Fotografia Mostre multimedialiMostre a Palermo

Palermo - Annalaura di Luggo: Oscurità e sommersione

  • Quando:   22/12/2023 - 13/01/2024
  • evento concluso
Palermo - Annalaura di Luggo: Oscurità e sommersione
Annalaura di Luggo, INTRO-SPECTIO (DA SOFONISBA), 2021, stampa diretta su dibond forato e plexiglass retrostampato, cm 70x50

Venerdì 22 dicembre 2023 alle ore 12.00 presso la Sala delle Verifiche del Complesso Monumentale dello Steri (Palazzo Chiaromonte, Palermo, Piazza Marina), nell'ambito della "Giornata della divulgazione della Scienza, in Memoria di Piero Angela" si inaugura la mostra "Oscurità e sommersione", opere recenti di Annalaura di Luggo, a cura di Aldo Gerbino, con il coordinamento di Marcello Palminteri, mostra aperta al pubblico fino al 13 gennaio 2024.

La mostra, promossa con il patrocinio dell'Università degli Studi di Palermo, dalla Scuola di Medicina e Chirurgia, dall'Accademia di Scienze Mediche di Palermo "G.F. Ingrassia", del Sistema Museale di Ateneo e con la collaborazione dello JUS Museum di Napoli, presenta una selezione di opere recenti di Annalaura di Luggo, artista napoletana il cui lavoro si muove tra la ricerca fotografica, multimediale ed installativa e quella cinematografica.

Sono esposte quaranta opere recenti in cui lamine stratificate celano occhi che appaiono come rivelazione di luce, ma anche come "specchi" in cui scorgersi, in cui ritrovare la consapevolezza della storia e di se stessi, nella dimensione doppia del vedere e dell'essere visti. Come scrive Aldo Gerbino nel testo introduttivo del catalogo, "la sommersione, dal submergere, vige in questi lavori: un esser sommersi dalla stessa esigenza creativa, illuminando gli ultimi istanti di un'opera che s'impone nel luogo di una pupilla tormentosamente estesa, di un'iride spalancata alla luce, a volte espellendo la sua stessa materia per quel voler sfuggire al buio di molte pagine d'esistenza accompagnate (leggiamo in video sperimentali di Annalaura di Luggo) da un suono, da una voce affannosa quasi a ricordarci delle forme di asfissia in cui sia anche possibile rischiarare, e rischiare, immagini inattese. C'è un'asfissia medica che uccide ed un'asfissia creativa che gestisce il confine di un desiderio ancora amorfo, ansimante, teso a ritrovare altri esiti iconici. Allora la sommersione visita l'oscurità alla ricerca di feritoie in cui stabilire e ordinare le tessere musive della propria conoscenza, della propria identità".

Note biografiche

Annalaura di Luggo (1970) è nata a Napoli dove vive e lavora. Presente alla 58.ma Biennale di Venezia (Pad. Repubblica Dominicana - Palazzo Albrizzi-Capello) e alle Nazioni Unite di New York, il suo percorso si muove prevalentemente tra fotografia, video, ricerca multimediale e cinematografia. Le sue opere e le sue installazioni, realizzate attraverso la fusione di tecnologia e manualità, dialogano, per complessità e varietà, con il fruitore che è protagonista dell'azione concettuale e stimolano il dialogo su questioni sociali. Ha, con destrezza ed empatia, affrontato i diritti umani ("Never Give Up", Carcere Minorile di Nisida; "Human Rights Vision" per la Fondazione Kennedy di New York), la cecità ("Blind Vision" presentato alle Nazioni Unite ed al Consolato Italiano di NY), le questioni ambientali ("Sea Visions / 7 punti di vista"), la natura e la biodiversità ("Genesis" per la 58ma. Biennale di Venezia). Per il progetto artistico Napoli Eden, ha utilizzato l'alluminio riciclato per costruire quattro gigantesche installazioni pubbliche site-specific che hanno incoraggiato il dibattito sulla sostenibilità nella sua città: Napoli. Questo progetto ha ispirato la creazione del docufilm "Napoli Eden", diretto da Bruno Colella che ne racconta il processo creativo. "Napoli Eden" si è qualificato per la "Consideration" per le nominations agli Oscar 2021 nella categoria Best Documentary Feature. L'alluminio riciclato e la monumentalità ritornano anche in "Collòculi > We Are Art", una gigantesca iride scultorea che trasmette contenuti multimediali ed immersivi, presentata in anteprima presso la Fondazione Banco Napoli del capoluogo campano e al Museo Archeologico Nazionale di Napoli | MANN è il focus del documentario "We Are Art Through the Eyes of Annalaura", diretto dalla stessa artista, la cui narrazione oscilla tra video arte e cinema sperimentale. Il documentario si è qualificato per la "Consideration" agli Oscar 2023, nella categoria Best Documentary Feature e Best Song. Vasta la sua bibliografia, con interventi dei maggiori critici d'arte e personalità internazionali del mondo della cultura e dello spettacolo, tra cui Paul Laster, Stephen Knudsen, Rajsa Clavijo, Timothy Hardfield, Paco Barragan, Stefano Biolchini, Hap Erstein, Francesco Gallo Mazzeo, Aldo Gerbino, Giulia Gueci, Marcello Palminteri, Gabriele Perretta, Vincenzo Trione, Andrea Viliani. Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero. Ha realizzato installazioni permanenti (Museo dell'Istituto P. Colosimo di Napoli, Museo del Carcere di Nisida), temporanee ed interattive (Nazioni Unite, New York; Art Basel/Scope a New York a Basilea e a Miami; MANN | Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Fondazione Banco Napoli, Salone Nautico Internazionale di Genova; Torino Artissima/The Others Fair) volte a modificare la percezione dello spazio e le coordinate visive del reale. https://www.annalauradiluggo.com/

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Palermo - Annalaura di Luggo: Oscurità e sommersione

Apertura: 22/12/2023

Conclusione: 13/01/2024

Curatore: Aldo Gerbino

Luogo: Palermo, Palazzo Chiaromonte, Complesso Monumentale dello Steri

Indirizzo: Piazza Marina - 90133 Palermo

Inaugurazione: venerdì 22 dicembre 2023, ore 12.00 con interventi di Massimo Midiri, Magnifico Rettore Università degli Studi di Palermo, Marcello Ciaccio, Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia di Palermo, Aldo Gerbino, curatore della mostra

 

Sito web per approfondire: https://musei.unipa.it/complesso.html)



Altre mostre a Palermo e provincia

Pittura del '600

Le estasi di Santa Rosalia. Antoon van Dyck, Pietro Novelli, Mattia Preti, Luca Giordano

La Fondazione Sicilia inaugura venerdì 23 febbraio alle 18 la mostra "Le estasi di Santa Rosalia. Antoon van Dyck, Pietro Novelli, Mattia Preti, Luca Giordano". leggi»

24/02/2024 - 19/05/2024

Sicilia

Palermo

Arte contemporanea‎ Scultura

Francesco Diluca. Rarica

Dal 20 aprile al 30 settembre 2024 le sculture di Francesco Diluca rendono omaggio alla Sicilia dal mare del Castello Maniace di Ortigia e tra la natura dell'Orto Botanico dell'Università di Palermo. leggi»

20/04/2024 - 30/09/2024

Sicilia

Palermo

Mostre Immersive

Il mondo di Klimt

Dal 3 febbraio al 5 maggio 2024 a Palermo, Palazzo Mazzarino ospita Il mondo di Klimt un percorso multimediale e virtuale dove la cultura incontra la tecnologia. leggi»

03/02/2024 - 05/05/2024

Sicilia

Palermo

Arte contemporanea‎

Rosa Mundi. Il Giardino delle Vergini

Dal 3 febbraio al 10 marzo 2024 Palazzo Branciforte a Palermo ospita l'artista internazionale Rosa Mundi con la mostra antologica "Il Giardino delle Vergini". leggi»

03/02/2024 - 10/03/2024

Sicilia

Palermo

Fotografia

La Sicilia di Melo Minnella. Paesaggi, memorie e astrazioni

Sabato 7 ottobre il Museo Civico di Castelbuono inaugura la mostra, Paesaggi, memorie e astrazioni. La Sicilia di Melo Minnella, a cura di Valentina Bruschi, progetto vincitore di Strategia Fotografia 2022 leggi»

07/10/2023 - 07/04/2024

Sicilia

Palermo