Fabio Ingrosso. Orme/23

  • Quando:   30/09/2023 - 08/10/2023
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a Brescia


Fabio Ingrosso. Orme/23

Orme /23 di Fabio Ingrosso è un intervento site specific sul tema dell'orma in stretto dialogo con gli spazi espositivi in corte Calini e della stanza di vicolo F. Borgondio.

L'orma è la traccia di un passaggio, il segno di un'alterazione nello spazio-tempo. Tutto ciò che percepiamo, in effetti, non è che l'orma di qualcosa che è stato prima del momento in cui viene davvero vissuto.

È un'orma la luce di ogni stella nel cielo, è un'orma musica delle onde sonore che ci trasmettono alla radio, sono orme tutte le immagini che abbiamo davanti agli occhi, mutamenti della luce nello spazio e nel tempo.

Nella corte sara allestita l'opera "Un Sentiero di Alberi".

Un albero secco, ribaltato, il tronco è composto da blocchetti in argilla cruda, appesi ad un telaio in ferro e corda. Composto dal calco, l'orma, degli alberi che si incontrano lungo un sentiero tra Brescia e Bergamo.... leggi il resto dell'articolo»

L'orma è qui intesa come tracciato, quello appunto che collega le due città, ora insieme capitali della cultura 2023; è anche impronta e prova delle varietà naturale che nel sentiero si incontrano. L'orma come testimonianza della natura, fondamentale per il benessere di ognuno di noi.

"Un Sentiero di Alberi" ne è il paradosso, testimone della ricchezza naturale di una delle aree geografiche maggiormente inquinate d'Europa. L'albero ribaltato, posizionato nel cuore della città di Brescia è come un monumento, realizzato in terra cruda è destinato a distruggersi esattamente succede al il patrimonio naturale che, esposto all'azione degli eventi inquinanti, ne sarà alienato tanto più velocemente quanto maggiore è il grado d'inquinamento. Resta l'anima secca, anch'essa destinata a distruggersi.

"Ombra del tempo": installazione nella stanza di vicolo Borgondio, è un insieme di monotipi, realizzati tramite calcografia e cianotipia, e di detriti installati a pavimento.

In questo contesto siamo all'estremo del tempo, dove ogni cosa esistita ha perso del tutto la propria fisicità, ciò che ne rimane è solo un'ombra. Si tratta dell'ombra del tempo: tutta la materia è solo polvere, puntini di luce dispersi nel buio.

Monotipi e detriti, insieme alle tracce di umidità e all'intonaco staccato, i segni di usura delle pareti della stanza, creeranno così un luogo di riflessione su quanto realmente le orme dell'umanità, i segni a cui tanto teniamo del nostro passaggio sulla Terra, non siano che polvere in un universo incomprensibile.

Fabio Ingrosso nato a Lecce nel 1994. Ha iniziato da poco tempo un percorso improntato sulle arti visive, studia all'Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia; ma sin da piccolo era propenso agli studi delle arti, sviluppando interessi: musicali, grafici, letterali e artigianali.

La sua ricerca artistica ruota attorno a un modo di comprendere il mondo nell'accezione di una condizione personale ed emotiva con esso; cercando di esplorare con l'arte quelle emozioni che percepisce in purezza e l'immaginario che queste creano dentro di lui. Importante, nonché indissociabile, è la relazione tra mente e corpo nell'esperienza diretta con i fenomeni che poi lo condizioneranno nel processo creativo. L'uso dei materiali è peculiare, perché sono accuratamente scelti e ricorrenti: legni, pietre, corda, piante; oltre a un'affezione per la tecnica di stampa fotografica della cianotipia che lo porta tutte le volte che la utilizza a sperimentare, fare molteplici tentativi, confrontarsi con la casualità del risultato imprevedibile, insomma, uno specchio pratico che ha una riflessione filosofica della sua visione sull'esistenza personale e dell'umano.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Fabio Ingrosso. Orme/23

Brescia - Corte Calini

Apertura: 30/09/2023

Conclusione: 08/10/2023

Organizzazione: Associazione Carminiamo

Indirizzo: via F. Borgondio 29 e 48 - 25122 Brescia

Inaugurazione: sabato 30 settembre alle ore 16,00

Orari: dalle 16.00-18.00 | sabato 30 settembre,domenica 1 ottobre, sabato 7 ottobre, domenica 8 ottobre



Altre mostre a Brescia e provincia

Arte contemporaneamostre Brescia

Gustavo Florioli. Attimi come fogli al vento

Dal 15 giugno al 7 luglio 2024 il Museo ospiterà la mostra "Attimi come fogli al vento" di Gustavo Florioli. leggi»

15/06/2024 - 07/07/2024

Lombardia

Brescia

Arte contemporaneamostre Brescia

Adriano Gasparini. La magia di un attimo tra colori e bianco e nero

Dal 1° giugno al 30 giugno 2024 sarà possibile visitare la mostra "La magia di un attimo tra colori e bianco e nero" di Adriano Gasparini. leggi»

01/06/2024 - 30/06/2024

Lombardia

Brescia

Arte contemporaneamostre Brescia

Andy Warhol. The Age of Freedom

Dal 15 giugno 2024 oltre 70 opere del genio americano attraverso le sue più celebri ed iconiche opere al Castello di Desenzano del Garda. leggi»

15/06/2024 - 22/09/2024

Lombardia

Brescia

Fotografiamostre Brescia

Il Vittoriale delle Italiane

Una mostra fotografica tutta al femminile per raccontare il Vittoriale nell'ambito di Brescia Photo Festival 2024. leggi»

25/05/2024 - 30/09/2024

Lombardia

Brescia

Arte contemporaneamostre Brescia

Agostino De Romanis, nella natura la luce dell'anima

La mostra Agostino De Romanis, nella natura la luce dell'anima si compone di 30 opere che saranno esposte per la prima volta insieme al MAS fino al 26 giugno. leggi»

25/05/2024 - 26/06/2024

Lombardia

Brescia

Arte contemporaneamostre Brescia

D'Annunzio e la Cina

Del delicato rapporto tra Occidente e Oriente in relazione con il grande Poeta racconta la mostra D'Annunzio e la Cina. leggi»

25/05/2024 - 13/09/2024

Lombardia

Brescia

FotografiaArte graficamostre Brescia

Piranesi | Basilico. Vedute di Roma

Fino al 23 giugno 2024 "Piranesi | Basilico. Vedute di Roma" celebra il fascino della Città Eterna, mettendo a confronto le incisioni di Piranesi e la città contemporanea nelle foto di Gabriele Basilico. leggi»

23/03/2024 - 23/06/2024

Lombardia

Brescia

Arte contemporaneamostre Brescia

Haris Epaminonda. Vol. XXXII

Dal 25 maggio a fine luglio 2024 presso Galleria Massimo Minini di Brescia ospita "VOL. XXXII", di Haris Epaminonda, terza personale dell'artista cipriota in galleria. leggi»

25/05/2024 - 31/07/2024

Lombardia

Brescia

Sculturamostre Brescia

Giuseppe Rivadossi. Sculture recenti

Dal 18 maggio al 10 luglio 2024 la Galleria dell'Incisione a Brescia presenta una mostra dedicata alle sculture recenti di Giuseppe Rivadossi, figura di spicco della scultura contemporanea. leggi»

18/05/2024 - 10/07/2024

Lombardia

Brescia