Mostre

A Padova "Da Monet a Matisse": apre al pubblico la nuova mostra di Palazzo Zabarella

Palazzo Zabarella riapre le porte al pubblico con la mostra "Da Monet a Matisse. French Moderns, 1850–1950", la venticinquesima mostra dedicata all'arte dell'800 e degli inizi del '900 da quando questa splendida location, uno dei palazzi più antichi di Padova, è stata riaperta come sede espositiva.

La mostra "Da Monet a Matisse. French Moderns, 1850-1950" è stata presentata alla stampa nella mattinata di venerdì, alla presenza di Fernando Mazzocca e Federico Bano per la Fondazione Bano, che promuove l'attività espositiva di Palazzo Zabarella, e delle rappresentanti del Brooklyn Museum Kimberly Panicek Trueblood, Presidente e COO, e Lisa Small, che insieme a Richard Aste ha curato la selezione delle opere come Senior Curator della sezione dedicata all'arte europea del museo americano. La mostra è infatti organizzata in collaborazione col museo di New York, e presenta per la prima volta in Italia un'esposizione di opere riconducibili al modernismo francese, che nel corso degli ultimi 10 anni è stata allestita ed ha riscosso grandissimo successo negli Stati Uniti, in Canada e in Corea del Sud.

La mostra "Da Monet a Matisse" ben si inserisce nel filone espositivo di Palazzo Zabarella, le cui tappe fondamentali sono state ricordate nel corso della conferenza stampa. Sono state citate, tra le altre, le mostre dedicate a Federico Zandomeneghi, a Giovanni Boldini, di cui è presente un bellissimo ritratto anche in questa mostra, e a Giuseppe De Nittis, altro grande rappresentante degli "Italiens de Paris", ovvero di quel gruppo di artisti italiani protagonisti della scena parigina tra '800 e '900.

E' stato sottolineato anche il ruolo di Paul Durand-Ruel, organizzatore dell'ultima mostra degli Impressionisti a Parigi, nel portare la loro pittura negli Stati Uniti, e divenire l'artefice del successo commerciale oltre oceano, e della conseguente importante raccolta collezionistica americana. In questa storia si inserisce la significativa istituzione del Brooklyn Museum, le cui origini risalgono al 1823, che raccoglie un'importante selezione di opere riferibili al modernismo francesce con acquisizioni e donazioni.

Matisse, Fiori, 1906

Henri Matisse, Fiori, 1906 - olio su tela, 54,9 - 46 cm, Brooklyn Museum, dono di Marion Gans Pomeroy, 61.243

59 le opere presentate a Palazzo Zabarella, con un percorso espositivo diviso in quattro sezioni - Natura morta, Paesaggio, Il Nudo e Ritratti e figure - che visto il numero di opere si può visitare dedicando la giusta attenzione a ciascuna. Per lo più dipinti, di molti dei grandi nomi di quel fortunato periodo artistico: Morisot, Pierre Bonnard, William Bouguereau, Gustave Caillebotte, Paul Cézanne, Marc Chagall, Jean-Baptiste-Camille Corot, Gustave Courbet, Edgar Degas, Fernand Léger, Henri Matisse, Claude Monet, Berthe Morisot, Gabriele Münter, Pierre-Auguste Renoir, Odilon Redon, Yves Tanguy, Édouard Vuillard, ed altri ancora. Esposte anche alcune preziose sculture di Auguste Rodin e di Edgar Degas.

Tra le nature morte troviamo lo splendido "Fiori" di Matisse, "Composizione in rosso e blu" di Léger, e una "Natura morta con tazza blu" di Renoir. Nella selezione dedicata al paesaggio troviamo tra gli altri Pissarro con "La salita", che dimostra la modernità di una prospettiva che troverà piena espressione nel cubismo, Corot, con "Ville-d'Avray" e la bellissima "Marea crescente a Pourville" di Monet.

Nella sala dedicata al nudo spiccano le sculture bronzee di Rodin, e i capolavori di Degas ("Donna nuda che si asciuga") e di Léger ("Subacquei policromi").... leggi il resto dell'articolo»

Chiude la mostra la sezione dedicata ai ritratti e figure. Qui primeggia lo splendido ritratto di donna di Giovanni Boldini, grande interprete della società internazionale del tempo e pittore del glamour parigino e della moda femminile, che per dimensione e qualità non mancherà di affascinare i visitatori.

Giovanni Boldini, ritratto di signora

Giovanni Boldini, Ritratto di signora, 1912, Olio su tela, 231,1x121,3 cm, Brooklyn Museum, dono anonimo, 41.876

La mostra "Da Monet a Matisse. French Moderns, 1850-1950" resterà visitabile fino al 12 maggio 2024, con apertura settimanale dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 19:00 (aperture straordinarie lunedì 1 gennaio, lunedì 12 febbraio e lunedì 1 aprile).

Leggi altri dettagli sulla mostra nella scheda di presentazione dell'evento.


La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Pubblicato il

Itinerarinellarte.it