Ardian Isufi. Sogno metallurgico

  • Quando:   17/02/2024 - 31/03/2024
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a BariBari


Ardian Isufi. Sogno metallurgico

Dal 17 febbraio, inaugurazione il 16, al 31 marzo 2024 nelle sale del Teatro Kursaal Santalucia di Bari la prima mostra personale in Italia dell'artista albanese di fama internazionale Ardian Isufi (Tirana, 1973), promossa da Fondazione Pino Pascali a cura di Gaetano Centrone. L' inaugurazione è prevista per venerdì 16 febbraio alle 18.00.

La mostra si colloca nell'ambito della Convenzione per lo sviluppo di linee di intervento per la valorizzazione del patrimonio culturale nonché dei luoghi e delle Istituzioni culturali direttamente gestiti da Regione Puglia, tra Regione Puglia - Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione Territoriale e Fondazione "Pino Pascali, Museo d'arte contemporanea".

Dal titolo "Sogno Metallurgico" è il coronamento del lavoro svolto per le recenti mostre "Fraktura" (intervento site-specific nella prigione di Spaç, Albania 2023) e "Il complotto di Tirana" (Galleria Nazionale d'Arte del Kosovo, Pristina, 2022).

Il progetto espositivo, diretto da Elton Koritari, intende ripercorrere in maniera esaustiva la ricerca dell'artista, la sua figura e il lavoro di ampio respiro, e sottolineare al contempo la posizione di ponte con l'Oriente che la Puglia storicamente riveste nel Mediterraneo, in una sempre crescente rete di scambi con l'Albania anche nel campo delle arti visive.

Artista di lungo corso, esponente della scena artistica contemporanea nel Paese delle due Aquile, Ardian Isufi ha partecipato a molte attività espositive nazionali e internazionali, dall'Europa alla Cina agli Stati Uniti, ed è professore dell'Università delle Arti di Tirana, politico, attivista, coinvolto nell'organizzazione e nella curatela di mostre, rappresentante di una generazione di intellettuali e critici albanesi impegnati in modo trasversale nella sfera dell'azione pubblica. Sin dagli esordi è stato protagonista di grandi mostre personali, a partire dal 2002 con "Human Feeling" presso la Galleria Nazionale d'Arte di Tirana, e "Fragments", "The Green Dictionary & Human Tracks" tra le altre, con approfondimenti sulla relazione tra l'espressione artistica e il corpo sociale degli individui nelle contraddizioni della realtà quotidiana, affrontando temi di portata globale a partire dalla storia e attualità del suo Paese.... leggi il resto dell'articolo»

In quest'ottica la mostra di Bari è quanto mai rappresentativa e significativa, reinterpretando il rapporto culturale tra Italia e Albania sulle due sponde dell'Adriatico.
Con il coinvolgimento diretto dell'artista, si è costruito un percorso che restituisce le tappe recenti della sua carriera, attorno ad alcuni riferimenti e temi-chiave e attraverso opere di grande impatto, tratte da un corpus complesso e articolato: installazioni video e fotografiche, light box luminosi, pitture, dal gesso e resina su alluminio all'olio su tela, disegni e assemblaggi, fino alle sculture, anche cinetiche, che compongono una più ampia installazione ambientale inedita.

Lavori che affrontano i tanti interrogativi che – come scrive il curatore Gaetano Centrone – muovono Isufi nella sua ricerca, "arguta nei presupposti, poderosa nel dipanarsi delle differenti soluzioni formali ma con una cifra stilistica e un umore di fondo che li accomuna fornendo loro la necessaria credibilità". Dove la conoscenza dei materiali accompagna il pensiero e l'idea verso nodi ricorrenti, come i problemi di integrazione tra culture, religioni, libertà e diritti umani, e lo spiazzamento che ne deriva provocato dall'architettura nel paesaggio, mettendo in discussione le categorie dell'arte nella prospettiva della responsabilità sociale ed ecologica.

Un allestimento amovibile appositamente pensato per il Kursaal Santalucia impegnerà la sala Giuseppina e la sala Cielo fino al 31 marzo 2024. In occasione dell'inaugurazione, il 16 febbraio alle ore 18, e per l'ultimo giorno di mostra sarà inoltre proiettato nella sala Teatro il video d'artista Anti-Homage (14', 2015).

Alla mostra "Ardian Isufi – Sogno Metallurgico" è dedicato un catalogo bilingue (italiano/inglese) pubblicato da Silvana Editoriale.

Note biografiche

Ardian Isufi è nato nel 1973 a Tirana, dove attualmente risiede e lavora. Laureato all'Accademia delle Arti di Tirana nel 1995, presso il Dipartimento di Grafica, è stato studente di Edi Rama - l'artista Primo Ministro dell'Albania - con il quale ha diviso la scena e le correnti artistiche durante tutti gli anni '90 e 2000, con numerose importanti mostre e interventi pubblici nel mondo, in Ungheria, Grecia, Francia, Austria, Cina, Stati Uniti, nonché riconoscimenti in premi internazionali, tra gli altri il Premio Onufri, massima rassegna albanese delle arti visive, nel 1996 e nel 2005. Tra le sue partecipazioni, alla Biennale di Tirana (2009) e la Biennale di Architettura di Venezia (2018), come artista invitato al Padiglione dell'Albania. Dal 1996 è docente dell'Università delle Arti di Tirana, ex Preside della Facoltà delle Belle Arti, e svolge attività come curatore e critico d'arte. Intellettuale a tutto tondo è uno degli esponenti maggiori della scena artistica contemporanea albanese.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Ardian Isufi. Sogno metallurgico

Bari - Teatro Kursaal Santalucia

Apertura: 17/02/2024

Conclusione: 31/03/2024

Organizzazione: Fondazione Pino Pascali, Elton Koritari

Curatore: Gaetano Centrone

Indirizzo: Largo Adua, 5 - 70121 Bari

Inaugurazione: venerdì 16 febbraio 2024 alle 18.00

Catalogo: bilingue (italiano/inglese) Silvana Editoriale

Orario: mercoledì-domenica ore 16.00-20.00 | chiuso lunedì e martedì

Per info: +39 080 4249534 | +39 333 2091920 | segreteria@fondazionepascali.it

 

Sito web per approfondire: https://www.fondazionepascali.it/



Altre mostre a Bari e provincia

Urban Artmostre Bari

In My Name. Above the show

Una grande mostra-evento internazionale che celebra la storia e traccia l’evoluzione dell’Urban Art, una delle correnti più iperdinamiche dell’arte contemporanea. leggi»

19/07/2024 - 03/11/2024

Puglia

Bari

Fotografiamostre Bari

Silvia Levenson. Per tutta la vita I Para toda la vida

Prosegue fino al 29 settembre 2024 la mostra fotografica diffusa dell'artista argentina Silvia Levenson nel centro storico di TIggiano. leggi»

04/05/2024 - 29/09/2024

Puglia

Bari

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Bari

Antonio Paradiso. Radici

"Antonio Paradiso. Radici" è la mostra antologica realizzata dalla Aps Francesco Netti, curata da Tina Sirressi e Cecilia Paradiso, visitabile fino al 30 settembre. leggi»

08/06/2024 - 30/09/2024

Puglia

Bari

Arte contemporaneamostre Bari

Lauren Moffatt. Alterity Glimpsed Through a Prism

Muratcentoventidue Artecontemporanea è lieta di presentare "Alterity Glimpsed Through a Prism", mostra personale con opere dell'artista australiana Lauren Moffatt. leggi»

15/06/2024 - 31/07/2024

Puglia

Bari

Arte modernamostre Bari

Chagall. Sogno d’amore

"Chagall. Sogno d’amore", oltre 100 opere del grande pittore del Novecento in mostra al Castello D'Aragona di Conversano dal 19 aprile al 27 ottobre 2024. leggi»

19/04/2024 - 27/10/2024

Puglia

Bari