Arte contemporaneaMostre a Torino

Antologica d'Arte di Luigia Rinaldi

  • Quando:   15/03/2024 - 29/03/2024
  • evento concluso
Antologica d'Arte di Luigia Rinaldi

Fino al 29 marzo 2024 la Galleria Spazio 44 di Torino ospita l'Antologica d'Arte di Luigia Rinaldi a cura di Edoardo di Mauro.

In un'epoca di ridefinizione dei generi la pittura mantiene la sua centralità riuscendo, nei casi migliori, a rinnovarsi da un punto di vista iconografico, quindi conservando quella caratteristica che le è propria, implicita al concetto di "teknè", di tirocinio artigianale visto in una dimensione di sublimazione dell'agire artistico, con modalità attente e riflessive, abbinando a questa antica vocazione la capacità di osservare con occhio partecipe e disincantato al tempo stesso l'esistente, decontestualizzandolo dalla sua effimera contingenza materiale per dargli forma nella dimensione del simbolo.

Da quando l'arte si è calata in una nuova realtà sociale, che le ha mutato diversi connotati ponendola all'interno di un diverso e più complesso sistema relazionale, cioè dall'inizio dell' 800, la pittura si è posta in due occasioni, ovviamente tra loro diverse, a salvaguardia dei suoi valori fondativi : all'esordio della rivoluzione industriale, con le correnti del Romanticismo che ne difendevano il livello auratico, e dopo il 1975, a seguito dell'ingresso nella società postindustriale e della crisi del Concettuale.

Seguo con partecipazione le vicende della pittura sin dagli esordi del mio mestiere di critico ed organizzatore culturale, quindi dal 1984.

Il lavoro di Luigia Rinaldi , protagonista di una mostra antologica allestita presso la Galleria Spazio 44, approda alla dimensione di una pittura di intesa espressività e ritmo tonale, dopo essere partita, negli anni Settanta, dalla sperimentazione fotografica, a sottolineare una volta di più il rapporto stretto, complice, e talvolta oppositivo tra due tecniche che nascono con l'obiettivo di rappresentare la realtà, come ebbe a sottolineare il critico Luigi Carluccio nella celebre mostra del 1973 "Combattimento per un'immagine" .... leggi il resto dell'articolo»

La fotografia è dotata di uno statuto linguistico proprio e di un diverso livello referenziale nella rappresentazione della realtà, tali da apparentarla, semmai, alle modalità "extra – artistiche" introdotte nella teoria delle avanguardie storiche, e portate a piena diffusione tra gli anni '50 e '70 del secolo scorso, con la fuoriuscita dell'arte dal tradizionale alveo bidimensionale tipico della pittura, per procedere verso una contaminazione con l'ambiente intesa come piena omologia con il mondo, nel perseguimento di una esperienza estetica, quindi multisensoriale e totalizzante.

La Rinaldi, negli anni prima citati, realizza dei fotomontaggi su tela sensibile, rigorosamente in bianco e nero, tonalità che non esiste in natura, ma è altamente evocativa in arte perché richiama la dimensione del sogno e della sospensione metafisica, soffermandosi su particolari dell'universo naturale come rocce, pigne, chiocciole, prescelti per l'essenzialità e la ritmica composizione delle lore forme, che richiamano il linguaggio dell'astrazione.

Questa ricerca è stata certamente influenzata anche dagli studi approfonditi che l'artista ha compiuto negli ambiti della psicologia sperimentale e della teoria della percezione.

Come ebbi a sottolineare in un testo del 2012 dedicato all'artista, la cifra stilistica della Rinaldi si pone nel sito dell'astrazione, per meglio dire nel territorio dell'aniconicità.

L'astrazione non persegue un percorso univoco ma è caratterizzata da un numero estremamente ampio di varianti.

Il termine "astrazione" etimologicamente deriva dal latino con il significato di "trarre via da" o "allontanare" e storicamente è il dato stilistico che caratterizza in maniera predominante il Novecento a proposito della negazione di ogni rapporto con gli elementi naturalistici e del confronto con forme ricavate della realtà.

Le premesse dell'Astrattismo si rinvengono nel Simbolismo che proponeva di guardare alla dimensione interiore piuttosto che al mondo esterno e nelle proposte dell'Espressionismo intento a corrompere e deformare la realtà naturale.

Quindi, a partire dalla sua originaria ricerca sulla simbologia naturale, realizzata con il tramite di una fotografia minimale, in coerente assonanza con il clima degli anni Settanta, che negava le tecniche tradizionali nello statuto dell'arte, la Rinaldi, senza nulla far perdere alla sua coerenza progettuale, in sintonia con l'eclettismo stilistico che caratterizza la scena artistica contemporanea a partire dalla seconda metà degli anni Ottanta, trasferisce queste suggestioni nella dimensione della tela, creando delle vere e proprie pulsioni di colore acceso e primario, esaltando il ritmo visivo del paesaggio mediterraneo, culla della civiltà occidentale, dapprima in una dimensione prevalentemente aniconica e biomorfica.

Successivamente, sempre sullo sfondo paesaggistico, realizzato con una tecnica che riecheggia, aggiornato al presente, lo stile di due correnti del Novecento che seppero mediare tra figurazione ed astrazione, come i Fauves ed il Gruppo Cobra, l'artista ha inserito in primo piano, memore di una precedente ricerca fotografica sul ritratto, immagini di personalità, note ed anonime, perseguitate per le loro idee e la lungimiranza sociale, culturale e politica, introducendo il tema dell'attualità, senza appiattirsi passivamente sul reale e sulla cronaca, donandocelo invece su di un piano simbolico.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Antologica d'Arte di Luigia Rinaldi

Torino, Galleria Spazio 44

Apertura: 15/03/2024

Conclusione: 29/03/2024

Organizzazione: Galleria Spazio 44

Curatore: Edoardo di Mauro

Indirizzo: Via Maria Vittoria 44 - Torino

Orari: dal lunedì al venerdì 14.00/19.00, sabato e domenica su appuntamento

Sito web per approfondire: https://www.spazio-44.it/



Altre mostre a Torino e provincia

Fotografiamostre Torino

Guido io. Itinerari fotografici di una collezione

Dal 24 aprile al 14 giugno 2024 Ersel presenta "Guido io. Itinerari fotografici di una collezione", dalla raccolta di Guido Bertero, nell'ambito del Festival internazionale di fotografia Exposed Extended. leggi»

24/04/2024 - 14/06/2024

Piemonte

Torino

Ingresso libero

Mostra documentalemostre Torino

La fuga del tempo un ballo sia

La Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino presenta in mostra alcuni tra i documenti più rilevanti e identitari delle sue raccolte. leggi»

11/04/2024 - 28/06/2024

Piemonte

Torino

Ingresso gratuito

Arte contemporaneamostre Torino

Italo Cremona. Tutto il resto è profonda notte

Dal 24 aprile al 15 settembre 2024 la GAM di Torino dedica all'opera e all'universo creativo di Italo Cremona una mostra antologica che ripercorre l'intera produzione dell'artista. leggi»

24/04/2024 - 15/09/2024

Piemonte

Torino

Arte modernamostre Torino

Berthe Morisot. Pittrice impressionista

Dal 16 ottobre 2025 al 9 marzo 2025 GAM di Torino In collaborazione con il Musée Marmottan Monet di Parigi presenta "Berthe Morisot. Pittrice impressionista". leggi»

16/10/2024 - 09/03/2025

Piemonte

Torino

Arte contemporanea Arte anticamostre Torino

Capodimonte da Reggia a Museo. Cinque secoli di capolavori da Masaccio a Andy Warhol

Oltre 80 capolavori sono allestiti fino al 15 settembre nella Reggia di Venaria in occasione della mostra «Capodimonte da Reggia a Museo. Cinque secoli di capolavori da Masaccio a Andy Warhol». leggi»

29/03/2024 - 15/09/2024

Piemonte

Torino

Mostre tematichemostre Torino

AB OVO. Luci, Misteri e Alchimie

"AB OVO. Luci, Misteri e Alchimie" è una vera e propria immersione nella dimensione mitica, magica, religiosa e favolosa dell'uovo. leggi»

13/04/2024 - 02/06/2024

Piemonte

Torino

Arte contemporaneamostre Torino

Gianluca Nibbi. Oltre lo Sguardo

Dal 5 aprile al aprile 2024 Galleria Spazio 44 di Torino ospita la mostra "Oltre lo Sguardo" con opere di Gianluca Nibbi a cura di Edoardo di Mauro. leggi»

05/04/2024 - 24/04/2024

Piemonte

Torino

Pittura del '600mostre Torino

Guercino. Il Mestiere del pittore

A Torino dal 23 marzo 2024 i Musei Reali ospitano "Guercino. Il Mestiere del pittore", oltre 100 opere del grande pittore tra cui la monumentale pala della "Madonna del Rosario" finalmente ammirabile da vicino. leggi»

23/03/2024 - 28/07/2024

Piemonte

Torino

Arte contemporaneamostre Torino

David Reimondo. Cromofonetica

Dal 21 marzo al 31 maggio 2024, Mazzoleni presenta "Cromofonetica" la seconda personale dell'artista David Reimondo in galleria. leggi»

21/03/2024 - 31/05/2024

Piemonte

Torino