Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni. ­­­ V edizione

  • Quando:   23/03/2023 - 18/06/2023
  • evento concluso

Fotografia Arte visivaMostre a Biella


Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni. ­­­ V edizione
Natalino Russo 7461 procida Procida, il porto

Dal 23 marzo al 18 giugno 2023 a Biella Piazzo, nei due complessi storici di Palazzo Ferrero e Palazzo Gromo Losa, si terrà la V edizione della rassegna Viaggio, Orizzonti, Frontiere, Generazioni, un progetto a cura di Fabrizio Lava, che ha lo scopo di far dialogare viaggio e arte con l’intento di oltrepassare i confini sociali, geografici e culturali.

Viaggiare non è considerato un gesto artistico ma è una esperienza molto simile: fotografia, pittura, scultura e narrazione sono elementi posti sullo stesso piano come mezzi espressivi senza distinzione. In questo momento storico inoltre, la mutevolezza - intesa come border line - costante di spostamento dei confini fisici e mentali, rende ancora più complessa la dialettica.

La quinta edizione apre al pubblico con il consueto Festival inaugurale (dal 23 al 26 marzo 2023), quattro giorni di incontri e presentazioni di libri con giornalisti, scrittori e fotografi e proseguirà con mostre ed esposizioni fotografiche in programma dal 25 marzo al 18 giugno nelle sale espositive di Palazzo Ferrero e Palazzo Gromo Losa.

Tra le mostre segnaliamo “Altri voli con le Nuvole” di Nicola Magrin, un racconto pittorico in 122 stupefacenti acquerelli. Per l’artista ritornare alla natura significa ritornare a sé stessi, abbandonarsi, dissolversi e infine riprendere forma con lei, dar senso così alla libertà. I suoi paesaggi da personali diventano universali, come universali sono i temi che accomunano parole e immagini di questa bellissima opera illustrata.

Nicola Magrin è noto per aver realizzato tutte le copertine per l’opera di Primo Levi (Einaudi), di Paolo Cognetti (Einaudi), di Robert Macfarlane (Einaudi), e di Tiziano Terzani (Tea). Ha illustrato inoltre il libro di Folco Terzani Il Cane, il Lupo e Dio (Longanesi 2017).... leggi il resto dell'articolo»

L’autore dialogherà con i curatori in occasione dell’inaugurazione della quinta edizione del festival in programma per il 24 marzo alle 18.30.

Lungo il percorso espositivo troviamo anche le installazioni Tempo Irreale dell’artista torinese Enrico Iuliano e Leftovers di Grazia Amendola.

Con Tempo Irreale #3 l'artista entra in profonda relazione con lo spazio architettonico, realizzando tramite l’utilizzo di materiali edili una installazione minimale, fatta di pieni e di vuoti, di volumi e di pause che sembra dare corpo a un’ideale linea di fuga prospettica.

I blocchi sono infatti distanziati secondo una ferrea progressione matematica, che avvicina sempre di più gli elementi man mano che il visitatore prosegue nel cammino. Solo percorrendo e attraversando lo spazio, accompagnando in modo attivo l’installazione dall’inizio alla fine, le singole lettere iniziano a comporre in modo intellegibile la frase che restituisce in senso letterale un’idea di scultura, consentendone così la comprensione.

Grazia Amendola, con LEFTOVERS, continua la ricerca che è iniziata nel 2016 con l'intento di mappare le città del Mediterraneo indagando come le rispettive comunità rispondano di fronte al problema dello spreco alimentare. L'installazione è composta da una colonna di più di 400 elementi, ovvero sacchi di patate e di cipolle recuperati durante la ricerca sviluppata al mercato di Porta Palazzo di Torino. I sacchetti sono stati scuciti e ricuciti secondo una tecnica di riuso adoperata in Mali (e in altre zone dell'Africa). La colonna che si sviluppa per tutta l'altezza della sala come a sorreggere il soffitto, invita a riflettere se recupero e riuso siano davvero le uniche soluzioni al problema dello spreco di cibo e quanto questi possano davvero “reggere” il sistema e contrastare gli effetti della sovrapproduzione alimentare.

Inoltre sarà dato spazio al fumetto con l’esposizione delle tavole originali del libro Biella tra le nuvole, a cura di Nuvolosa in collaborazione con Città di Biella e Creative Comics.

Un viaggio nella città di Biella in compagnia di Quintino Sella rivolto agli studenti e alle famiglie, ma che strizza l’occhio anche a chi vuole conoscere meglio la propria città. Un fumetto che racconta i luoghi e le suggestioni, la nascita, la rinascita, lo sviluppo ottocentesco e infine la conversione di oggi, in una città dalle mille sfaccettature turistiche con il Piano, il Piazzo il torrente Cervo e naturalmente Oropa.

Tra le esposizioni fotografiche Procida di Natalino Russo, a cura di Procida Capitale della Cultura 2022 in collaborazione con NEOS. Mostra che propone uno sguardo sulla più autentica e meno conosciuta tra le isole del golfo di Napoli. Venuta alla ribalta nel 2022 come capitale italiana della cultura, Procida ha iniziato a raccontarsi svelando storie di donne e di uomini, di mare e di terra. Queste fotografie sono il risultato di una ricerca intima, svolta senza fretta, nei luoghi dell’isola che sono cari all’autore.

La mostra fotografica monografica di Luciano Monti (1960), American Landscape: 30 immagini scattate nel 1999 e stampate in analogico con la tecnica zonale, alcune di grande formato, più alcune immagini che sono i riferimenti fotografici dell'autore. Frutto di un lavoro analitico sui luoghi fotografici di Ansel Adams a cui l'autore si ispira.

Dopo l’esposizione delle fotografie realizzate da Cesare, Erminio e Vittorio Sella in Marocco (1925) che si è tenuta nella II edizione del VIAGGIO, quest’anno la Fondazione Sella presenta Viaggio in Italia” di Vittorio Sella, una raccolta di fotografie scattate dal grande fotografo nel corso del suo viaggio in Italia nel 1913 con la moglie Linda, il fratello Erminio e il figlio Cesare. Tutto il viaggio è documentato da circa novanta immagini inedite, realizzate nei formati 13x18 cm e 8x11 cm. La documentazione fotografica è accompagnata dalle note di viaggio scritte dalla moglie Linda. In mostra nelle sale del percorso espositivo verranno esposti una trentina di ingrandimenti digitali.

In occasione delle celebrazioni del 150° dalla nascita del CAI Biella, gli scatti delle avventure del team “Due uomini e una gamba” composto dai due paraclimber Andrea Lanfri e Massimo Coda. Il primo di Lucca, il secondo di Biella. Il nome “Due uomini e una gamba” perché Andrea, a seguito di una meningite ha perso entrambi gli arti inferiori, Massimo invece ha deciso di farsi amputare la gamba destra a seguito di un incidente in montagna. I due si sono conosciuti in un vertical e da lì è nato il loro connubio: nel 2020 hanno scalato i five peaks italiani Marmolada, Monviso, Gran Paradiso, Bianco e per un soffio il Cervino, nel 2021 hanno compiuto la traversata del Monte Rosa da Alagna a Cervinia e nel 2022 raggiunto il Kilimangiaro e il Mount Kenya. Andrea Lanfri, già paratleta olimpico della nazionale italiana, nel 2022 ha scalato anche l’Everest.

Segnaliamo infine la mostra Italia attraverso un viaggio nei Geoparchi, a cura di Marco Giardino, presidente dell’associazione Geoparco Sesia-Valgrande. Un viaggio nella “geodiversità” dei Geoparchi italiani. La geodiversità è l'equivalente abiotico della biodiversità che descrive una varietà di caratteristiche e processi geologici, rocce, minerali, fossili-geomorfologici-morfologie e processi del suolo e idrologici che costituiscono e modellano il nostro pianeta Terra.

La Quinta edizione del Viaggio prosegue anche fuori dai palazzi storici di Biella Piazzo con un ricco calendario di “Mostre off”:

In occasione dell’inaugurazione di Cascina Oremo, un progetto ambizioso della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella che investirà circa 12 milioni di euro per creare un luogo di apprendimento e sport inclusivo, un’iniziativa cofinanziata da Con i Bambini come strumento di contrasto alla povertà educativa minorile, dal 15 aprile al 14 maggio verrà ospitata a Palazzo Gromo Losa la mostra di Riccardo Venturi “Stati d’infanzia – Viaggio nel paese che cresce. Con oltre 80 fotografie viene presentato il reportage promosso dall’impresa sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, viene posto al centro il tema delle disuguaglianze e delle marginalità, dell’esclusione sociale e della dispersione scolastica. L’obiettivo è quello di mettere in luce la complessità e le difficoltà, ma anche le possibilità di rinnovamento e il cambio di rotta necessario e possibile attraverso sperimentazioni e “alleanze educative” tra scuola, terzo settore, istituzioni e famiglie.

La mostra, a ingresso libero, documenta anche alcune esperienze formative biellesi.

Allo Spazio Cultura di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, dal 6 maggio al 18 giugno, si terrà 4x10, mostra fotografica a cura del Fotoclub di Biella, in cui quattro autori mostrano quattro modi diversi di vedere il vicino e il lontano, spaziando da immagini in bianco e nero a immagini a colori.

Presso la Biblioteca di Biella invece Un viaggio per il verso giusto” di Vittorio Giannella. In mostra gli scatti dei luoghi che hanno ispirato scrittori e poeti come le Cinqueterre di Eugenio Montale, il Cile di Pablo Neruda e l'Irlanda di Yeats.

Infine, Casa Regis a Mosso Santa Maria, una struttura settecentesca tra le colline Biellesi, sede del Centro per la Cultura e Arte Contemporanea, ospita Land/Mind/Scapes (Paesaggi mentali in Cina) a cura della gallerista Yiwei Lu e il suo assistente Jason Chengtian Yu della Yiwei Gallery di Los Angeles. Sette fotografi cinesi interpretano liberamente la fotografia di paesaggio, spaziando dalle classiche scene naturalistiche ai viaggi mentali.

Partners

Neos, CAI Biella, Fondazione Sella, Fondazione Fila, Università di Torino, Cittadellarte, Galleria Lorenza Salamon, Fotoclub Biella, Jazz Club Biella, Associazione BiBoX, Emons Editore, Cigna Dischi, Vocididonne

Collaborazioni

Città di Biella, Città di Procida, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Compagnia di San Paolo, Istituti scolastici.

Sponsor e sponsor tecnici

Relais Santo Stefano, Casaforte, Qquanti, Shiruq Viaggi, Tucano Viaggi, CNA Biella

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni. ­­­ V edizione

Biella Piazzo

Apertura: 23/03/2023

Conclusione: 18/06/2023

Curatore: Fabrizio Lava

Indirizzo: Corso del Piazzo, 29 - 13900 Biella

Orari di apertura

Sabato e domenica dalle 10.00 19.00.

Aperture Straordinarie

lunedì 10 (Pasquetta) 24 e 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno

Chiusure straordinarie: 9 aprile (Pasqua)

Biglietteria a Palazzo Ferrero

Il biglietto è valido per un solo ingresso alle sedi espositive ed ha validità per tutta la durata dell’apertura delle mostre.

Biglietto unico d’ingresso per le tre sedi espositive

intero 8,00 euro | ridotto 5,00 euro.

Riduzioni

Ragazzi dai 15 ai 25 anni, Amici di Castelli Aperti, Soci Plein Air, Soci UPB Educa- Università Popolare Biellese, Soci FAI, Soci CAI, Soci Fotoclub Biella, Soci BI-Box Art Space, Soci BI Young Soci Touring Club, Dipendenti Città di Biella, Titolari Carta Più e Carta MultiPiù Feltrinelli, Possessori Torino + Piemonte Card, visitatori con biglietto mostra Gruppi organizzati e comitive da 15 persone (con un accompagnatore gratuito),

Gratuito

Tesserati Abbonamento Musei Torino Piemonte, diversamente abili e accompagnatore, guide turistiche abilitate e accreditate, giornalisti accreditati, bambini fino ai 14 anni.

Per info: tel.+39 388 5647455 - email: info@palazzoferrero.it

Sito web per approfondire: https://www.palazzoferrero.it