Arte contemporanea‎Mostre a Varese

Antonio Delluzio. Lo spazio sul comodino

  • Quando:   17/02/2024 - 25/02/2024
  • evento concluso
Antonio Delluzio. Lo spazio sul comodino
Antonio Delluzio, Oasi

Dal 17 al 25 febbraio 2024, in occasione dell'importante rassegna FilosofArti, il fotoclub Il Sestante di Gallarate ospita la prima della mostra "Lo spazio sul comodino" di Antonio Delluzio, presentata e prodotta da NUMM Contemporary Art.

22 opere foto-artistiche frutto di una serie di accorgimenti relativamente controllabili e non ripetibili, immediatamente registrati dall'apparecchio fotografico. La casualità e non riproducibilità dello scatto permette di rendere unica e significativa ogni immagine così ottenuta. Una tecnica che Delluzio chiama Beyond (al di là, oltre) perché concepisce queste sue creazioni come esperienze visive e materiali per andare oltre la semplice rappresentazione realistica delle cose e delle persone.

Antonio Delluzio, Leccese di origine, si diploma in pittura presso l'accademia di belle arti della stessa città in cui è nato. Durante gli anni di accademia impara i trucchi della camera oscura e la passione per lo strumento fotografico aumenta. Ama la fotografia sperimentale e di ricerca utilizzando diversi medium per arrivare all'immagine definitiva e, a volte, all'espressione visionaria. Gli studi in accademia di belle arti lo legano al mondo della pittura e, in un certo senso, gli piace dire che cerca di dipingere con la macchina fotografica. In realtà, quello che cerca veramente è immaginare lo spirito delle cose, l'aura che le circonda.
"Lo spazio sul comodino" è il "cosmo interiore" che solo nell'intimità della propria esistenza, anche inconscia, è possibile fare uscire dal proprio animo. E'il tempo, il tempo che resta, il tempo che si è vissuto e quello che si desidera vivere. E' il tempo che scorre e che lascia una traccia che diventa ricordo.

Scrive del suo lavoro Paola Turroni, autrice dell'introduzione al catalogo della mostra:
"Qual è la soglia tra la veglia e il sonno? Tra il reale e il sognato? Tra lo spazio concreto del comodino su cui poggiamo il kit di sopravvivenza alla notte, e lo spazio epifanico del lavoro artistico che svela, dissotterra, emerge da un altrove, come se la fotografia potesse vedere dove l'occhio non vede, e non sa.
La fotografia entra in questa soglia e la dilata, ciò che ci sembra istantaneo e confinale, indefinibile e netto, nella fotografia di Delluzio diventa un luogo vivo, abitato, infinito.
L'utilizzo straordinario – nel senso letterale di fuori dall'ordinario – degli elementi naturali ci svela ciò che resterebbe nel mondo delle spore e delle schegge, quanto sviluppo biologico ci sia in un frammento di bosco, quanto elemento pittorico esprimono le superfici naturali, una tavolozza infinita di tratti e forme. Non si può prescindere dalla pittura parlando della fotografia di Delluzio. L'acqua trasforma tutto quello con cui entra in contatto, come liquido amniotico, partorisce dal bidimensionale al tridimensionale, dal composto all'esplosione. L'acqua utilizzata per la composizione dell'immagine, non è solo un filtro naturale, ma un movimento vitalizzante, un'alleanza creativa tra uomo e natura.
Le opere di Delluzio sono nature morte attraversate da un soffio vitale, in bilico, nel passaggio tra il non più e il non ancora. Ciò che contiene la fragilità del tarassaco, in parallelismo col bicchiere d'acqua, una pietra friabile come un libro aperto, come farebbe un mago che sposta i tesori e trattiene la meraviglia. Un big bang privato, un miracolo, l'universo rifatto dalla terra e dal latte, l'autore che si fa un po' nutrice e un po'dio. Il buio da dove viene la luce."

"Lo spazio sul comodino" è presentata e prodotta da NUMM Contemporary Art che con questo evento apre la stagione delle mostre d'arte 2024 che, nei prossimi mesi, vedranno la Galleria protagonista di interessanti appuntamenti e iniziative d'arte in tutta Italia.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Antonio Delluzio. Lo spazio sul comodino

Apertura: 17/02/2024

Conclusione: 25/02/2024

Organizzazione: NUMM Contemporary Art

Luogo: Gallarate, Il Sestante

Indirizzo: via San Giovanni Bosco 18 – 21013 Gallarate (VA)

Vernissage: Sabato 17 febbraio ore 16.30 in presenza dell'artista

Orario: sabato 17 e 24 febbraio 6.30-19.00 | domenica 18 e 25 febbraio 10.00-12.00 e 6.30-19.00

Per info: info@numm-art.com | +39 0142 471151 | +39 335 6552238

Sito web per approfondire: https://www.numm-art.com/it



Altre mostre a Varese e provincia

Arte contemporanea‎

Matteo Massagrande. Senza Bussare

Dal 23 Marzo al 27 Aprile 2024 Punto sull'Arte di Varese presenta "Senza Bussare", personale di Matteo Massagrande. leggi»

23/03/2024 - 27/04/2024

Lombardia

Varese

Arte contemporanea‎

Mauro Reggio. Un-reality

Dal 17 febbraio al 16 marzo 2024 Punto sull'Arte di Varese ospita la grande pittura aulica di Mauro Reggio con la personale "Un-reality". leggi»

17/02/2024 - 16/03/2024

Lombardia

Varese

Arte contemporanea‎

Eroi?

Dal 19 gennaio Cramum presenta al Campus Reti di Busto Arsizio la grande mostra collettiva "Eroi?", che rimarrà aperta fino al 30 maggio. leggi»

19/01/2024 - 30/05/2024

Lombardia

Varese

Scultura

Michele Ciacciofera. Condensare l'infinito

Fino al 7 aprile il Maga di Gallarate ospita la mostra di Michele Ciacciofera, "Condensare l'infinito". leggi»

17/12/2023 - 07/04/2024

Lombardia

Varese

Disegno

Giovanni Campus. Tempo in processo

Fino al 7 aprile il MAGA di Gallarate ospita la mostra di Giovanni Campus, "Tempo in processo. Rapporti, misure, connessioni. Disegni 2021-2023". leggi»

17/12/2023 - 07/04/2024

Lombardia

Varese

Arte contemporanea‎

Dadamaino 1930-2004

Fino al 7 aprile al MA*GA di Gallarate la retrospettiva dedicata a Dadamaino, tra le principali protagoniste dell’avanguardia del secondo Novecento. leggi»

17/12/2023 - 07/04/2024

Lombardia

Varese