Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali

  • Quando:   18/09/2019 - 20/09/2019
  • evento concluso

Restauro

Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali

Dal 18 al 20 settembre 2019 nella consueta cornice di Ferrara Fiere torna il Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali, unico e imprescindibile appuntamento annuale nell’ambito dei beni culturali e ambientali, con una XXVI edizione ricca d’importanti novità. Il cambio di gestione affidato a Ferrara Fiere Congressi srl, gruppo Bologna Fiere, ha portato avanti una significativa strategia volta al rinnovamento della manifestazione che da quest’anno si svolgerà assieme a RemTech Expo, evento internazionale specializzato sulla sicurezza, manutenzione, riqualificazione, rigenerazione del territorio, sismica, cambiamenti climatici e chimica circolare.

Gli espositori

Per l’edizione 2019 il Salone vedrà la presenza di oltre 100 espositori tra cui importanti istituzioni, scuole di formazione e musei e le più importanti aziende italiane e internazionali provenienti da diversi settori nell’ambito dei beni culturali: dal restauro alla diagnostica, dalle tecnologie ai prodotti e materiali, dall’illuminazione al merchandising museale, dai veicoli d’epoca al restauro di libri antichi, dagli allestimenti per musei alla
diagnostica per i beni culturali.
Tra le prestigiose presenze ci saranno: il MISE; il MiBAC che arricchirà le giornate del Salone con un ricco programma di convegni e workshop affiancato da uno stand istituzionale all’interno del quale saranno approfonditi due importanti focus sulle imprese culturali e sulle attività dei vari istituti del Ministero; il MiBAC porterà le proprie istituzioni rappresentative nel campo dei beni culturali, provenienti da tutta Italia, abbracciando a 360° differenti settori: dall’archeologia al cinema, dagli archivi ai musei agli istituti di restauro; Assorestauro; la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali; il CLUST-ER BUILD Edilizia e Costruzioni della Regione Emilia-Romagna che affronterà i temi legati alla ricostruzione post-sisma; la CNA Emilia-Romagna che porterà numerose aziende rappresentanti la sinergia tra eccellenza dell’artigianato e le nuove tecnologie; la Provincia
di Ferrara con due progetti sul Palazzo Giulio D’Este e il Castello Estense di Ferrara; il Museo Statale Hermitage di San Pietroburgo con i suoi consueti e apprezzati workshop sulle tecniche di restauro; l’ANMLI – Associazione Nazionale dei Musei di Enti Locali e Istituzionali; Green Building Council Italia, che presenterà la prima tavola rotonda sul processo di internazionalizzazione del protocollo GBC Historic Building; Formedil - Ente Paritetico Nazionale per la formazione in edilizia e il SMA – Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Bologna.
Tra le new entry della XXVI edizione del Salone ci saranno: la, già citata, Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali che approfondirà i sistemi di competenze e formazione collegati alle attività di restauro; la Fondazione Bioarchitettura, impegnata nella diffusione delle tematiche della Bioarchitettura che proporrà una giornata studio dedicata al restauro BIO Made in Italy; Assocastelli, l’associazione italiana dei gestori e
proprietari di dimore d’epoca e storiche; il museo virtuale La Macchina del Tempo, che regalerà ai visitatori un’esperienza di realtà virtuale con i visori 3D; ABCO – Associazione Beni Culturali Onlus che sostiene l’impiego delle nuove tecnologie come strumento per la promozione dei beni e delle attività culturali; Mad’in Europe, una piattaforma online che collega oltre 1.800 professionisti europei dell’artigianato e restauratori di beni culturali a un pubblico internazionale; l’Astra National Musem, uno dei musei pubblici più dinamici in Romania e il Museo della Zecca di Roma che possiede ricche collezioni di monete, medaglie, coni, modelli in cera, in gran parte frutto della creatività degli incisori interni allo stabilimento.
L’elenco in costante aggiornamento degli espositori della nuova edizione del Salone è consultabile alla pagina dedicata: https://www.salonedelrestauro.com/new/it/elencoespositori/

Mostre collaterali

All’interno dello spazio espositivo del Salone saranno allestite delle mostre collaterali di grande rilievo e interesse per il pubblico. Verranno esposti i prodotti di design dei migliori marchi del nostro Made in Italy nella mostra “Souvenir d’Italie” a cura dell’Architetto Anna del Gatto come esempi per il merchandising di qualità museale: dall’oggettistica al complemento d’arredo, l’esposizione sarà una vera e propria vetrina di
eccellenza della creatività italiana. I pezzi esposti e prodotti dall’alto artigianato italiano, da PMI e da nuove Start Up riguarderanno le lavorazioni del vetro, del cristallo, della porcellana, della ceramica, del tessile, dell’argento, del plexiglas, del legno e del marmo.
Souvenir d’Italie vuole comunicare al pubblico l’importanza della relazione esistente fra i nostri variegati territori e le produzioni locali: l’Italia possiede distretti produttivi a forte tipicità che devono essere preservati e valorizzati ma anche accostati alla contemporaneità.
Nella mostra saranno collocati oggetti di grande bellezza e suggestione, capaci di evocare nel pubblico il senso di “appartenenza” cosi messo a dura prova dalla globalizzazione.
Nello spazio collettivo del CNA Emilia-Romagna il pubblico potrà ammirare, oltre alle numerose aziende partecipanti, un’esposizione dedicata alle auto d’epoca proposta dalle imprese del settore autoriparazione. L’obiettivo è quello di mostrare ai visitatori come reinventare, rimodellare, e riportare la vettura all’antico splendore. Un lavoro artigiano che suscita negli appassionati lo stesso sguardo di stupore e ammirazione che suscita un’opera d’arte del passato, un dipinto, una scultura.
Infine, al Salone sarà possibile visitare la mostra “Omaggio a Leonardo da Vinci” a cura di Carlo Amadori. In occasione della celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, l’esposizione vuole ricordare diverse tematiche realizzate dal grande, straordinario e unico maestro. Verranno proposti 30 disegni per ricordare alcune opere fondamentali nella storia dell’artista: la “Battaglia di Anghiari”, realizzata nella Sala dei Cinquecento a Palazzo Vecchio; lo Studio di proporzioni del volto e dell’occhio; il busto d’uomo di profilo; “L’uomo Vitruviano”; i solidi e i poliedri per l’illustrazione del Divina Proporzione di Luca Pacioli; lo Studio per la capigliatura di Leda; lo Studio di testa di una fanciulla; lo Studio di mano virile; la Sant’Anna con la Vergine, il Bambino e San Giovanni; la Madonna dei Fusi; San Girolamo; le cinque teste grottesche; l’Hornithogalum Umbellatum e Ranunculus Bulbosus; la Cerchia di Leonardo e per finire il ritratto di Leonardo.

Il programma della manifestazione è in in costante aggiornamento. Per saperne di più visitate https://www.salonedelrestauro.com/new/it/programma/convegni.php

Molti degli eventi del Salone prevedono l’accreditamento per gli ordini professionali.

Informazioni utili:

EVENTO: Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali – XXVI Edizione
DATE: Dal 18 al 20 settembre 2019
DOVE: Ferrara Fiere, Via della Fiera 11, Ferrara
ORARI: 09.00 – 18.30
I visitatori che effettuano la pre-registrazione online - ENTRO IL 16 SETTEMBRE 2019
ORE 23.59 – entrano gratuitamente. Per pre-registrarsi: http://www.webland2000.com/restauro2019/
COSTO DI INGRESSO senza preregistrazione: 15,00 euro
Parcheggio al costo di 5,00 euro al giorno. 10,00 euro per tutti i tre giorni della manifestazione

CONTATTI
tel. +39 340 5047250 / 0532 900713
fax. +39 0532 976997
info@salonedelrestauro.com
segreteria@ferrarafiere.it

Titolo: Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali

Apertura: 18/09/2019

Conclusione: 20/09/2019

Organizzazione: Ferrara Fiere

Luogo: Ferrara Fiere Congressi

Indirizzo: Ferrara (FE)