Eve Arnold. L'Opera 1950-1980

  • Quando:   23/09/2023 - 07/01/2024
  • evento concluso

FotografiaMostre a Forlì-CesenaEve ArnoldForlì


Eve Arnold. L'Opera 1950-1980
Eve Arnold, Marilyn Monroe in the Nevada desert during the filming of “The Misfits USA, 1960 © Eve Arnold / Magnum Photos

Dal 23 settembre 2023 al 7 gennaio 2024, il Museo Civico San Domenico di Forlì ospita una grande mostra dedicata alla fotografa Eve Arnold, prima donna, nel 1951, insieme a Inge Morath, a far parte della prestigiosa agenzia Magnum Photos.

Eve Arnold. L'opera, 1950-1980, curata da Monica Poggi è frutto di una collaborazione tra la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, il Comune di Forlì, CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia di Torino e Magnum Photos. Un ampio percorso espositivo con 170 fotografie propone un viaggio all'interno della produzione della fotografa statunitense Eve Arnold.

«Sono stata povera e ho voluto ritrarre la povertà; ho perso un figlio e sono stata ossessionata dalle nascite; mi interessava la politica e ho voluto scoprire come influiva sulle nostre vite; sono una donna e volevo sapere delle altre donne» Eve Arnold

Determinazione, curiosità e, soprattutto, la volontà di fuggire da qualsiasi stereotipo o facile categorizzazione hanno permesso ad Eve Arnold di produrre un corpus eclettico di opere: dai ritratti delle grandi star del cinema e dello spettacolo ai reportage d'inchiesta.

La comunità afroamericana è stata la prima protagonista dei suoi scatti: Eve Arnold inaugura infatti la sua carriera ritraendo le modelle delle sfilate di Harlem dietro le quinte, sovvertendo i canoni della fotografia di moda, privilegiando la spontaneità rispetto alle pose convenzionali e dando dignità a un mondo spesso trascurato. Emblematico anche il reportage di Arnold su una famiglia di Long Island, i Davis, tipica famiglia americana di quegli anni, che nei loro terreni sfruttano la monodopera dei braccianti neri. Reportage simbolo dell'ambivalenza del boom economico degli anni Cinquanta dove gli ultimi pagano sempre il prezzo più caro in nome del progresso economico.... leggi il resto dell'articolo»

Una serie di scatti dedicati alla maternità sottolinea ulteriormente la sensibilità di Eve Arnold che immortala i primi istanti di decine di neonati presso il Mather Hospital di Port Jefferson e anche il dolore per la perdita di un figlio. 

Dopo l'ingresso in Magnum la fotografa inizia a entrare in contatto con il mondo dello spettacolo non facendosi intimorire dal peso della notorietà dei personaggi ritratti.

Iconici a tal riguardo soni i ritratti di Joan Crawford fotografata durante i numerosi riti estetici dell'attrice prima di entrare sul set arrivando così a mostrare il lato più intimo e autentico di un mito.

Al vertice della sua produzione legata al mondo di Hollywood è Marilyn Monroe. Ritratti lontani dall'immaginario già legato alla diva, scomposti, realizzati dopo lunghe giornate di set.

 «Il legame che ci univa ruotava tutto intorno alla fotografia. Le mie foto le piacevano ed era abbastanza arguta da capire che rappresentavano un modo nuovo di ritrarla», spiegò poi la stessa Eve Arnold.

In antitesi al mondo dello spettacolo Eve Arnold, sempre durante il suo lavoro con Magnum, si occupa di reportage internazionali, che portano la sua fotografia a toccare temi sociali e politici. Nel 1969 si occupa del reportage Oltre il velo tra Afghanistan, Pakistan, Turkmenistan, Egitto ed Emirati Arabi Uniti, che la porterà anche a realizzare un documentario all'interno di un harem di Dubai.

Nel 1979 la Arnold documenta la Cina del cambiamento dopo l'insediamento di Deng Xiaoping, decisa a far emergere quanto nascoto o celato dalla presunta apertura all'occidente del nuovo assetto politico cinese.

"Al centro del lavoro di Eve Arnold", afferma la curatrice Monica Poggi, "c'è sempre l'essere umano e il motivo che l'ha portato a essere lì dov'è. Che i suoi soggetti siano celebrità acclamate in tutto il mondo, o migranti vestiti di stracci, poco cambia".

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Eve Arnold. L'Opera 1950-1980

Forlì - Museo Civico San Domenico

Apertura: 23/09/2023

Conclusione: 07/01/2024

Organizzazione: Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Comune di Forlì, CAMERA, Magnum Photos

Curatore: Monica Poggi

Indirizzo: P.le Guido da Montefeltro, 12 - 47121 Forlì

Orari: dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 19.00 | sabato, domenica, giorni festivi dalle 9.30 alle 20.00 | lunedì chiuso | ultimo ingresso, un'ora prima della chiusura

Ingresso: Intero € 12,00, ridotto € 8,00 per gruppi superiori alle 15 unità, minori di 18 e maggiori di 70 anni, titolari di apposite convenzioni, studenti universitari con tesserino Speciale, € 5,00 per scolaresche delle scuole primarie e secondarie e per bambini dai 6 ai 14 anni

Informazioni:Tel +39 02 00 699 638 | prenotazioni@mostrefotograficheforli.it

Catalogo: "Eve Arnold", edito da Dario Cimorelli editore. 

Sito web per approfondire: https://mostrefotograficheforli.it/



Altre mostre a Forlì-Cesena e provincia

Arte contemporaneamostre Forlì-Cesena

Incanto. Dall'Olio, Montuschi, Palumbo, Sansavini

Dal 20 luglio all'8 settembre 2024 Palazzo del Capitano presenta "Incanto",secondo appuntamento espositivo di Bagno d'Arte, con opere di Dall'Olio - Montuschi - Palumbo - Sansavini. leggi»

20/07/2024 - 08/09/2024

Emilia Romagna

Forlì-Cesena

Ingresso libero