FotografiaMostre a Torino

André Kertész. L'opera, 1912 - 1982

  • Quando:   19/10/2023 - 04/02/2024
  • evento concluso
André Kertész. L'opera, 1912 - 1982

CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia inaugura la stagione autunnale 2023 con due grandi mostre nella sua sede di Torino. Protagonista a Torino è la grande antologica dedicata a uno dei maestri assoluti della fotografia del XX secolo, André Kertész, nelle Sale espositive di CAMERA, con oltre centocinquanta immagini che ripercorrono l'intero percorso creativo del fotografo, mentre in Project Room trova spazio la collettiva Nuova Generazione.

André Kertész. L'opera, 1912 - 1982 è realizzata in collaborazione con la Médiathèque du patrimoine et de la photographie (MPP) di Parigi, Istituto del Ministero della Cultura francese che conserva gli oltre centomila negativi e tutti gli archivi donati dal fotografo allo Stato nel 1984, ed è composta da oltre centocinquanta immagini che ripercorrono l'intera carriera di André Kertész, fotografo di origini ungheresi, nato a Budapest nel 1894, giunto in Francia nel 1925 e trasferitosi infine negli Stati Uniti nel 1936, dove morirà nel 1985.

La mostra segue le tappe biografiche dell'autore, a partire dalle prime fotografie amatoriali scattate nel suo paese d'origine e durante gli anni della Prima Guerra Mondiale: in questi anni, Kertész affina il suo sguardo e già mostra la capacità di trasformare la quotidianità in immagini sospese tra sogno e apparizione metafisica, come accade nel "Nuotatore" e nei primi di una lunga serie di autoritratti.

Si passa poi alle celebri icone realizzate nella Parigi capitale del mondo culturale degli anni Venti e Trenta: le strepitose nature morte realizzate nello studio del pittore Piet Mondrian; i ritratti di personaggi che hanno fatto la storia della cultura e del costume del Novecento, dal regista Sergej Ėjzenštejn alla musa Kiki de Montparnasse allo scultore Ossip Zadkine; le scene di strada, diurne e notturne, i luoghi dove Kertész cerca, secondo le sue stesse parole, "la vera natura delle cose, l'interiorità, la vita", realizzando immagini che hanno contribuito in maniera decisiva alla creazione del mito della capitale francese nella prima metà del secolo. Infine, le "distorsioni" – giochi nati dagli specchi deformanti dei baracconi del luna park – che lo hanno reso una figura di primo piano anche nell'ambito surrealista.

L'esposizione getta poi una nuova luce sulla lunga seconda parte della sua esistenza, trascorsa al di là dell'Oceano, in un clima culturale profondamente diverso: le immagini di questi anni dimostrano infatti come da un lato Kertész continui la sua ricerca ritornando sugli stessi temi, dall'altro evidenzia l'effetto che le nuove architetture, i nuovi stili di vita, i nuovi panorami cittadini hanno sulla sua fotografia. Tra questi scatti, in alcuni casi inediti, si ricordano quelli spettacolari del porto di New York o dello skyline della Grande Mela (in uno appaiono ancora, naturalmente, le oggi scomparse Twin Towers), o ancora le immagini della casa dell'architetto Philip Johnson, quasi un contraltare di quelle scattate nella casa di Mondrian mezzo secolo prima.
Un percorso tanto coerente quanto variegato, che conferma una volta di più quanto affermato da Cartier-Bresson: "Tutto quello che abbiamo fatto, o che abbiamo intenzione di fare, Kertész lo ha fatto prima".... leggi il resto dell'articolo»

La mostra, curata da Matthieu Rivallin – responsabile del Dipartimento di fotografia della MPP, grande esperto di Kertész – e da Walter Guadagnini – direttore artistico di CAMERA –, celebra anche il sessantesimo anniversario della presenza del fotografo alla Biennale di Venezia: la traccia delle opere in mostra si basa infatti sulla lista manoscritta delle opere esposte in quell'occasione, ritrovata tra i documenti presenti negli archivi della MPP, una curiosità in più che lega il grande maestro al nostro paese.

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Dario Cimorelli Editore.

La mostra è patrocinata da Accademia d'Ungheria, Regione Piemonte e Città di Torino.

Il viaggio di CAMERA comincia a Torino, ma prosegue anche a Saluzzo, Forlì e Bassano del Grappa: a Saluzzo è protagonista lo sguardo femminile in fotografia, attraverso le immagini delle fotografe della storica Agenzia Magnum Photos (dal 13 ottobre), a Forlì viene presentata l'antologica di Eve Arnold (dal 23 settembre) mentre a Bassano del Grappa è possibile ammirare Dorothea Lange con i suoi racconti di vita e lavoro (dal 27 ottobre).

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

André Kertész. L'opera, 1912 - 1982

Apertura: 19/10/2023

Conclusione: 04/02/2024

Organizzazione: CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia

Curatore: Matthieu Rivallin e Walter Guadagnini

Luogo: Torino, CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia

Indirizzo: Via delle Rosine, 18 - Torino (TO)

Sito web per approfondire: http://camera.to/



Altre mostre a Torino e provincia

Arte contemporanea‎

Arte-In...Antitesi

Venerdì 1 marzo 2024 l'Associazione Culturale Fly Art apre a Torino la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea "Antitesi Art Space". leggi»

01/03/2024 - 22/03/2024

Piemonte

Torino

Arte contemporanea‎

incontro - Sulla differance

Magica Torino e I Viali shopping park inaugurano in Galleria la mostra 'incontro - Sulla differance', esposizione di opere di Simona Ambrosini, Tiziana Ferro, Titti Garelli. leggi»

02/03/2024 - 24/03/2024

Piemonte

Torino

Cinema

Il mondo di Tim Burton

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino presenta "Il mondo di Tim Burton", l'esposizione dedicata al genio creativo di Tim Burton. leggi»

11/10/2023 - 07/04/2024

Piemonte

Torino

Mostre Immersive

Dinosauri. Terra dei Giganti

La Sala degli Stemmi – Stazione Porta Nuova di Torino ospita la mostra "Dinosauri Terra dei Giganti" dal 22 febbraio al 30 giugno 2024. leggi»

22/02/2024 - 30/06/2024

Piemonte

Torino

Fotografia

Ugo Mulas. I graffiti di Saul Steinberg a Milano

Dal 14 febbraio al 14 aprile 2024, il Centro Italiano per la Fotografia di Torino ospita la serie fotografice che Ugo Mulas dedico agli scomparsi graffiti realizzati nel 1961 da Saul Steinberg. leggi»

14/02/2024 - 14/04/2024

Piemonte

Torino

Fotografia

Michele Pellegrino. Fotografie 1967-2023

Fino al 14 aprile 2024 a Torino, l'antologica "Michele Pellegrino. Fotografie 1967-2023" ripercorre ritualità, volti che narrano la passione di Pellegrino per la sua terra e per la fotografia. leggi»

14/02/2024 - 14/04/2024

Piemonte

Torino

Arte contemporanea‎ Fotografia

Jacopo Benassi. Autoritratto criminale

Jacopo Benassi in mostra alla GAM di Torino con "Autoritratto Criminale" dal 27 febbraio al 1 settembre 2024. leggi»

27/02/2024 - 01/09/2024

Piemonte

Torino

Arte contemporanea‎

Simone Forti

La GAM presenta negli spazi della Videoteca un’esposizione dedicata a Simone Forti, artista tra le più influenti nello sviluppo delle pratiche performative. leggi»

20/10/2023 - 02/06/2024

Piemonte

Torino

Pittura del '600

Guercino. Il Mestiere del pittore

A Torino dal 23 marzo 2024 i Musei Reali ospitano "Guercino. Il Mestiere del pittore", oltre 100 opere in mostra del grande pittore e di artisti coevi raccontano la vita dei pittori del Seicento. leggi»

23/03/2024 - 28/07/2024

Piemonte

Torino