Cristiano Pallara e Daniele Papuli. Opere realizzate presso Il Campo dei Giganti

  • Quando:   09/07/2023 - 16/07/2023
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a LecceCristiano Pallara


Cristiano Pallara e Daniele Papuli. Opere realizzate presso Il Campo dei Giganti

Cristiano Pallara e Daniele Papuli sono i primi artisti invitati nell’ambito delle residenze artistiche de Il Campo dei Giganti in collaborazione con ZNSproject. La restituzione al pubblico delle opere realizzate in residenza sarà presentata Domenica 9 e Domenica 16 Luglio, dalle ore 19:00 alle 21:00, presso Il Campo dei Giganti a Boncore (Nardò, LE).
Il Campo dei Giganti, situato nel villaggio di Boncore (agro di Nardò) a ridosso della costa jonica salentina, opera di Land Art nata nel 2020 dall’intuizione visionaria di Ulderico Tramacere, con l’avvio della collaborazione con ZNS project, diventa anche Residenza Artistica: Artisti di diversa provenienza e background sono invitati ad interagire in dialogo con l’opera di Land Art e le tematiche ambientali. I suoi Giganti bianchi (gli ulivi secolari falcidiati dalla Xylella), sono oggetto di questa operazione artistica che li ha resi monumenti scultorei della memoria di un territorio martoriato che non vuole rimanere museo del ricordo ma diventare luogo di identità e rinascita.
In questa prospettiva la collaborazione con ZNS project, già attiva nell’ambito delle Residenze artistiche, si inserisce nella volontà programmatica del Campo di creare un luogo di comunità vivo, un polo culturale che sappia parlare con il territorio e lasciare spazi aperti per evolversi attraverso buone pratiche in grado di coniugare l’Arte, in tutte le sue declinazioni e l’urgenza ambientale. L’operazione avviata rappresenta una sfida, per i suoi organizzatori e anche per gli artisti che, di volta in volta, si cimenteranno con un'opera in costante divenire, che parla già da sola e ha ancora tanto da dire.
Cristiano Pallara e Daniele Papuli nell’arco dei mesi invernali hanno avviato un work in progress site specific che dialoga in sintonia con i Giganti. Ogni Artista ospite ha ricevuto simbolicamente una chiave per accedere al Campo come metafora del dono, dell’accoglienza e dell’aspetto relazionale che permea l’intera operazione. Questo scambio artistico ha lasciato una traccia, un gioco di esperienze e restituzioni che verrà presentato al pubblico in eventi organizzati per l’occasione in estate.

Domenica 9 Luglio alle ore 19:00, Il Campo dei Giganti ospita l’opera “Quel che resta” dell’Artista Cristiano Pallara (1976), già in residenza lo scorso Febbraio in dialogo con il Campo e i suoi Giganti attraverso un intervento di Pittura esplorativa carica di suggestioni e di riferimenti poetici. La gestualità del segno mostra la fatica e l’intimità con la materia, rivelando tracce, solchi e cavità naturali. In questa esplorazione segnica, visioni e memorie come impronte immortalate nel tempo raccontano antiche e nuove prospettive restituite da un impatto visivo che esplora i dettagli e si manifesta nella maestosità di “un albero e 186 tracce”. Per Pallara l’Arte è uno stile di vita, si muove dalla pittura, la sua principale pratica esplorativa con un figurativismo carico di connessioni e suggestioni interculturali, alla Mail Art, di cui è attivo esponente del Circuito Internazionale dal 1993. I riferimenti visivi da cui prende spunto sono rielaborati con "una pittura aspra, arida come terra scottata al sole (G. Marziani)".

Domenica 16 Luglio alle ore 19:00, Il Campo dei Giganti cambia veste con “Rossoscultografia” di Daniele Papuli (1971). Già in residenza a Marzo, Papuli indaga e progetta una scultografia e una performance che unisce visione e sonorità, gesto e cura, che ridisegna il paesaggio manifestando la linfa vitale che abbandona l’albero in moduli lamellari di carta rossa perlacea che scivola via tra le cavità millenarie inondando il terreno circostante. Quest’area potrà essere circumnavigata dal pubblico offrendo, in base al punto di vista dell’osservatore, effetti optical dati dai riflessi della luce incidente in maniera differente su ogni singola lamella. Papuli si definisce uno scultografo in continuo dialogo con le materie, i luoghi, lo spazio. La carta è il suo medium principale, di cui esplora materia e sonorità e di cui conosce i segreti. Si muove dalla scultura, all’installazione, alle autoproduzioni di design, affacciandosi nel panorama internazionale della Paper Art.
A suggellare il dialogo interartistico, il compositore Roberto Gagliardi restituisce le esplorazioni sonore tessute durante l'anno con l'opera di Land Art e con gli interventi degli artisti ospiti. Per Gagliardi suonare al Campo dei Giganti è "un invito a sognare tra le bianche note di uno spartito millenario": un'esperienza unica, guidata dall'energia del Campo e dall'emozione dei visitatori. Inoltre, la collaborazione con il Teatro TerramMare di Silvia Civilla vedrà il coinvolgimento dei bambini del Campo Estivo "I Teatri di Torre Nova" in atti performativi che dialogano con le restituzioni.
Gli artisti ospiti hanno saputo coniugare la propria cifra stilistica e i materiali consueti della propria produzione artistica in sintonia con la natura, in opere che non invadono, non annullano, né modificano l’ambiente circostante. Si tratta di opere di collocazione temporanea, fruibili nelle sole date indicate all’interno del Campo e in dialogo con esso. Ne consegue una programmazione nuova, che si discosta in maniera unica da esperienze simili; eventi che diventano performativi, arricchiti dalla presenza degli artisti in interazione con le opere, lo spazio circostante e il pubblico, sapientemente orchestrati dal padrone di casa Ulderico Tramacere. Le opere restituiscono, in questo modo, la ricerca sul significato di un intervento di Arte Contemporanea in rispettoso dialogo con l’ambiente, con lo scopo di risignificare un luogo, già oggettivato dalla sperimentazione di un'operazione di Land Art, ampliandone, se è possibile, il campo di azione.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Cristiano Pallara e Daniele Papuli. Opere realizzate presso Il Campo dei Giganti

Boncore

Apertura: 09/07/2023

Conclusione: 16/07/2023

Organizzazione: Il Campo dei Giganti con ZNS project

Indirizzo: via Orsini del Balzo sn - Boncore - Nardò (LE)

Apertura al pubblico:
Domenica 9 Luglio, ore 19:00, "Quel che resta” di Cristiano Pallara Domenica 16 Luglio, ore 19:00, “Rossoscultografia” di Daniele Papuli Il Campo dei Giganti, via Orsini del Balzo sn, Boncore (Nardò, Lecce)



Altre mostre a Lecce e provincia

Fotografiamostre Lecce

Gian Paolo Barbieri. Beyond Fashion

"Gian Paolo Barbieri ~ Beyond Fashion", una mostra retrospettiva che celebra l'iconico fotografo di moda, a Ostuni dal 5 luglio al 31 agosto 2024. leggi»

05/07/2024 - 31/08/2024

Puglia

Lecce

accesso gratuito

Arte contemporaneamostre Lecce

Giulia Manfredi e Daniela D'Amore. Dove le dune

Dal 7 luglio al 25 agosto 2024 apre al pubblico a Casamasella "Dove le dune", mostra conclusiva della residenza artistica che ha visto coinvolte le artiste Giulia Manfredi e Daniela D'Amore. leggi»

08/07/2024 - 25/08/2024

Puglia

Lecce