Michele Tocca. Poca notte

  • Quando:   09/05/2024 - 31/07/2024

Arte contemporaneaMostre a Roma


Michele Tocca. Poca notte
Michele Tocca, La Finestra (Poca Notte), dettaglio, 2024, olio su lino, cm 50x50 cad. 9 elementi. Foto Sebastiano Luciano. Courtesy l'artista e z2o Sara Zanin

z2o Sara Zanin è lieta di presentare, giovedì 9 maggio, "Poca notte", la prima mostra personale in galleria di Michele Tocca (Subiaco, 1983), a cura di Davide Ferri.

"Poca notte" include un gruppo di dipinti inediti, che mostrano gli sviluppi recenti della poetica dell'artista, basata su un approccio alla pittura che avviene in presenza delle cose, ritratte dal vivo e talvolta in scala 1:1, in un qui e ora dell'immagine che non prevede ritocchi a posteriori ma solo pratica di osservazione diretta e azione, una processualità che rievoca le figure dei pittori/viaggiatori e connoisseur sette e ottocenteschi che, in cammino per diversi mesi, battevano il territorio delle campagne e delle città.

I soggetti dei dipinti inclusi nella mostra sono alcuni di quelli ricorrenti della pittura di Tocca: cose e oggetti (il giornale del giorno prima stropicciato e accartocciato, scope e arnesi domestici che giacciono in un angolo della casa, - dimenticate, a margine di tutto, prima dell'uso - scarpe e giacche consunte, ancora umide di pioggia, impregnate di umori atmosferici, del fuori, "giacche-paesaggio"); e ancora, paesaggi, visti attraverso una finestra, cioè attraverso i vapori che si depositano sul vetro – vapori interni che si confondono con quelli esterni (nuvole e coaguli atmosferici) a stabilire una continuità di visione tra dentro e fuori – visioni inquadrate o parzialmente coperte dalla parte inferiore di un ombrello, o dalle ante di una finestra.

Tocca, inoltre, dipinge quadri di piccolo/medio formato e li isola sulle pareti della galleria a far risuonare punti di vista diversi dello spazio espositivo e temporanei dialoghi a distanza; quadri con tagli marcatamente orizzontali o verticali, la cui superficie è quasi integralmente occupata dalla superficie degli oggetti dipinti, come ci fosse una coincidenza tra una "cosalità" del dipinto e la cosa rappresentata.

Ciò che unisce questi nuovi lavori, però, è che nascono da una particolare condizione della visione, quella che coincide con un tempo intermedio tra notte e giorno, quando i primi bagliori e accensioni di luce aprono la visione, prima fiocamente, per poi risuonare nel buio. "È la dimensione ideale del quasi niente – afferma l'artista – dove 'tutto' è ancora da guadagnare, rubare - anche la luce lontana, i raggi, un mezzo lampo che lampo non è. Poi arriva l'alba, quella sensazione di stupido crescendo, con questa parola inglese bellissima intraducibile: incremental." Non solo: la notte è breve (come sempre nella pittura di Tocca non appaiono persone) ma Poca notte è una partitura che tiene sottotraccia un uomo che accorcia il sonno per guardare, aggirandosi nelle stanze, in corridoio e sul pianerottolo, le cose in sospensione, dove la vita, passata e futura, affiora nel silenzio e nell'inerzia.... leggi il resto dell'articolo»

Michele Tocca (Subiaco, Roma, 1983) studia pittura in Italia, Belgio e nel Regno Unito, dove completa un MA, Painting, presso il Royal College of Art, Londra (2011). I suoi dipinti riflettono sull'esperienza della pittura e del mondo fisico, tornando a interrogativi sulla loro reciproca "attualità", su processo e metafora, sul realismo e i suoi paradossi, sugli effetti del tempo e della storia. In questo senso, Tocca è autore di scritti sull'opera di artisti che vanno da Thomas Jones ai giorni nostri.

Nel 2023, il suo lavoro è stato oggetto di un'ampia personale presso la GAM di Torino, parte dell'acquisizione di un nucleo di dipinti. Esposizioni recenti includono: Pittura Italiana Oggi, Triennale, Milano; Positions 2, Alma Pearl, Londra; Quadri come luoghi, Torre Pallavicina; 63 Premio Termoli, MACTE, Termoli nel 2023. Negli anni, l'artista ha esposto in istituzioni, gallerie e spazi indipendenti in Italia e all'estero, tra cui: FLAG ART Foundation, New York; FuoriCampo, Siena e Bruxelles; IUNO, Roma; Ipercorpo, Forlì; LNM, Praksis, Oslo 2019; MARCA, Catanzaro; Munange, Crissolo; Musei di Villa Torlonia, Roma; Moscow Biennale; Palazzo de' Toschi, Bologna; Prague Biennale; Studiolo, Milano; z2o Sara Zanin, Roma.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Michele Tocca. Poca notte

Roma - z2o Sara Zanin

Apertura: 09/05/2024

Conclusione: 31/07/2024

Organizzazione: z2o Sara Zanin

Curatore: Davide Ferri

Indirizzo: Via Alessandro Volta 34 - 00153 Roma

Opening:  giovedì 9 maggio | h. 18 – 21

Orari: martedì – sabato | 12 – 19
Info: Tel. 06 70452261 - info@z2ogalleria.it

Sito web per approfondire: https://www.z2ogalleria.it/

Facebook: z2ogalleria



Altre mostre a Roma e provincia

Tattoo artmostre Roma

TATTile. Tattoo Art Exhibition

Il 30 maggio 2024 a Roma si tiene "TATTile" la Tattoo Art Exhibition che, decontestualizzando il tatuaggio, pone questa forma di arte contemporanea al centro di un'esperienza tattile e sensoriale. leggi»

30/05/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Extra Mind. Francesca Cesaroni e Paolo Bielli

Giovedì 26 giugno alle ore 19.00 la galleria Borghini Arte Contemporanea inaugura "Extra Mind" di Francesca Cesaroni e Paolo Bielli. leggi»

26/06/2024 - 26/07/2024

Lazio

Roma

Fotografiamostre Roma

UnderGRAund | Narrazioni visive del Grande Raccordo Anulare

Dal 14 al 22 giugno 2024 WSP Photography a Roma presenta "UnderGRAund. Narrazioni visive del Grande Raccordo Anulare", mostra fotografica collettiva. leggi»

14/06/2024 - 22/06/2024

Lazio

Roma

Ingresso libero e gratuito

Arte contemporaneamostre Roma

Alberto Branca. Spectrum

Dal 7 al 10 giugno 2024 bar.lina è orgogliosa di ospitare "Spectrum" del fotografo Alberto Branca che amplificare le voci e la visibilità delle sfide di salute mentale che la comunità LGBTQI+ affronta. leggi»

07/06/2024 - 10/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Andrea Barzini. Camerun

"Camerun" di Andrea Barzini, regista, scrittore e artista, apre alla Galleria MO.C.A. di Roma, a sostegno della scuola di musica del Maestro africano As’a Telong, dal 12 al 19 giugno 2024. leggi»

12/06/2024 - 19/06/2024

Lazio

Roma

Ingresso gratuito

Mostre multimedialimostre Roma

OxidAction. Relocating film decay

Dal 7 giugno al 31 luglio a Roma nell'ambito di Archivissima 2024, il percorso visuale e sensoriale "OxidAction / Relocating film decay" in cui il linguaggio fotografico e filmico creano nuovi immaginari. leggi»

07/06/2024 - 31/07/2024

Lazio

Roma

Arte modernamostre Roma

Aeropittura Futurista: Giulio D'Anna e gli Aeropittori Italiani

Dal 1 giugno al 5 luglio 2024 il Mitreo Arte Contemporanea a Roma presenta una grande esposizione sull'Aeropittura Futurista: "Giulio D'Anna e gli Aeropittori Italiani". leggi»

01/06/2024 - 05/07/2024

Lazio

Roma

Ingresso gratuito con registrazione obbligatoria

Arte contemporaneamostre Roma

Giusy Foresta. Fragili

Sabato 25 maggio Galleria Il Leone di Roma inaugura la mostra personale "Fragili" con opere di Giusy Foresta. leggi»

25/05/2024 - 08/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Giulietta Cavallotti. Viaggio nello spazio

A Roma, dal 25 al 28 maggio 2024, la mostra 'Viaggio nello spazio' della pittrice Giulietta Cavallotti, vincitrice del Premio Borgo 2023, apre presso La Scala d'Oro. leggi»

25/05/2024 - 28/05/2024

Lazio

Roma