamente articoli su temi artistici sul blog La Poesia e lo Spirito. Dal 2013 partecipa regolarmente al premio d'arte Porticato Gaetano di Gaeta, vincendolo nel 2022 con l'opera Damietta 1219, sul tema del senso della meraviglia in Francesco d'Assisi. Sue opere sono presenti in musei e collezioni pubbliche e private: in particolare Sinfonietta, dedicata alla gente di mare e A Piedi in Città sono opere appartenenti alla collezione della Pinacoteca Antonio Sapone di Gaeta.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Kika Bohr. Persone & Cose

Gaeta - Pinacoteca comunale Antonio Saponaro, Palazzo San Giacomo

Apertura: 08/10/2023

Conclusione: 26/11/2023

Curatore: Marcello Abbiati

Indirizzo: Via De Lieto 2 - 04100 Gaeta (LT)

Vernissage sabato 7 ottobre h. 17.00

Inaugurazione: 7 ottobre h. 17:00

Orari: da martedì a domenica 16:30 - 20:30 | Lunedì chiuso



Altre mostre a Latina e provincia

Arte contemporaneamostre Latina

Hubert Bujak. Fotogrammi - Nel Flusso della Memoria

Spazio COMEL presenta un appuntamento di grande spessore: "Fotogrammi - Nel Flusso della Memoria", personale di Hubert Bujak. leggi»

08/06/2024 - 23/06/2024

Lazio

Latina

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Latina

Arte e Clima. Il cambiamento climatico secondo il Maestro Francesco Guadagnuolo

Fino al 20 giugno 2024, lo spazio GenerArt di Aprilia ospita la mostra "Arte e Clima. Il cambiamento climatico secondo il Maestro Francesco Guadagnuolo". leggi»

24/05/2024 - 20/06/2024

Lazio

Latina

Arte contemporaneamostre Latina

Espressioni e linguaggi del corpo

Dal 21 aprile al 26 giugno 2024 la Pinacoteca comunale d'arte contemporanea "Antonio Sapone" di Gaeta presenta la mostra "Espressioni e linguaggio del corpo", 112 opere della Collezione. leggi»

21/04/2024 - 26/06/2024

Lazio

Latina