Antonio Cargnel - Dinamiche Milanesi

  • Quando:   14/11/2019 - 30/11/2019
  • evento concluso

Arte contemporanea‎

Antonio Cargnel - Dinamiche Milanesi

Studio Bolzani inaugura la mostra personale di Antonio Cargnel dal titolo Dinamiche Milanesi.
Trentacinque impressioni d’autore sulla citta’, con alcune divagazioni da week- end.
Dettagli di una Milano che diventano riferimento della vita quotidiana e alcune mete che i milanesi amano spesso raggiungere.

Cargnel dipinge con tratti figurativi, poetiche immediate a noi vicine che fermano l’attimo nel colore e nella matericita’ della pennellata a olio.
Dopo tante sintesi, espressioni concettuali, astrattismi esasperati, l’autore dipinge figure che accarezzano l’emozione.

La pittura di Cargnel si puo’ paragonare ai tram milanesi, icone classiche della citta’, le vetture modello ‘’1500’’ degli anni’ trenta rappresentano nella Milano dal cuore in mano l’apparato circolatorio, quindi vitale della vita meneghina, tanto quanto i suoi quadri lo sono nella pittura tradizionale.

La mostra prosegue fino al 30 novembre.
Antonio Cargnel, nato in Valsolda nel 1946, pittore e architetto è cresciuto alla scuola del padre Lucio Cargnel e del nonno Vittore Antonio Cargnel, gia’ pittori affermati, che l’hanno indirizzato alla carriera artistica, vive e lavora a Milano

Spesso si chiedeva quanto della sua vita fosse libertà o aspettative altrui.
Aveva diligentemente accontentato un infinità di storie delle quali non avrebbe conosciuto la conclusione, lasciandolo in sospeso tra sogno e curiosità. Nonostante fosse stanco di tutti quegli anni di solito tran tran, il senso del dovere lo avrebbe spinto sempre avanti lungo i medesimi luoghi che lentamente si trasformavano. Però lui passava e gli altri lo attendevano.

Immagine: Tram di Viale Vittorio Veneto, Olio su tela - cm. 50 x 70

Titolo: Antonio Cargnel - Dinamiche Milanesi

Apertura: 14/11/2019

Conclusione: 30/11/2019

Organizzazione: Studio Bolzani

Luogo: Studio Bolzani - Milano

Indirizzo: Galleria Strasburgo, 3 - Milano

Sito web per approfondire: http://www.studiobolzani.com/